Sabato 21 Luglio 2018 | 11:56

Taranto

Ilva, il sindacato: «Al momento
non ci sono condizioni per accordo»

Ilva

TARANTO - «Convocati come organizzazioni sindacali in seduta ristretta prima con il governo e successivamente con i vertici di ArcelorMittal abbiamo potuto constatare che non vi è condizione alcuna per giungere ad un accordo». Lo sottolineano in una nota Sergio Bellavita, dirigente dell’Usb (Unione sindacale di base) nazionale, e Francesco Rizzo dell’Usb di Taranto, all’indomani del nuovo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del negoziato per la cessione dell’Ilva.

«La piena garanzia occupazionale - aggiungono - dovrebbe riguardare solo 10.000 lavoratori sugli attuali 14.000 e comunque solo sino al 2023, data oltre la quale gli organici potrebbero persino scendere a 8.500. Il colosso dell’acciaio inoltre pretende di rivedere, in peggio ovviamente, le attuali condizioni economiche e normative dei lavoratori Ilva».

Al momento, evidenziano ancora i due sindacalisti, non c'è alcuna "garanzia sul mantenimento dei diritti di legge in capo ai singoli lavoratori è stata espressa con chiarezza. La responsabilità del governo è gravissima: ha messo in vendita Ilva, la più grande acciaieria d’Europa, a prezzo di realizzo senza pretendere in alcun modo la garanzia occupazionale e la continuità dei diritti per tutti i lavoratori. Per queste ragioni è necessario che sia il governo stesso a dichiarare superate le condizioni di cessione pattuite con ArcelorMittal allo scopo di consentire quindi un vero negoziato».

Se non si superano «tali umilianti condizioni - concludono - non sarà in alcun modo possibile sottoscrivere un accordo. Arcelormittal non è l’unica impresa interessata ad acquisire Ilva. Senza una disponibilità reale ad assumere tutti i lavoratori, mantenendo loro i diritti acquisiti, il prossimo incontro dell’11 aprile è destinato a sancire la fine del tavolo di confronto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
San Ferdinando, esecuzione in strada: commando fredda un pregiudicato

San Ferdinando, esecuzione in strada: commando fredda pregiudicato Foto

 
Brindisi, assalto a bancomat:bandito ucciso dalla Polizia

Brindisi, assalto al bancomat: bandito ucciso in sparatoria con Polizia Foto

 
Bari, incendio in appartamento:in salvo una donna sul balcone

Bari, fuoco e panico a Japigia
«Tutti fuori»: salva una donna Foto
Vd: le grida d'aiuto e il salvataggio

 
I giallo-verdi in Puglia

Puglia, i gialloverdi si dividono sul ddl anti-omofobia

 
Espiantati gli organi del 47enne molisano, prof. Milano: «Usata tecnica innovativa»

Espiantati gli organi del 47enne molisano, prof. Milano: «Usata tecnica innovativa»

 
Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

 

GDM.TV

Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, donna prigioniera del fuoco in casa: le grida di aiuto

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 

PHOTONEWS