Lunedì 16 Settembre 2019 | 04:18

NEWS DALLA SEZIONE

Alla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
In Fiera
Bari, parla Miriam Martinelli, la Greta Italiana: «Governo dichiari emergenza ambientale»

Bari, parla Miriam Martinelli, la Greta Italiana: «Governo dichiari emergenza ambientale»

 
Le dichiarazioni
Bari, ministro Provenzano in Fiera: «Per il Sud cruciale il rapporto con l'Europa»

Bari, ministro Provenzano in Fiera: «Per il Sud cruciale il rapporto con l'Europa»

 
Multati in 4
Bari, mobili e materassi in strada: la lotta agli "svuotacantine" della polizia

Bari, mobili e materassi in strada: la lotta agli "svuotacantine" della polizia

 
Il video
Bari, giochi di luci, musica e carillon vivente: lo spettacolo della Fiera

Bari, giochi di luci, musica e carillon vivente: lo spettacolo della Fiera

 
Il 18 settembre
Fiera del Levante un convegno sulla promozione della Moldavia con Ion Lazarenco

Fiera del Levante un convegno sulla promozione della Moldavia con Ion Lazarenco

 
L'incidente
Bari, il tenore crolla sul palco alla prima del Barbiere di Siviglia al Petruzzelli

Bari, il baritono crolla sul palco alla prima del Barbiere di Siviglia al Petruzzelli

 
Il monito
Bari, emergenza cinghiali, il sindaco annuncia: «Catturati altri 5 esemplari»

Bari, emergenza cinghiali, il sindaco annuncia: «Catturati altri 5 esemplari»

 

Il Biancorosso

Serie C
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIncidente stradale
Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

 
BatLa lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
BariAlla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
Foggiai roghi
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 
LecceSulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
PotenzaA reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
MateraNel Materano
Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

 

i più letti

La commemorazione

Anniversario Capaci: Bari ricorda Giovanni Falcone e Francesca Morvillo

Il giardino nei pressi di Largo 2 Giugno è stato intitolato alla Morvillo. Il sindaco Decaro ha anche posto una corona d'alloro in via Falcone e Borsellino

«Ricordare con sincera commozione il sacrificio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, assassinati dalla mafia, vuol dire fare della memoria un impegno quotidiano, un’opportunità di costruire un futuro migliore del presente». L'ha dichiarato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano in occasione del 27esimo anniversario dalla strage di Capaci. «Fare memoria di questa data, vuol dire restare uniti, costruire ponti con le nuove generazioni, vuol dire coinvolgere i singoli cittadini, le associazioni e le istituzioni a costruire un impegno quotidiano per la nostra dignità e libertà. Giovanni Falcone è stato un uomo delle istituzioni, un magistrato che ha sacrificato la sua vita perché la nostra convivenza fosse libera dalla mafia e sicura nei suoi fondamenti di libertà. Oggi le sue idee devono continuare a vivere nella coscienza civile e nel lavoro di tante donne ed uomini che, grazie anche alla sua testimonianza, scelgono quotidianamente di opporsi alla prepotenza, alla sopraffazione, alla violenza della criminalità. Bisogna continuare su questa strada. Per chi, come me, rappresenta le istituzioni libere e sovrane del nostro Paese, il sacrificio di Falcone ci ricorda le ragioni per le quali abbiamo chiesto un mandato popolare. Ci ricorda che cosa significa essere servitori dello Stato e titolari di un potere che è anche una grande responsabilità».

Molti gli eventi oggi in città in ricordo delle vittime della strage. Questa mattina alle 9.30 è stato intitolato a Francesca Morvillo il giardino tra largo 2 Giugno, via della Resistenza e via della Costituente. «Dedichiamo questo giardino a Francesca Morvillo, una donna straordinaria, un magistrato che ha dedicato la propria vita ai principi della legalità, della democrazia, della giustizia, della libertà, che sono i principi fondanti della nostra Carta Costituzionale - ha detto il sindaco Antonio Decaro - Il 23 maggio di 27 anni fa Francesca Morvillo ha perso la vita insieme a suo marito, Giovanni Falcone, e agli uomini della sua scorta, e nonostante conoscesse perfettamente i pericoli che correva, non ha mai voluto abbandonare né il marito, di cui condivideva principi e ideali, né il luogo in cui hanno vissuto, la Sicilia, la loro terra. A Francesca Morvillo è stata concessa la medaglia d'oro al valore civile. Oggi la ricordiamo per l'esempio che ci ha lasciato e spero che i bambini, entrando in questo giardino, si possano chiedere chi fosse Francesca Morvillo, un magistrato talmente legato al proprio Paese da rischiare consapevolmente di perdere la vita per servirlo. Spero che anche attraverso questa targa i bambini possano conoscere e approfondire la storia recente, anche quella più dolorosa, di questo Paese. Ricordare quello che siamo e, soprattutto, ricordare le persone che hanno sacrificato la propria vita per amore della giustizia e del bene comune ci aiuta a guardare con più fiducia al futuro della nostra comunità, delle nostre città e al futuro dell'Italia intera». Il primo cittadino ha successivamente deposto una corona d’alloro vicino alla targa in via Borsellino e Falcone.

LA CERIMONIA CON DANIELA MARCONE - Il Palazzo di Giustizia di piazza de Nicola ha ospitato infine una cerimonia in ricordo di Giovanni Falcone e di tutte le vittime della mafia, nel corso del quale è stato conferito un riconoscimento a Daniela Marcone per il suo impegno nell’antimafia sociale. «In Campania e nel nord della Puglia, nel Foggiano, le mafie usano i metodi di 30 anni fa, continuano a sparare nelle strade, sono mafie che sono state ignorate, in particolare la nostra, fino a quando il 9 agosto 2017 c'è stata la strage di San Marco in Lamis e la morte di quegli innocenti ha accesso i riflettori» ha detto Daniela Marcone, vicepresidente nazionale di Libera e figlia di Francesco Marcone, il direttore dell’Ufficio del registro di Foggia ucciso il 31 marzo 1995, vittima innocente di mafia, che ha partecipato oggi in Corte di Appello a Bari ad una cerimonia organizzata in occasione dell’anniversario della strage di Capaci, al termine della quale le è stata consegnata una pergamena «per l’impegno civile».

«Oggi l’emergenza riguarda la presenza di gruppi mafiosi in alcuni territori del nostro Paese, particolarmente aggressivi in regioni come Campania e nel nord della Puglia, nel Foggiano - ha detto Daniela Marcone - mentre in molti altri territori c'è una mafiosità strisciante e di comportamenti, e poi c'è il fenomeno della corruzione che viene sottovalutato moltissimo e che invece ci deve preoccupare». «Costruire una memoria puramente celebrativa, di circostanza, di conforto, non serve a nulla e soprattutto non serve ai giovani, che all’epoca non c'erano, - ha continuato - bisogna ricordare pensando che quei contesti vanno ricostruiti e dobbiamo farlo noi oggi per capire quel passato perché ci aiuti a decodificare il presente. Oggi possiamo essere cittadini partecipi di un cambiamento che è in corso ma ha bisogno ancora di tanta attenzione». 

(foto Luca Turi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie