Giovedì 21 Febbraio 2019 | 02:31

NEWS DALLA SEZIONE

Durante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
A spasso con Romito
La mattinata di Salvini a Bari: passeggiata, chiacchiere e selfie con una scolaresca

La mattinata di Salvini a Bari: passeggiata, chiacchiere e selfie con una scolaresca

 
Musica
Tra web e radio dilaga il rap in salsa barese

Tra web e radio dilaga il rap in salsa barese

 
Nel Barese
Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

 
L'iniziativa
Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

 
Rapina aggravata
Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

 
L'allarme
Siringhe in centro e al parco: è emergenza eroina a Bari

Siringhe in centro e al parco: è emergenza eroina a Bari

 
In programma giovedì 21
Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

 
La lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
La rabbia del sindaco
Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
HomeLa decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

Blitz della Polizia

Bari, il traffico di droga dietro gli omicidi a Japigia: sette arresti tra i clan

Blitz della Squadra mobile anche a San Paolo, Libertà e Madonnella.

Omicidio a Bari, trovata l'autokiller hanno usato mitra e pistola

Blitz della Polizia in diversi quartieri della città conto un clan di narcotrafficanti: nove gli arresti eseguiti dalla squadra mobile in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di persone dei quartieri Japigia, San Paolo, Libertà e Madonnella. Le accuse sono di traffico, detenzione e spaccio di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, detenzione e porto illegale di arma da fuoco e ricettazione. Le indagini sono state avviate a seguito di alcuni omicidi avvenuti nel quartiere Japigia di Bari nei primi mesi dell’anno 2017.

In carcere sono finiti Antonio Busco, 36 anni, Michele Citarelli, 36, Roberto Mezzina Troiani, 27, Michele D'Addabbo (detto «bocchino»), 21, Emanuele Bevilacqua, 22. Nicola Dell'Aglio, 22, Enrico Mallucci (detto «il romano»), 55, sono andati ai domiciliari. Un'altra persona è ricercata. Per Ferdinando Bevilacqua, 57, obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

Gli investigatori hanno scoperto una tecnica social del gruppo grazie alla quale gli acquirenti non avevano mai contatti diretti con i responsabili del sodalizio e l’eventuale arresto di un pusher ed il sequestro del suo cellulare “dedicato” non avrebbe pregiudicato l’attività futura del gruppo.

Gli organizzatori erano in sostanza in possesso di una vera e propria “phone list”, composta da più di 300 numeri telefonici; l’organizzazione a cadenza mensile inviava veri e propri messaggi promozionali ai clienti, del tipo “fatti sentire amico mio” - “fatti sentire, è come piace a te, rimarrai contento … come vieni poi vedrai” - “fatti sentire amico mio, menù bomba, non ti pentirai”.

L’attività di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, essenzialmente cocaina, registrava un volume di affari di oltre 60.000 euro (“guadagno netto”) al mese, attraverso un flusso telefonico medio di 200 telefonate e 40 acquisti giornalieri.

I clienti, utilizzando un linguaggio convenzionale preordinato, facevano espresso riferimento ad un colore per fare intendere il quantitativo di cocaina richiesto: il colore “nero” corrispondeva ad una dose da 30 € (gr. 0,30 di cocaina); il colore “rosso” ad una dose da 50 € (gr. 0,50); il colore “giallo” ad una dose da 90 € (gr. 0,90).

Sulla scorta dei gravi indizi di colpevolezza emersi dalle indagini e puntualmente  riferiti dalla Squadra Mobile, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia il Giudice per le Indagini Preliminari ha emesso il provvedimento cautelare eseguito questa mattina, con il quale è stata applicata la custodia carceraria a BUSCO Antonio, CITARELLI Michele, MEZZINA TROIANI Roberto,  BEVILACQUA Emanuele e D’ADDABBO Michele, la misura degli arresti domiciliari a DELL’AGLIO Nicola e MALLUCCI Enrico, l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria a BEVILACQUA Ferdinando.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400