Lunedì 01 Giugno 2020 | 07:58

NEWS DALLA SEZIONE

Storia a lieto fine
Foggia, Isabella 99 anni vince la battaglia contro il covid e lascia il Policlinico Riuniti

Foggia, Isabella 99 anni vince la battaglia contro il covid e lascia il Policlinico Riuniti

 
fase 2
Bari, Michele e Rossella sposi: primo matrimonio con invitati e regole anti-covid

Bari, Michele e Rossella sposi: primo matrimonio con invitati e regole anti-covid

 
L'iniziativa
Coronvairus Basilicata, l'assessore Leone propone: «Bonus di mille euro per medici e sanitari»

Coronvairus Basilicata, l'assessore Leone propone: «Bonus di mille euro per medici e sanitari»

 
la generosità
Coronavirus, Costa sospende le crociere e regala a Taranto 7 tonnellate di cibo, da nave ormeggiata al porto

Coronavirus, Costa sospende le crociere e regala a Taranto 7 tonnellate di cibo, da nave ormeggiata al porto

 
Culle e coronavirus
Bitritto, benvenuto al piccolo Tobias, partorito tra le mura di casa Di Mattia

Bitritto, benvenuto al piccolo Tobias, partorito tra le mura di casa in piena emergenza

 
SOLIDARIETÀ
Pasti caldi cucinati da chef per chi ha bisogno

Bari, pasti caldi cucinati da chef per chi ha bisogno

 
Arte o ironia?
Torre a Mare, anche il Nettuno indossa la mascherina: un artista o un ubriaco?

Torre a Mare, anche il Nettuno indossa la mascherina: un artista o un ubriaco?

 
La curiosità
Foggia, infermiere del Riuniti nel reparto Covid fa gli auguri alla figlia: la dedica è sulla tuta

Foggia, infermiere del Riuniti nel reparto Covid fa gli auguri alla figlia: la dedica è sulla tuta

 
Solidarietà
Da Bergamo a Bari: arrivano mille mascherine in dono al Comune

Da Bergamo a Bari: arrivano mille mascherine in dono al Comune

 
Oltre 50 firme
Bari, reparto Covid di Asclepios chiude: medici e infermieri firmano il cartello all'ingresso

Bari, reparto Covid di Asclepios chiude: medici e infermieri firmano il cartello all'ingresso

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

L'idea

Bari e l'arte al tempo del Covid 19, così Topolino diventa San Nicola: l'opera di Michael Mazzone

Nel quadro appare anche il sindaco Antonio Decaro: «Un omaggio a Bari, la mia seconda città» commenta il tatuatore italo americano

BARI - E se San Nicola diventasse Topolino? A Bari, nella clausura della quarantena avviene anche questo. È vero, il Covid 19 ha messo in pausa un sacco di cose: il lavoro, la famiglia, le amicizie, la libertà di movimento. Praticamente tutto, forse. Tranne l'arte. È così che Michael Mazzone, tatuatore italo americano con due studi, uno in California e uno in Puglia, precisamente a Torre a Mare, invece di mettere un freno alla propria fantasia (a seguito della chiusura forzata della sua attività durante il lockdown) ha deciso di cimentarsi in qualcosa di nuovo: la pittura.

Ed è da questo esperimento che il santo patrono del capoluogo pugliese con le sue celebri "tre palle", nell'opera di Mazzone realizzata su pala di legno, diventa un sorridente Topolino, inchiodato al suolo del Lungomare di Bari a testimoniare che neppure il virus può scacciare la fede nel vescovo di Myra dalla sua città d'adozione. In basso è ritratto, poi, uno stupefatto sindaco Antonio Decaro, letteralmente rapito dall'immagine del topo-santo. Un omaggio che Michael vuole recapitare direttamente al primo cittadino: «Perché? Perché se la merita. Lui e tutti i componenti del Comune - spiega il tatuatore - non ci hanno lasciati mai soli». La vera particolarità di questi piccoli capolavori però, non sta solo nella curiosità del soggetto scelto: Topolino è infatti il simbolo dell’ottimismo americano per eccellenza, ma nei materiali scelti, totalmente di risulta. Bando alle tele dunque e benvenuti cartoni, imballaggi e fogli dell'autocertificazione riciclati.

Il tutto è nato da una telefonata di un amico di Michael che lo ha invitato a realizzare delle opere per un contest di tatuatori. Il tema, ovviamente, era il Coronavirus. Il tatuatore armato di matita e fogli ha dato libero sfogo alla sua vena d'artista e tra le tante opere realizzate, una è stata messa all'asta su un sito americano e battuta per $4100. L'intera cifra è stata poi devoluta alla Regione Puglia per l'emergenza sanitaria in corso. «Fa uno strano effetto sapere che con la propria arte - commenta - si può fare del bene alla comunità che ti ospita. Anche se sono americano, la Puglia è la mia seconda casa».

Un tatuatore dal cuore d'oro Mazzone che ha eluso la noia della quarantena giocando con l’estro: «Ho voluto fermare nelle mie opere un momento storico, che mi auguro non ritorni mai più. In ogni opera ho catturato la speranza e il dolore del popolo italiano che nonostante la morte e la paura, si è piegato ma non si è mai spezzato. Nei miei quadri Topolino ha, infatti, sempre il sorriso nonostante porti sul suo corpo i segni indelebili che il virus sta lasciando dietro di sé». Decine sono le proposte d'acquisto che Mazzone ha ricevuto per i suoi lavori, ma non vuole metterli in vendita. Anzi preferisce esporli gratuitamente in futuro (magari con l'aiuto del Comune) lasciandoli ad appannaggio dei baresi. È proprio vero dunque: la resilienza e la creatività sopravvivono a tutto, anche al Coronavirus.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie