Sabato 28 Maggio 2022 | 04:08

In Puglia e Basilicata

IL MEMORIAL

Canosa di Puglia, spettacolo juniores del ciclismo: vince solitario Ricca

L'atleta di Contursi Terme conquista il Gran Premio Apertura dedicato al dott. Fontana

27 Aprile 2022

Redazione online

«Grazie al fattivo e all’encomiabile impegno dell’Asd Canusium Bike del presidente Vito Pagano, a Canosa di Puglia si è riassaporata l’atmosfera del grande evento di ciclismo a stretto contatto con il pubblico in occasione del Gran Premio Apertura-Memorial dott. Michele Fontana». La FederCiclismo di Puglia sottolinea la gara juniores disputatasi il 25 aprile e «che ha acquisito una crescente importanza in ambito non solo pugliese ma anche extra-regionale ed è per questo motivo che la corsa ha continuato a far gola ai corridori fuori regione: il nome nuovo nell’albo d’oro è quello di Samuele Ricca (UC Giorgione-Cambike) campano di Contursi Terme, studente all'ultimo anno dell'istituto tecnico industriale (meccanica e meccatronica di Oliveto Citra), che si è aggiudicato la corsa canosina al termine di una coraggiosa fuga solitaria».

La gara è stata dedicata per la terza volta in sette edizioni alla memoria del dottor Michele Fontana (1936-2017) farmacista, filantropo e cultore dello sport nella continuità della storia e della tradizione ciclistica canosina in presenza del figlio Sergio, presidente di Confindustria Puglia e starter della corsa che ha visto la presenza di 102 corridori in rappresentanza di 20 squadre. Coprendo 14 giri cittadini di circa 6 chilometri cadauno, la gara è partita subito tiratissima con gli uomini della UC Giorgione-Cambike a dettare i ritmi e a cercare più volte la fuga dapprima con Patrick Vanacore e poi con lo stesso Ricca che è uscito via dal gruppo dei migliori ridotto a una ventina di unità a tre giri dalla fine. Con la vittoria messa al sicuro per Ricca, alle sue spalle il laziale Federico Minori (Team Logistica Ambientale) e l’abruzzese Federico Di Mauro (Gulp! Pool Val Vibrata) hanno potuto fare ben poco nel recuperare il gap dal battistrada, accontentandosi rispettivamente della seconda e della terza posizione.

Tra le fila della Cambike, attraverso una nota sull’omonima pagina Facebook postata nell’immediato dopo gara, è stato un «memorabile 25 aprile per la prima vittoria stagionale. Due anni fa grazie al direttore sportivo Giuseppe Parolisi abbiamo dato vita a questo progetto con il supporto immenso di Giuseppe D'Aniello, unendo le energie economiche e tecniche con il gruppo veneto dell’UC Giorgione, una delle realtà ciclistiche della categoria juniores più longeve in Italia. Per noi questa vittoria vale oro, perché in Campania praticare ciclismo non è semplice. Si fa fatica a trovare atleti, a gestire trasferte lunghe e impegnative. Il gruppo CamBike ha sempre puntato sui pochi atleti campani disposti a divertirsi indossando i nostri colori sociali. La vittoria di oggi non è del singolo atleta ma è di tutti noi, a partire dai ragazzi, oltre a Giuseppe Parolisi, Giuseppe D'Aniello, Carmine D'Auria, Franco Luongo, Carlo Tessitore e dal preparatore e biomeccanico Giuseppe Di Micco».

Oltre a ricevere i complimenti dagli amministratori locali di Canosa di Puglia (con in testa l’assessore allo sport Antonio Pizzuto) e dal comitato regionale FCI Puglia presieduto da Giuseppe Calabrese, una giornata di grande ciclismo giovanile ottima sotto tutti i punti di vista che determinerà un continuo parlare in termini positivi della manifestazione a posteriori, pronta a tornare alla ribalta e a riconquistare il gradimento del pubblico canosino per l’ottava volta nella primavera del 2023.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725