Venerdì 24 Settembre 2021 | 17:39

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Tecnologia

La pista ciclabile che «ricarica»: Ciclò, il progetto presentato al DigiLab Politecnico

Iniziativa sostenuta da Ariete. Il rettore Di Sciascio: «Un’occasione per i nostri studenti per confrontarsi con le aziende e sviluppare idee imprenditoriali»

La pista ciclabile che «ricarica»: Ciclò, il progetto presentato al DigiLab del Politecnico di Bari

Una pista ciclabile ricaricabile: si chiama “Ciclò” ed è il progetto realizzato da un team di sei giovani, tra studenti e laureati, sostenuto da Ariete come guest company nell’ambito delle attività del DigiLab 2019, promosso dal Politecnico di Bari. Un lavoro durato sei mesi al termine del quale il team ha sviluppato un’idea innovativa nata da riflessioni sui cambiamenti in atto nella mobilità e sul risparmio energetico.

Il progetto è stato presentato all’evento finale del DigiLab che si è svolto nell’Aula Magna “E. Orabona” del Politecnico di Bari il 12 giugno alla presenza del Magnifico Rettore Prof. Eugenio Di Sciascio, del Prof. Claudio Garavelli, responsabile del progetto DigiLab. Ciclò ha visto il team di giovani operare in sintonia con i professionisti di Ariete: il project work prevede la realizzazione di una pista ciclabile “a moduli” finalizzata al recupero di energie, ricarica dinamica attraverso una sensoristica evoluta. Il “tappeto” (di gomma) della pista componibile sfrutta l’energia cinetica prodotta dalle biciclette in transito attraverso la pavimentazione pizometrica e la ricarica avviene in modo dinamico attraverso un dispositivo wireless montato sulla bici.

“Il Digilab è un’esperienza che porta valore aggiunto alle aziende perché permette di conoscere talenti e incontrare professionalità diverse in grado di generare nuove idee di business. Da tempo investiamo in ricerca, sviluppo e innovazione perché siamo convinti che sia fonte di vantaggio competitivo per differenziarsi in un mercato sempre più complicato”, ha dichiarato il presidente di Ariete Angelo Disabato.

“Il Digilab rappresenta una buona pratica e un’importante occasione per i nostri studenti per confrontarsi con le aziende e sviluppare idee imprenditoriali”, ha dichiarato il Magnifico Rettore Eugenio Di Sciascio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie