Mercoledì 28 Ottobre 2020 | 04:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

 
Il caso
Bitonto, genitori ricoverati lasciano sola a casa 12enne, Abbaticchio: «Covid fai schifo»

Bitonto, genitori ricoverati lasciano sola a casa 12enne, Abbaticchio: «Covid fai schifo»

 
Il virus
Covid 19 in Puglia, il 118 di Bari sommerso di chiamate: 1400 al giorno

Covid 19 in Puglia, il 118 di Bari sommerso di chiamate: 1400 al giorno

 
Sanità
Emergenza Covid 19: a Terlizzi da domani pronti altri 40 posti letto

Emergenza Covid 19: a Terlizzi da domani pronti altri 40 posti letto

 
La novità
Bari, Teatro Petruzzelli in streaming: 3000 spettatori per il primo concerto online

Bari, Teatro Petruzzelli in streaming: 3000 spettatori per il primo concerto online

 
La curiosità
Nella periferia di Rutigliano spunta l'orto urbano coltivato dai cittadini

Nella periferia di Rutigliano spunta l'orto urbano coltivato dai cittadini

 
Il primato
Emergenza Covid, aeroporto Bari è il migliore tra i medio-grandi per assistenza

Emergenza Covid, aeroporto Bari è il migliore tra i medio-grandi per assistenza

 
L'iniziativa
Covid, dal Politecnico Bari arriva Lala Mask: una mascherina più leggera e riciclabile

Covid, dal Politecnico Bari arriva Lala Mask: una mascherina più leggera e riciclabile

 
Lotta al virus
Modugno, mascherine senza confini il dono dei residenti indiani

Modugno, mascherine senza confini il dono dei residenti indiani

 
Il caso
Bari, uccise la ex e nascose il corpo in una fabbrica abbandonata: il processo

Bari, uccise la ex e nascose il corpo in una fabbrica abbandonata: il processo

 
Il caso
Bari, la lettera: «Mio figlio prigioniero di barriere informatiche»

Bari, la lettera: «Mio figlio prigioniero di barriere informatiche»

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

 
FoggiaLa lite
Coltellate tra migranti nel ghetto di Borgo Mezzanone: un morto

Coltellate tra migranti nel ghetto di Borgo Mezzanone: un morto

 
TarantoLa denuncia
M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

 
PotenzaIl caso
Covid 19 in Basilicata: è allarme, reparti sotto pressione

Covid 19 in Basilicata: è allarme, reparti sotto pressione

 
MateraIl virus
Matera, la richiesta del sindaco: «Nuovi interventi per l'ospedale della città»

Matera, la richiesta del sindaco: «Nuovi interventi per l'ospedale della città»

 
LecceLe dichiarazioni
Disordini a Lecce per protesta al Dpcm, il sindaco: «Rabbia non prevalga, facciamo squadra»

Disordini a Lecce per protesta al Dpcm, il sindaco: «Rabbia non prevalga, facciamo squadra»

 
Brindisinel Brindisino
Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

 
Batl'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 

i più letti

città metropolitana

Bitetto, «Periferie Aperte»: inaugurata «wonderland» in area urbana riqualificata

Si tratta di un playground multifunzionale e una pista ciclabile per un importo complessivo di 380 mila euro

BARI - Il sindaco metropolitano, Antonio Decaro, con il sindaco di Bitetto, Fiorenza Pascazio, hanno inaugurato, questa mattina, l’area interessata dai lavori di riqualificazione urbana finanziati dal Bando Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministeri e presentati dalla Città metropolitana nell’ambito del progetto «Periferie Aperte».

Gli interventi a Bitetto hanno consentito la rigenerazione della zona 167, della pineta comunale e del giardino della Benedetta con la realizzazione di un’area chiamata «wonderland», un playground multifunzionale e una pista ciclabile per un importo complessivo di 380 mila euro.

«Stiamo occupando con la bellezza tutti gli spazi delle periferie che erano oggetto di degrado e abbandono nell'ottica che nessun Comune deve più avere zone periferiche, ma tanti centri che vivono e nutrono la comunità», ha affermato il sindaco Decaro.

«Questo è il senso che ha ispirato il progetto che la Città metropolitana di Bari ha presentato al bando nazionale Periferie aperte qualche anno fa. Volevamo costruire un percorso di bellezza e di comunità che attraversasse tutti i 41 Comuni con la possibilità di riqualificare luoghi, ma anche attivare sinergie ed energie della comunità per far tornare a vivere questi spazi. Spero che il Comune di Bitetto, qui, possa ritrovare non solo uno spazio più bello ma possa scoprire un nuovo luogo dove incontrarsi, conoscersi e stringere legami che fanno bene alla comunità».

«Ecco i frutti di una collaborazione sinergica tra Comuni e Città Metropolitana, che ha portato alla riqualificazione urbana nelle zone periferiche e degradate migliorando la qualità della vita dei cittadini – ha proseguito Fiorenza Pascazio -. Il mio ringraziamento più sincero va al nostro sindaco metropolitano, Antonio Decaro, per aver creduto fortemente in questo progetto».

Il progetto «Periferie aperte», presentato dalla Città metropolitana, e finanziato per 40 milioni di euro dal Bando Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si sviluppa attraverso 48 interventi di trasformazione e riqualificazione dello spazio pubblico in 36 Comuni, e prevede la riqualificazione di piazze, la creazione di parchi urbani polifunzionali, il rafforzamento del greening urbano, nuove aree sportive attrezzate, l'implementazione di nuovi dispositivi di sorveglianza e gestione della sicurezza, la riqualificazione di vettori di mobilità ciclo pedonale. Tra i progetti anche un'azione di sistema sull'arte pubblica che prevede la creazione di un museo diffuso e periferico del contemporaneo attraverso la realizzazione di 41 opere d'arte site specific disegnate da giovani collettivi di artisti e urban designer (installazioni, sculture, writing, street art, lighting...).

Attualmente sono stati completati 13 interventi in altrettanti Comuni, altri 18 sono in fase di ultimazione e i restanti in fase di aggiudicazione.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie