Giovedì 24 Gennaio 2019 | 11:53

NEWS DALLA SEZIONE

Nessun feritoq
Bari, nel Palagiustizia cade finestrone, sfiorato il dramma

Bari, nel Palagiustizia cade finestrone, sfiorato il dramma

 
Il caso
Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

 
Il meeting
Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

Congresso Cgil, Camusso incontra lavoratori Gazzetta del Mezzogiorno

 
Sentenze tributarie pilotate
Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

Bari, caso «Gibbanza» Cassazione annulla 2 condanne

 
La denuncia
Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

Rissa dopo riunione mercato Bari, presidente Fiva: «Mi hanno spinto»

 
L'iniziativa
Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

Bari, mercato di via Napoli vicino al cimitero: c'è il progetto

 
Per stalking
Picchiata perché russava e minacciata con video osé da pubblicare online: barese fa arrestare l'ex marito

Picchiata perché russava e minacciata con video osé da diffondere: barese fa arrestare ex marito

 
Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 

Aria di Natale

Bari, in arrivo un giardino a forma di stella e i mercatini natalizi

Un mese di eventi: il grande albero, la musica e gli spettacoli previsti nel capoluogo pugliese dal 6 dicembre al 6 gennaio

Bari, in arrivo un giardino a forma di stella e i mercatini natalizi

BARI - Un grande albero alto 14 metri e illuminato con centomila led a luce calda, collocato nella parte alta di piazza del Ferrarese: ai piedi un doppio palco di 98 metriquadri dall’aspetto di un pacco regalo. La «passeggiata tra le stelle», e cioè un allestimento scenografico di un giardino temporaneo che si sviluppa a forma di stella. E poi due i mercatini delle feste allestiti nella città vecchia: 20 le casette su via Venezia, nel tratto compreso fra piazza del Ferrarese e il Fortino di Sant'Antonio, e 10 i chioschi in piazza Mercantile, di cui due riservati alle associazioni di volontariato. È partito il conto alla rovescia per l’avvio del mese delle feste con luci, musica, spettacoli e colori.

La passeggiata fra le stelle - Per il terzo anno consecutivo l’Amgas realizza l’allestimento di piazza del Ferrarese per donare ai baresi e ai turisti un caloroso Natale. Per rendere magica l’atmosfera e riscaldare il cuore dei passanti, da un impianto audio saranno trasmesse, in filodiffusione, le canzoni più famose. Grande attesa per la novità di quest’anno: la «passeggiata tra le stelle», un omaggio a tutti coloro che passeranno attraverso il giardino oltre a un monito utile a ricordare che siamo frammenti di stelle fatti per brillare. L’area verde che si compone di abeti e essenze arboree partirà dal lato di piazza del Ferrarese che si affaccia su corso Vittorio Emanuele per arrivare fino all’albero centrale. Nell’infopoint si potranno ricevere informazioni sul programma delle attività e sui prodotti, le offerte e le promozioni di Amgas.
Spiega il presidente Vanni Marzulli: «Il consiglio di amministrazione ha deliberato l’aggiudicazione del bando pubblico per l’affidamento del programma. È un omaggio ai baresi e agli ospiti della Città metropolitana. Un dono fatto di simboli perché il Natale deve essere un periodo a misura di bambino, un tempo magico capace di risvegliare quello spirito fanciullesco che è in ognuno di noi».

Saranno cinque gli eventi di respiro internazionale organizzati dal 6 dicembre, giorno dell’accensione dell’albero, al 6 gennaio, giorno dell’Epifania che chiuderà le feste. Nel giorno in cui la città celebra il santo patrono, San Nicola, l’ospite d’eccezione sarà Nicoletta Tinti, ex ginnasta olimpica, costretta sulla sedie a rotelle a causa di un’ernia del disco: è la testimonianza della capacità di affrontare i momenti bui grazie al coraggio e alla determinazione. Lo spettacolo vedrà, inoltre, la partecipazione straordinaria della compagnia di danza «EleinaD.», con la campionessa mondiale di danza aerea Claudia Cavalli e il coreografo Vito Cassano, entrambi collaboratori fissi della compagnia internazionale di danza Kataklò. La colonna sonora dell’evento sarà curata dalla Grande orchestra polifonica «Enrico Annoscia - Città di Bari», con un coro di 24 elementi e una formazione di 20 musicisti impegnati nell’esecuzione di un repertorio natalizio.

I mercatini nella città vecchia Natale fa rima anche con i mercatini. Gli artigiani, chi produce olio, vino, conserve e dolciumi all’interno della piccole aziende del territorio, e quindi al di fuori del circuito della grande distribuzione, gli artisti e chi realizza presepi hanno tempo fino al 26 novembre per aggiudicarsi uno spazio espositivo messo a disposizione dal Comune. Saranno due i mercatini allestiti nella città vecchia: sulla Muraglia e in piazza Mercantile. La fiera apre i battenti il 6 dicembre e chiude il 31.

Anticipa l'assessore allo Sviluppo economico Carla Palone: «Ormai le casette bianche illuminate sono diventate una tradizione per i baresi e un’occasione per acquistare il regalo da mettere sotto l’albero. Abbiamo scelto di valorizzare l’artigianato locale e l’enogastronomia della nostra terra che rappresentano un grande attrattore per il pubblico di tutte le età. Nei limiti del possibile, vogliamo pure creare occasioni di lavoro per gli artigiani e offrire a cittadini e turisti un’opportunità per far conoscere i nostri prodotti locali e apprezzare la nostra bellissima città».
Sono ammessi a partecipare al bando gli artigiani, inclusi quelli che operano nel settore alimentare con materie prime certificate e a chilometro zero, coloro che vendono ed espongono i propri oggetti d’arte e le opere d’ingegno purché in maniera professionale, i coltivatori diretti di prodotti agroalimentari biologici o tipici pugliesi e comunque non industriali.
Niente cineserie o merce di bassa qualità: sarà consentito esporre e vendere esclusivamente addobbi natalizi, presepi, giocattoli artigianali, artigianato a tema natalizio e sacro, accessori di abbigliamento e bigiotteria realizzati sul posto, prodotti agroalimentari, biologici e alimenti tipici pugliesi non industriali in conserve. Gli stand aprono alle 10 e chiudono alle 22.30. Il 23 dicembre sarà consentita l’apertura sino alle 24.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400