Giovedì 21 Marzo 2019 | 08:39

NEWS DALLA SEZIONE

Cassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
A Bari
Tentò di investire condomino e lo perseguitò per anni: divieto di avvicinamento per stalker

Tentò di investire condomino e lo perseguitò per anni: divieto di avvicinamento per stalker

 
Gratuito patrocinio
Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

 
La «Rendella»
Monopoli, la biblioteca è senza barriere grazie a una onlus

Monopoli, la biblioteca è senza barriere grazie a una onlus

 
Di Corrado Veneziani
Bari, per la giornate Fai apre la Banca d'Italia con mostra 500 anni di Leonardo

Bari, per le giornate Fai apre la Banca d'Italia con mostra 500 anni di Leonardo

 
Alla Casa del Popolo di Bari
Mister Ulivieri ricorda Maestrelli e si schiera: «Voterò la sinistra del noi»

Mister Ulivieri ricorda Maestrelli e si schiera: «Voterò la sinistra del noi»

 
L'operazione dei cc
Acquaviva, tenta di rapinare due farmacie con pistola giocattolo: arrestato

Acquaviva, tenta di rapinare due farmacie con pistola giocattolo: arrestato

 
Il caso
Tangenti ex Provincia Bari, licenziato furbetto del cartellino che truffò la Regione

Tangenti ex Provincia Bari, licenziato furbetto del cartellino che truffò la Regione

 
L'iniziativa
Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

 
Operazione dei Cc
Molfetta, «O mi paghi la droga o ti ammazzo»: in cella spacciatore-estorsore

Molfetta, «O mi paghi la droga o ti ammazzo»: in cella spacciatore-estorsore

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Ad Acquaviva delle Fonti

Rubavano le chiavi dalle auto in sosta al Miulli per svaligiare le case: arrestati 3 baresi

La banda arrestata in flagrante, prendeva di mira le auto ferme nel parcheggio dell'ospedale Miulli, poi con i documenti della macchina riuscivano a risalire all'indirizzo degli appartamenti

carabinieri

BARI - Rubavano chiavi di casa dalle auto in sosta nel parcheggio dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti per poi derubare gli appartamenti dei proprietari dei mezzi mentre questi erano in ospedale. Per i reati di furto aggravato e furto in abitazione in concorso, i Carabinieri hanno arrestato tre baresi, il 32enne Giuseppe Bartoli, il 34enne Alessandro Frisari, entrambi del quartiere Libertà, e il 56enne Domenico Ippolito del rione San Paolo. I fatti contestati risalgono al 25 ottobre 2017 ma alla loro identificazione gli investigatori, coordinati dal pm Simona Filoni, sono giunti grazie agli elementi raccolti dopo il loro arresto in flagranza, circa un mese dopo, per un fatto analogo. Il 28 novembre 2017 due di loro, dopo aver forzato la portiera di un’auto nel parcheggio del Miulli, essersi impossessati del mazzo di chiavi e aver individuato l’indirizzo di residenza dal libretto di circolazione, furono bloccati ad un posto di controllo sulla strada per Santeramo mentre andavano a fare il furto, mentre il terzo faceva il palo restando vicino l’auto.

Nella loro macchina furono trovati attrezzi per lo scasso, berretti con visiera, guanti, il mazzo di chiavi della vittima e un navigatore «tom tom» con l’indirizzo della vittima già impostato. Dopo gli arresti i Carabinieri sono riusciti a identificare nei tre gli autori di un furto analogo avvenuto un mese prima, quando dopo aver rubato da un’auto in sosta nel parcheggio del Miulli il telecomando di un cancello condominiale, riuscivano a raggiungere l’abitazione dell’ignara vittima a Bari e ad asportare monili in oro e denaro contante per circa 20 mila euro. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita ieri mattina è stata disposta dal gip del Tribunale di Bari Francesco Pellecchia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400