Martedì 25 Giugno 2019 | 21:34

NEWS DALLA SEZIONE

La cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
La novità
Gravina, ecco la prima bottiglia di vino intelligente che "parla"

Arriva dalla Puglia la prima bottiglia di vino intelligente che "parla"

 
Il caso
Terlizzi, tenta furto durante pausa pranzo del titolare: arrestato 45enne

Terlizzi, tenta furto durante pausa pranzo del titolare: arrestato 45enne

 
L'incidente
Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

 
La grande via dell'acqua
Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

 
Storia a lieto fine
Terlizzi, cucciolo salvato dai vvff: il video condiviso anche da Salvini

Terlizzi, cucciolo salvato dai vvff: il video condiviso anche da Salvini

 
Il saluto
Università di Bari, l'addio di Uricchio: «Lascio un Ateneo cresciuto»

Università di Bari, l'addio di Uricchio: «Lascio un Ateneo cresciuto»

 
Il caso
Polignano, pesce scaduto: chef e staff di Grotta Palazzese si scusano

Polignano, multa a Grotta Palazzese le scuse dello chef: errore sull'etichetta

 
Il messaggio
Sindaco di Mola minacciato di morte su Fb: «Non mi farò condizionare»

Sindaco di Mola minacciato di morte su Fb: «Non mi farò condizionare». La solidarietà di Decaro

 
Nella notte
Detenuto tenta di evadere da Policlinico di Bari: bloccato

Detenuto tenta di evadere da Policlinico di Bari: bloccato

 
Nel Barese
Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
HomeLa richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
BrindisiL'inseguimento
Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

 
Batdalla guardia costiera
Trani, 8mila mq di rifiuti vicino alla spiaggia: area sequestrata

Trani, 8mila mq di rifiuti vicino alla spiaggia: area sequestrata

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

Sanità

Asl Bari verso il licenziamento di 25 medici: «Stop ai pensionati negli ambulatori»

Gli effetti del dl 90 e di alcune circolari ministeriali contraddittorie: è intervenuta anche la Corte dei Conti

270 precari della Asl di Bari in rivolta: domani il sit in davanti la Presidenza

La colpa, diciamo così, è della norma voluta da Renzi che vieta ai pensionati di avere incarichi retribuiti dalla pubblica amministrazione. Ma anche di una richiesta di chiarimenti della Corte dei conti, che nel luglio 2016 ha mandato la Finanza a bussare alla porta della Asl di Bari. Per chiedere come mai una trentina di specialisti ambulatoriali (sui circa 350 in servizio) risultassero ex dipendenti dell’azienda, sommando così il compenso previsto dal contratto alla pensione da dirigenti medici. E così, dopo un lunghissimo tira e molla, a fine gennaio la Asl ha avviato (per la seconda volta) il procedimento di revoca delle convenzioni.


Ne è nata una rivolta, soprattutto perché nell’elenco dei 26 nomi ci sono medici molto noti. Tra loro Pasquale De Leonardis, uno dei «saggi» di Emiliano (la commissione di consulenti gratuiti della Regione di cui fanno parte anche Albano Carrisi e Lino Banfi), ma anche Ettore Samele, il dietologo che già nel 2011 vincendo un bando del Comune di Bari (sindaco Emiliano) scatenò molte polemiche. È fuori, ma solo perché è arrivato al limite di età da pochi mesi, l’urologo Francesco Sollecito, più noto per essere il padre di Raffaele, l’ex studente coinvolto nel caso di Meredith Kercher.


Fino al 2014, quando è entrato in vigore il divieto previsto dal Decreto legge 90, per prassi le Asl consentivano ai dipendenti di migrare alla specialistica ambulatoriale, in alcuni casi senza nemmeno dover andare in pensione. Da quel momento in poi non è più avvenuto, e oggi il problema in Puglia esiste quasi solo a Bari (altrove i casi totali sono pochissimi). Nel 2014 la Asl ha chiesto un parere sull’applicabilità della norma sia alla Regione che alla Sisac (la commissione paritetica che scrive i contratti), ma senza ottenere una risposta non è stata definitiva.
Il problema però esiste. I medici di famiglia, ad esempio, non possono essere in pensione. La stessa cosa vale per chi lavora nelle guardie mediche, che ha potuto sommare alla pensione i 1.800 euro previsti per le 24 ore settimanali della continuità assistenziale. Ad alimentare l’incertezza c’è però una circolare della Funzione pubblica che esclude dall’applicazione del Dl 90 gli incarichi «di natura sanitaria». Nessuno finora ha capito cosa voglia dire.


La Asl di Bari aveva già avviato la decadenza degli incarichi di specialistica a metà 2016, salvo poi non concludere il procedimento. Ora è ripartita da capo perché una sentenza del giudice del lavoro di Bari ha dato torto a uno specialista a tempo determinato (in pensione) che chiedeva la conversione della conversione a tempo interminato: una fattispecie non proprio uguale, ma sovrapponibile. I 30 giorni per la chiusura del nuovo procedimento di decadenza scadono la prossima settimana, ed è quasi certo che la Asl procederà allo scioglimento dei contratti. Anche a costo di avere ricorsi: ma di fronte all’ipotesi di danno erariale paventata dall’intervento della Corte dei conti, la parola d’ordine è non rischiare.
«Alla richiesta di chiarimenti dei giudici contabili abbiamo risposto spiegando che non c’è danno erariale, perché comunque quelle ore di specialistica verrebbero pagate ad altri medici». Parliamo di 700 ore settimanali (che vengono pagate 30 euro l’una) e che la Asl rimetterà prontamente a bando. Ogni specialista può non può fare più di 38 ore a settimana, per circa 4mila euro lordi al mese che si sommano alla pensione. Ma si genererà un altro paradosso: siccome gli specialisti sono sempre gli stessi, quelli che verranno «cacciati» dalla Asl Bari continueranno a lavorare nella Bat o a Brindisi dove per il momento il problema non si è posto. Tutto per colpa di una norma non chiara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie