Giovedì 26 Maggio 2022 | 04:12

In Puglia e Basilicata

Il progetto sta partendo anche in Puglia

"Leonardo" un'occasione di lavoro, partendo dalle peculiarità di ognuno

"Leonardo" un'occasione di lavoro, partendo dalle peculiarità di ognuno

Le persone autistiche e i rotariani per la ricostruzione dei beni culturali 

02 Febbraio 2021

Michele Pacciano

DiversaMente

Michele Pacciano

L'handicap è un dramma. Ma può anche diventare uno stimolo e una possibilità, uno sguardo diverso sul mondo. Proviamo ad andare oltre la rabbia e il piagnisteo. Capovolgiamo la prospettiva, guardiamo i problemi dall'interno, cerchiamo insieme le soluzioni.


Ogni giorno veniamo sommersi da notizie come  come questa: "Ancora una volta la nostra penisola è stata colpita da una scossa violenta di terremoto che accanto all’ingente bilancio di vittime umane e ampi danni su palazzi e case, conta anche gravi e vasti danni al nostro patrimonio culturale."


Il patrimonio artistico del nostro Paese è chiamato a fare i conti con i suoi movimenti tellurici fin dalle sue origini, come ci ricordano i siti archeologici di Ercolano e Pompei. È opinione di molti che nella pianura padana, nel corso del medioevo, le distruzioni provocate dai terremoti abbiano incoraggiato le costruzioni di nuove cattedrali più grandi e strutturalmente più sicure. 

L’obiettivo è la ricostruzione, cercando di recuperare laddove possibile i materiali originali – si può ricordare il modello della ricostruzione per anastilosi con l'intervento dei restauratori altamente qualificati, e mettendo tutto a norma antisismica. Per la seconda opzione è necessario investire in azioni e messe in sicurezza delle zone sismiche. Per la prima opzione c'è Leonardo che affianca i restauratori

I rotariani della Fellowship F.R.A.C.H. (Fellowship of Rotarians Who Appreciate Cultural Heritage) hanno da sempre creduto sono stati tra i primi fautori e sostenitori di questo progetto ti ha poi trovato ulteriori adesioni nella cultura  nella società.

A volte le soluzioni sono dove non ci verrebbe zeromai in mente di cercarle. L’umanità è uno scrigno e il suo tesoro è racchiuso nella sua varietà. Il mondo è costellato da tanti tipi di persone, che hanno differenti sensibilità, bisogni e attitudini. Noi ne abbiamo riconosciute alcune che possono essere messe al servizio dell’arte.


Leonardo digitalizza le procedure di ricostruzione per il restauro, facendo emergere e valorizzando le peculiarità delle persone autistiche. Leonardo nasce dall’intuizione che la propensione per l’attenzione ai dettagli e il riconoscimento di pattern, comuni a molte persone autistiche, possa suggerire un’innovazione nelle procedure di restauro e ricostruzione per il recupero di beni culturali, aprendo nuove prospettive lavorative per le persone autistiche e rappresentando un supporto significativo per i restauratori. 

Leonardo è pensato per essere particolarmente accessibile: permette di lavorare da remoto, in autonomia o con tutoraggio e ha un’interfaccia semplice da usare.


Leonardo è un applicativo informatico che raccoglie in un unico luogo digitale tutti i frammenti di affreschi distrutti e caduti a terra dopo il terremoto. I restauratori con le tradizionali operazioni di recupero mettono in salvo i singoli frammenti e li classificano in cassette come ad oggi sono conservate e custodite già in tutta Italia negli archivi delle sovraintendenze dei beni culturali.

Qui intervengono fotografi professionisti che scattano una immagine ad ogni frammento e ogni singola foto sarà un piccolo pezzo di un puzzle che potrà essere ricomposto tramite il software Leonardo.

Infine, dopo aver movimentato i pezzi sulla tavolozza digitale di Leonardo è possibile stampare dei report che consentono ai restauratori di collocare i frammenti a colpo sicuro sulla superficie da restaurare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Calendario dei post

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725