Giovedì 21 Giugno 2018 | 09:58

a melendugno

Blitz nel cantiere Tap
manifestanti spostati di peso
per trasferire gli ulivi

Blitz nel cantiere Tapmanifestanti spostati di peso

MELENDUGNO (LECCE) - E’ stato con un blitz notturno che ha generato nuove tensioni tra attivisti anti gasdotto e forze dell’ordine, che la multinazionale Tap è riuscita a concludere il trasferimento degli ultimi 42 ulivi eradicati dall’area del cantiere di San Basilio a Melendugno, al centro di stoccaggio allestito nella vicina masseria Capitano a San Foca.
Oltre 200 attivisti no Tap, il comitato che da anni si oppone alla realizzazione dell’approdo dell’infrastruttura sulla marina di Melendugno, hanno tentato di bloccare i camion su cui gli alberi sono stati caricati per il trasferimento. Tra aprile e maggio scorsi, durante le operazioni di espianto e di trasferimento dei primi ulivi, le tensioni tra attivisti e polizia erano sfociate in veri e propri scontri che erano riusciti a più riprese a ritardare le operazioni.

Quella trascorsa è stata una notte di nuove tensioni durante la quale, secondo quanto denunciato dagli attivisti sui social, le forze dell’ordine avrebbero anche fatto ricorso all’uso di manganelli, mentre due mezzi di Tap sono stati danneggiati. Oltre 200 gli agenti impegnati nell’operazione.
I poliziotti, in tenuta antisommossa, hanno dovuto spostare con la forza i manifestanti che si erano seduti per terra per bloccare il passaggio dei camion. I 42 ulivi erano già stati eradicati nei mesi scorsi e messi provvisoriamente dentro grandi vasi così come gli altri 168 alberi già messi a dimora nella grande nursery allestita dalla multinazionale nella masseria Capitano.

Quest’ultimo spostamento - realizzato per salvaguardare gli ulivi che si trovavano lungo il tracciato del gasdotto, «si è reso necessario - ha precisato Tap - per potere accudire e proteggere adeguatamente le piante». Nella masseria, riferisce Tap, è stato installato un adeguato sistema di irrigazione ed è stato montato un tendone a protezione delle piante da insetti e vettori di infezioni, come previsto dal Piano di gestione già approvato dalla Regione Puglia.

Secondo il sindaco di Melendugno, Marco Potì, il trasferimento degli ultimi ulivi sarebbe avvenuto in violazione dell’Autorizzazione Unica o comunque di un impegno della società Trans Adriatic Pipeline a non lavorare durante la stagione estiva. Affermazione smentita dalla multinazionale secondo cui, invece, l’Autorizzazione Unica non fa riferimento alcuno alla sospensione dei lavori», mentre Tap si è «impegnata volontariamente a non effettuare lavori di cantiere sulla costa e in più ha deciso di non effettuare altre attività di cantiere nella stagione balneare», e «il trasporto lungo strade pubbliche a mezzo camion di ulivi zollati non è evidentemente un’attività di cantiere».

Con lo spostamento degli ultimi 42 ulivi si chiude così la fase '0' del crono programma dei lavori al cantiere Tap, che riprenderanno in autunno, dopo la sospensione estiva accordata dal Tap per tutelare il territorio e la sua vocazione turistica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Giannini, un'altra accusa «Favori per un asilo nido»

«Voli civili dall’aeroporto di Grottaglie
Sì, ma solo con investimenti privati»

 
Precari Regione, Consulta boccia«esterni», ma salva gli «interni»

Puglia, quei vitalizi d’oro
per sei ex parlamentari

 
Lecce, acquisito Riccardi a titolo definitivo

Lecce, acquisito Riccardi a titolo definitivo

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Raffaele migliora ma serve ancora aiuto

Migliora 24enne barese sulla sedia a rotelle, ma serve ancora aiuto

 
Il ministro della Giustizia propone Basentini a capo del Dap

Il ministro della Giustizia propone Basentini a capo del Dap

 
Om Carrelli, venerdì corteo dei lavoratori

Om Carrelli, venerdì corteo dei lavoratori

 

MEDIAGALLERY

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 
Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

Mondiali robotica, il video spot dei 5 piccoli geni baresi per andare in Canada

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
L'enzima che impedisce ai virus di moltiplicarsi

L'enzima che impedisce ai virus di moltiplicarsi

 
Notiziari TV
ANSAtg delle ore 8

ANSAtg delle ore 8

 
Calcio TV
Uruguay agli ottavi, Arabia fuori

Uruguay agli ottavi, Arabia fuori

 
Economia TV
Ecobonus, famiglie italiane hanno investito 3,7 miliardi

Ecobonus, famiglie italiane hanno investito 3,7 miliardi

 
Meteo TV
Previsioni meteo della settimana

Previsioni meteo della settimana

 
Spettacolo TV
Cinema, tra umano e divino

Cinema, tra umano e divino

 
Italia TV
La nuova sfida europea sulle tracce dei migranti dispersi

La nuova sfida europea sulle tracce dei migranti dispersi