Giovedì 17 Gennaio 2019 | 07:27

Fede e tradizione

A Bari la processione
dell'Addolorata

di ANNADELIA TURI

BARI - Fede e tradizioni si mescolano a Bari per la processione dell’Addolorata che oggi, di fatto, fa entrare nel vivo la città nei riti della settimana santa. La statua della vergine, vestita di nero, in giro per le strade di Bari rievoca la drammatica ricerca della Madonna di suo figlio già catturato prima della crocifissione. Una tradizione barese che risale all’aprile del 1933. Ad organizzare la processione è l’arciconfraternita di Maria Santissima della Pietà e di Sant’Antonio. Un evento religioso che si aspetta ogni anno, in particolare le migliaia di fedeli che, già dalle prime ore del mattino, affollano l’ingresso del santuario di Sant’Antonio in attesa dell’uscita dalla statua, dopo la santa messa celebrata dal parroco del santuario don Vito Di Pinto. Dopo aver attraversato in mattinata il quartiere Madonnella la processione ha fatto una sosta in Cattedrale per poi riprendere nel pomeriggio nei vicoli di Bari vecchia e poi nei quartieri Libertà e Murat. Infine il rientro in serata nel santuario di sant’Antonio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400