Giovedì 04 Giugno 2020 | 14:24

NEWS DALLA SEZIONE

Tecnologia
«Immuni, applicazione pericolosa e inutile»

«Immuni, applicazione pericolosa e inutile», il parere dell'avvocato

 
Il racconto
Francesca Mangiatordi e  Elena Pagliarini

«Vi racconto i 100 giorni dell’inferno a Cremona», la testimonianza di una dottoressa di Altamura

 
l'iniziativa
Turi, il Covid non ferma la Sagra della Ciliegia Ferrovia, che diventa itinerante e solidale

Turi, il Covid non ferma la Sagra della Ciliegia Ferrovia, che diventa itinerante e solidale

 
la storia
«La nostra odissea burocratica»: hanno compilato 15 autocertificazioni per tornare da Londra a Bari

«La nostra odissea burocratica»: 15 autocertificazioni per tornare da Londra a Bari

 
educazione
«Talenti fuor d'acqua»: l'evento online per valorizzare le eccellenze in ambito scolastico

«Talenti fuor d'acqua»: l'evento online per valorizzare le eccellenze in ambito scolastico

 
La ripresa
Bari, hotel e ristoranti ripartono a piccoli passi

Bari, hotel e ristoranti ripartono a piccoli passi: accoglienza riparte con i piedi di piombo

 
nel Barese
Molfetta, con auto rubate scippava donne per strada: arrestato

Molfetta, con auto rubate scippava donne per strada: arrestato

 
L'iniziativa
Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materaripresa
Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

 
Leccenel salento
Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

 
Potenzalavoro
Truffa all'Inps nel Potentino: sedici denunciati

Truffa all'Inps nel Potentino: sedici denunciati

 
BariTecnologia
«Immuni, applicazione pericolosa e inutile»

«Immuni, applicazione pericolosa e inutile», il parere dell'avvocato

 
Tarantol'onorificenza
Beniamino Laterza

Taranto, un vigilante del «Moscati» ora è Cavaliere della Repubblica

 
Foggianel foggiano
San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

 
BrindisiL'intimidazione
Ostuni, incendiata auto a ex sindaco

Ostuni, incendiata auto in pieno giorno: terzo attentato all' ex sindaco

 

i più letti

Musica

Bari, l'opera va in scena al teatro Petruzzelli: tra i vip c'è Arbore

'La voix humaine' di Poulenc e la Cavalleria Rusticana di Mascagni per la prima del teatro barese

BARI - Una proposta 'inconsueta' è andata in scena stasera nel Petruzzelli perché la Fondazione lirica ha accostato le due opere brevi 'La voix humainè di Francis Poulenc su testo di Cocteau, già presentata a Bari nell’aprile del 2007, e 'Cavalleria rusticana' di Pietro Mascagni su libretto tratto da Verga. Questo dittico è stato presentato per la prima volta a Bologna nel 2017 con la regia, per entrambe le opere, di Emma Dante. Ora il Petruzzelli ha ripreso, di quella edizione, 'La voix humainè a le ha accostato una 'Cavalleria' che aveva messo in scena nel 2010 con la regia di Michele Mirabella. L’orchestra della Fondazione è stata diretta dal maestro Renato Palumbo.

Sono opere differenti tra loro: la prima, una 'tragedie liriquè, un testo teatrale di Cocteau che Poulenc musicò nel 1958, è un monologo interiore di una donna borghese abbandonata dal suo uomo. L’altra, che ha debuttato nel 1890, è un’opera corale che si svolge in una piazza e racconta di una donna sedotta e abbandonata. Nell’incontro di presentazione, la critica Carla Moreni ha individuato nell’origine letteraria dei libretti una delle possibili affinità tra le opere. Emma Dante per rendere 'la voix' di Poulenc e Cocteau, immagina che la protagonista, 'Ellè - una straordinaria Anna Caterina Antonacci - si muova in una stanza bianca e rosa, che si trasforma poi nella camera di un ospedale psichiatrico. Camminando la donna parla al telefono con l’uomo che la ha lasciata e intorno a lei si muovono figure che - dice Emma Dante - 'appaiono in scena come fantasmi rievocati dal suo immaginariò.

Per l’opera di Mascagni, anche Mirabella fa riferimento alla 'vocè, alla lingua, 'una lingua diretta e popolarescà, e ricorda ancora che allestendo un’opera lirica, bisogna 'cantarè il contesto storico che traspare dalla lingua, e non allontanarsi mai dal carattere dei personaggi. E la sua 'Cavallerià rimanda ai paesi siciliani di fine Ottocento, con la cupola della Chiesa che incombe sulla scena e sulla solitudine dei personaggi. 'Cavallerià è interpretata tra gli altri da Carmen Topciu, Walter Fraccaro, Maria Luisa de Freitas, Alberto Gazale, Elena Borin. Si replica fino al 27 ottobre. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie