Venerdì 20 Settembre 2019 | 01:24

NEWS DALLA SEZIONE

Nella notte
Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

 
Arte
Molfetta si trasforma in capitale della scultura

Molfetta si trasforma in capitale della scultura

 
L'inchiesta
Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

 
La decisione
Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

 
nel Barese
Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

 
Il caso dress code
Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

 
Arrestato dalla Polizia
Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

 
La sentenza
Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

 
Dopo la nostra denuncia
Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

La denuncia

«Noi disabili in difficoltà a Torre Quetta chiediamo aiuto a Comune e Regione»

Sos per lo scivolo che permette la discesa in mare rotto e per l’assenza di gazebo

«Noi disabili in difficoltà a Torre Quetta chiediamo aiuto a Comune e Regione»

BARI - Prosegue la protesta dei disabili, persone che non non hanno abilità motorie e che quindi vivono sulle carrozzelle, che frequentano la spiaggia libera comunale «Torre Quetta», sul litorale sud di Bari.
Due i problemi non ancora risolti che hanno segnalato e sui quali ora «alzano il tiro», chiamando in causa il Comune di Bari e la Regione: la inutilizzabilità dello «scivolo» con il quale potevano calarsi in mare, spesso anche danneggiato da atti di vandalismo ad opera di ignoti, e la perdita del gazebo allestito per farli soggiornare all’ombra, gazebo che il gestore ha dovuto rimuovere perché giudicato non a norma di legge dai militari della Capitaneria di porto.

Dopo un primo articolo dedicato dalla «Gazzetta» alla questione, Pasqualina Bonifacio, Giovanna Montrone, Gianni Tempesta e Nicola Buonvoglia aggiungono: «Le nostre rimostranze non sono rivolte né al gestore, né al direttore, né agli operatori della spiaggia, sempre disponibili e a cui va il nostro sentito ringraziamento. Le nostre rimostranze, e nel contempo le nostre richieste, sono rivolte alle istituzioni, nello specifico al Comune di Bari e alla Regione Puglia, poiché alla spiaggia Torre Quetta arrivano diversamente abili dal Comune di Bari, dalla provincia e anche da altre regioni».

«Rendere le spiagge accessibili ai diversamente abili non è questione da poco - proseguono i quattro portavoce dei frequentatori diversamente abili della spiaggia -: è un problema di diritti, di giustizia sociale, di cultura e di civiltà; quindi è un problema che prima di tutto riguarda le Istituzioni. Il Comune di Bari, e la Regione Puglia più in generale, devono impostare un progetto “spiagge per tutti” che sostenga e accompagni l’iniziativa privata, mettendo in campo finanziamenti, personale specializzato, vigilanza».
«Da parte nostra, ci rendiamo disponibili a collaborare sia con i gestori della spiaggia, sia con le istituzioni, per migliorare quanto migliorabile in questa stagione e per avviare meglio la prossima» concludono i diversamente abili, sperando in una soluzione rapida della questione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie