Sabato 12 Giugno 2021 | 14:01

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
«Gin Tonic»: l'estate nel nuovo singolo del barese Il Mago

«Gin Tonic»: l'estate nel nuovo singolo del barese Il Mago

 
Musica
«Per non perderti», la fragilità dell'amore nel nuovo singolo del salentino AISAR

«Per non perderti», la fragilità dell'amore nel nuovo singolo del salentino AISAR

 
L'album
Ecco 'Ars Insidiae' la trappola sonora che cattura chi ascolta

Ecco 'Ars Insidiae' la trappola sonora che cattura chi ascolta

 
Anteprima
«Come sale», l'amore senza differenze nel nuovo singolo del mesagnese Ignazio Deg

«Come sale», l'amore senza differenze nel nuovo singolo del mesagnese Ignazio Deg

 
Il disco
«Carne e poesia»: le fragilità dell'uomo nell'ultimo album del pugliese Pietro Verna

«Carne e poesia»: le fragilità dell'uomo nell'ultimo album del pugliese Pietro Verna

 
Musica
Jasmine Carrisi

«Calamite», la freschezza di Jasmine Carrisi nel nuovo singolo perfetto per l'estate

 
Tormentoni
«Mohicani», i Boomdabash infiammano l'estate 2021 in duetto con Baby K

«Mohicani», i Boomdabash infiammano l'estate 2021 in duetto con Baby K

 
L'album
Ecco i «lupi» di Emanuele Barbati, tra ecologia e musica

Ecco i «lupi» di Emanuele Barbati, tra ecologia e musica

 
Lutto
Jazz, addio a Rino Arbore, chitarrista delle emozioni

Jazz, addio a Rino Arbore, chitarrista delle emozioni

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barigiustizia svenduta
Bari, «Il milione nascosto negli zainetti? Erano gli onorari del mio lavoro»

Bari, avvocato Chiariello: «Il milione nascosto negli zainetti? Erano gli onorari del mio lavoro»

 
Potenzalavori pubblici
Potenza, Ponte Musmeci, restauro alla Fhecor Ingenieros

Potenza, Ponte Musmeci, restauro alla Fhecor Ingenieros

 
MateraVaccini
Matera, immediata sospensione Astrazeneca sugli under 60

Matera, immediata sospensione Astrazeneca sugli under 60 Il bollettino odierno

 
TarantoLa tragedia
Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

 
Brindisila campagna
Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

 
LecceLa novità
Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

Lecce, festa di Sant’Oronzo non si farà la processione

 

i più letti

Musica

Gianluca De Rubertis: «Il pop è la metafora della mia anima»

L'artista racconta il terzo lavoro da solista, 'La violenza della luce'

Gianluca De Rubertis: «Il pop è la metafora della mia anima»

Terzo album da solista per Gianluca De Rubertis. È uscito «La violenza della luce», accompagnato dai primi due singoli estratti, «Pantelleria» e «Solo una bocca», disponibili su Youtube i due videoclip diretti da Pierluigi De Rubertis che traducono in maniera quasi didascalica le atmosfere del disco.

Sebbene fin dalle prime note sia riconoscibile la cifra stilistica di De Rubertis - un’eleganza raffinata e antica ma al tempo stesso moderna, che si sprigiona in testi arditi e paroliberi e melodie intense - è stupefacente quanto il De Rubertis di «La violenza della luce» differisca dal De Rubertis di «Autoritratti con oggetti» e «L’universo elegante». Il nuovo lavoro è un disco ipnotico, da ascoltare come un loop infinito, e all’interno di questo loop avvertire emozioni di volta in volta sempre più vivide. E non è solo il fascino di «Pantelleria», che ormai da molte settimane ci avvolge con la sua sensualità e l’amarcord di un’estate che forse nessuno ha vissuto appieno. «Questo disco - nota De Rubertis su “La violenza della luce - intravede la sua luce in uno spazio-tempo molto rapido, violento e critico. Quelle buie cupole in cui a volte incappiamo ci danno la possibilità di scoprire quanto il chiarore possa esserci sfuggito, lo avevamo dimenticato quel chiarore, percorrendo innumerabili strade fuligginose e affondando i tacchi in continue pozzanghere. Lo stupore che deriva dalla presa di coscienza dell’orrore che si prova per se stessi è anche il più formidabile acciarino che ci consente di appiccare un primo timido e delicato fuoco». La tracklist: «Voi mica io», «Solo una bocca», «Versateci del vino», «Che ci facciamo noi», «Pantelleria», «La violenza della luce», «Nel cuore del cuore» e «Dimmi se lo sai».

De Rubertis, da dove viene il titolo e come nasce il nuovo disco?
«Il titolo è lo stesso di una canzone contenuta nell’album, che fa appunto da title track. Mi sembrava che in qualche modo agglomerasse bene il senso intero dell’album, che ho scritto in un momento di particolare empatia, che mi legava al concetto di sofferenza umana. In alcuni momenti difficili, anche se la luce non c’è la si desidera. La stesura del disco non ha conosciuto diverse fasi, ma è stato scritto in breve tempo, tanto che l’ordine della scaletta è quasi quello della scrittura dei brani».

Sono stati estratti dal disco due singoli, è prevista l’uscita di un terzo?
«È un po’ presto per dirlo, “Solo una bocca” è stato rilasciato come singolo solo lo scorso venerdì, quindi c’è da attendere. Mi piacerebbe far uscire altri contenuti, ma in un momento che sia di maggiore apertura».

Avrebbe dovuto tenere un live il 29 ottobre a Corigliano d’Otranto per il Sei Festival, ci sarà?
«No, è stato cancellato».

Quale sarà il futuro per la musica live?
«L’ultimo Dpcm ha ammazzato la speranza di suonare. Non si può pensare si esibirsi il giovedì alle 3 di pomeriggio: è inutile, perché la gente, il pubblico, lavora. Quale sarà il futuro: bisognerebbe chiederlo al governo, che tra l’altro ha promesso dei bonus le cui modalità d’accesso sono relative al fatturato di una sola parte dell’anno. Qualsiasi diretta sui social è un live che non è un live. L’artista sta da solo, è azzerata qualsiasi fruizione emotiva. Sebbene credo che che tutti quanti faremo qualcosa di questo tipo, esibizioni su piattaforme web con biglietti che si comprano online».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie