Lunedì 08 Agosto 2022 | 21:28

In Puglia e Basilicata

L'appuntamento

Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

foto Facebook Dargen D'Amico

Tra gli appuntamenti più attesi della rassegna il live di Dargen D'Amico

25 Agosto 2019

Redazione online

Arrivato alla sua sesta edizione, Distorsioni Sonore Festival, da sempre punto di riferimento per le estati baresi, si evolve mantenendo coerenza in core e visione. Punta ad abbracciare le distorsioni in tutte le loro sfumature e colori, in cui vecchio e nuovo, innovazione e tradizione si ibridano diventando qualcosa di sempre diverso.
L’appuntamento, ideato e curato dal circolo culturale Arci Urlo, quest'anno in collaborazione con il Comune di Acquaviva delle Fonti, nell'ambito della rassegna "Cuore di Banda", e il Comitato Feste Patronali è pronto a riabbracciare il suo pubblico in una tre giorni ricca di appuntamenti.

Il 30/31 Agosto e il 2 Settembre Piazza dei Martiri e Palazzo de Mari di Acquaviva delle fonti verranno “distorti” mutando in tela bianca a disposizione di creatività e fantasia.
Il 30 Agosto, opening dell’edizione 2019, Distorsioni Sonore Festival presenta “Trasfigurazioni: Live Cinema Experience”: una retrospettiva sulla visionaria stagione del cinema muto d’avanguardia di cento anni fa, attraverso una maratona di quattro proiezioni sonorizzate dal vivo da altrettanti musicisti.

Quattro set audiovisivi che creeranno un link tra le più influenti correnti artistiche del primo Novecento con le nuove sonorità provenienti dal mondo dell’elettronica, del rock psichedelico e del jazz sperimentale.
Sul palco si alterneranno Hillss, Turangalila, Manuel Tricarico e Caterina Palazzi, che si è guadagnata le attenzioni della critica nazionale, dapprima come leader dei Sudoku Killer e oggi, in chiave più “intima” nei panni di ZALESKA.
Ad introdurre le proiezioni Luciano Aprile, Giuseppe Procino e Adriano Losacco.

Il festival proseguirà il 31 Agosto con l’esclusivo live di Dargen D’Amico, accompagnato al pianoforte da Isabella Turso. Il rapper, cantautore, produttore e beatmaker, capace con il suo flow di collezionare hit e numeri che lo inseriscono di diritto nella hall of fame del genere in Italia, trascinerà il pubblico con una speciale performance costruita appositamente per il festival, in cui alcuni dei suoi pezzi saranno riarrangiati e suonati con il “Gran Concerto Bandistico Città di Acquaviva Delle Fonti”.

L’appuntamento è infatti parte del progetto “Cuore di Banda”, che intende rilanciare l’identità musicale del nostro territorio legata alla cultura bandistica contaminandola con i nuovi linguaggi musicali del rock, dell’hip hop, delle streetband e di altri generi contemporanei, mantenendo saldo il contatto con la musica lirica e sinfonica che ha, per secoli, alimentato il repertorio delle bande.

Il terzo e ultimo appuntamento, il 2 Settembre, cooprodotto con il Comitato Feste Patronali, vedrà come protagonisti la band Jolaurlo che, dopo 20 anni esatti dalla loro nascita, si riuniscono per rispondere al luogo che li ha visiti nascere e che oggi li riaccoglie per ricordare che tutti siamo uguali nell'essere diversi e che non esistono confini da proteggere, ma solo persone da accogliere, attraverso la loro musica, perfetto compromesso tra urla punk e puro romanticismo.
Il programma della tre giorni verrà inoltre arricchito da una mostra temporanea che coinvolgerà nuovi talenti del territorio del mondo visuale, in percorso tra le arti grafiche interpretate attraverso nuovi e vecchi media.

Un festival esempio di lungimiranza e dedizione, ha visto di anno in anno una crescita a tutto tondo, sia in termini di “pubblico” che in termini di lineup. Nelle sue passate edizioni ha visto calcare il palco da artisti che vanno da Il Pan Del Diavolo a Raiz (Almamegretta), dai Mokadelic a Roberto Dell’Era (Afterhours), fino ad arrivare gli ultimi headliners Nidi D’Arac e Murubutu.
L’evento che da sempre fa della sua gratuita, integrazione e varietà milestones del suo successo, è arrivato a toccare nella sua ultima edizione le 2000 unità in due giornate di concerti.

Un programma che ha come missione quella di diffondere la cultura, quella vera, senso di partecipazione e appartenenza, raccontando le nuove tendenze dell’oggi, senza però mai dimenticare le proprie “radici” e i rispettivi frutti del territorio.

Il programma completo nel dettaglio:
30/08 - DSF 2019 | Trasfigurazioni // Live Cinema Experience
Atrio Comunale di Palazzo De Mari
20.30
Retrospettiva sulla prima stagione del cinema muto e sull'estetica delle correnti artistiche più influenti di inizio Novecento con il Prof. Luciano Aprile, Giuseppe Procino e Adriano Losacco
21.00
Ballet Mécanique di Fernand Léger - Helliss
21.30
Das Cabinet Des Dr. Caligari di Robert Wiene - Turangalila
22.30
Entr’Acte di René Clair - Manuel Tricarico
23.00
Nosferatu di Friedrich Wilhelm Murnau - ZALESKA


31/08 - DSF 2019 | Dargen D'Amico & Isabella Turso
Piazza dei Martiri 1799
18.00
Incontro/ laboratorio con Dargen D’Amico (Palazzo de Mari)
21.00
Dargen D’Amico & Isabella Turso – live


02/09 - DSF 2019 | Jolaurlo
Piazza dei Martiri 1799
21.00
Jolaurlo – live

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725