Giovedì 30 Giugno 2022 | 13:28

In Puglia e Basilicata

TALENTI

Tennis: Pellegrino e Fabbiano, le facce della Puglia che lotta

Pellegrino e Fabbiano: due facce della Puglia che va

Il tennista biscegliese Andrea Pellegrino

I punti sono l’«ossessione» del biscegliese al suo best 196 mondiale. Il sangiorgese, ora 182, vuole risalire nuovamente

26 Maggio 2022

Antonello Raimondo

Il tennis vive un momento di grande splendore. Fatti, non opinioni. E cioè, numeri. In costante ascesa. Dai tesserati ai praticanti. Una «macchina» che rasenta la perfezione come racconta, con dovizia di particolari, l’ultima edizione degli Internazionali d’Italia, sulla terra battuta del mitico Foro Italico. I numeri, appunto. Pazzeschi. Stracciati tutti i record di presenze e, quindi, incassi. E se da un lato il «sistema Italia» funziona alla grande... dall’altro c’è l’aspetto tecnico, assolutamente non da meno. Oggi non siamo più comprimari. Ma giochiamo ad armi pari con i primi al mondo. Dalla rapidissima asceda del predestinato Sinner alla certificazione ad alti livelli di Berrettini, infortuni a parte evidentemente. Il primo già top 10, l’altro capace di issarsi fino al numero 6 classifica mondiale con a carico già una finale a Wimbledon. E il talento di Musetti, poi. Ci si incanta a vederlo giocare. Repertorio completo, di forza e di «mano». Ha vent’anni e ancora a volte si impalla. Ma il ragazzo si farà, può guardare avanti con ambizione. E poi ancora la solidità del guerriero Sonego, la splendida «pazzia» tecnica di Fognini, uno che gioca a tennis con la facilità con cui si beve un bicchier d’acqua. Con nuovi nomi in rampa di lancio. E chissà...

La Puglia s’è presa una pausa. Dopo gli exploit del barese Gianluca Pozzi, numero 40 del mondo nel 2000 e capace di essere uno dei sei italiani ad aver battuto il numero 1 del mondo (contro Agassi al Queen’s) è ancora viva la speranza di poter applaudire un ragazzo di casa nostra almeno nella top 100. Fino a poco tempo fa ce l’aveva fatta Thomas Fabbiano (sotto in foto), numero 70 prima di accusare un vistoso calo che l’ha portato addirittura ad uscire dalle prime centocinquanta posizioni del ranking Atp (attualmente è 182). Oggi l’atleta di San Giorgio Jonico compie 33 anni. Ma l’età è un dettaglio. Thomas ha ancora voglia di costruire pagine importanti di storia. Con l’umiltà che l’ha sempre contraddistinto e un bagaglio tecnico di assoluto valore che, non a caso, l’ha portato a fare la voce grossa in un circuito popolato da autentici giganti. Lui che mette sul piatto della bilancio appena 173 centimetri. A proposito, oggi tornerà in campo nel challenger tedesco di Troisdorf. In palio ci sono i quarti di finale e qualche prezioso punticino per scalare la classifica.

I punticini, già. Sono l’«ossessione» di Andrea Pellegrino, 25 enne biscegliese in rampa di lancio. Qualche mese fa ha ottenuto il best ranking, numero 196 del mondo. Poi qualche torneo giocato maluccio e la classifica gli ha presentato il conto. Andrea, per fortuna, ha la testa dura. A volte capriccioso, ma terribilmente talentuoso. Tra le sue vittime ci sono già alcuni top. L’ultimo, in ordine di apparizione, il francese Benjamin Bonzi, numero 56. A Bordeaux, per la precisione. Al culmine di una settimana in cui Pellegrino ha giocato un tennis fantastico. Guai a fermarsi, ovviamente. E allora obiettivo Vicenza, un altro challenger da addentare». La vittoria contro Giustino all’esordio, poi il bis di ieri contro Fonio. E, all’orizzonte, la possibilità di sfidare Gianluca Mager, già battuto a Roseto degli Abruzzi. Uno dei primi 100 Atp, appunto.

La Puglia, insomma, ci riprova. Terra di eccellenze, a qualsiasi livello. Pugliese il vice presidente federale, il barlettano Isidoro Alvisi. Pugliese l’altro consigliere nazionale, il barese Donato Calabrese. Pugliese il direttore dell’Istituto superiore di formazione «Roberto Lombardi» (è anche team manager della Coppa Davis), il barese Michelangelo Dell’Edera, il vero «cervello» del sistema Italia. Manca solo la ciliegina, chiaro. Un top 100. Magari solo per cominciare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725