Domenica 22 Luglio 2018 | 18:45

ferrovie

Assalto al Frecciarossa
è «boom» di passeggeri

Ogni giorno 220 viaggiatori, cento in più delle previsioni

Assalto al Frecciarossa è «boom» di passeggeri

Antonella Inciso

L’assalto al treno ha l’odore della brina del mattino di tre stazioni lucane e il sibillio di un mezzo ultra veloce. L’assalto al treno ha i colori rossi ed argento dell’Etr 1000 Mennea. L’assalto al treno è il successo che ha travolto il servizio sperimentale del Frecciarossa in terra lucana. Un servizio fortemente voluto dalla Regione, ancora osteggiato da qualcuno, ma ormai amato dai lucani. Tanto da superare anche le più rosee previsioni.

D’altra parte, a confermare l’assalto al treno sono i numeri, i freddi numeri. Quelli raccolti da Trenitalia secondo cui dall’undici dicembre ai primi di aprile ad utilizzare il servizio sono stati ben 25mila 700 utenti. Una media di 220 passeggeri al giorno, saliti nella tratta che va da Taranto a Salerno, passando per le stazioni lucane di Metaponto, Ferrandina e Potenza.

Duecentoventi viaggiatori, un numero che supera di gran lunga le ipotesi che erano state fatte nei giorni precedenti all’avvio del servizio e che avrebbero consentito alla Regione di avere il treno senza aggravi economici. La previsione per il pareggio di spesa, infatti, era di 130 utenti. Oggi, invece, i numeri in questi primi mesi superano la cifra di 90 unità. «E non siamo ancora nel periodo estivo» spiega, mostrando tutto il suo orgoglio e l’assessore regionale alle infrastrutture, Nicola Benedetto.

Per lui, infatti, il numero dei viaggiatori crescerà non poco durante la stagione estiva. «Non posso che essere soddisfatto - sottolinea Benedetto - Bisogna continuare su questa strada, anche perché sono certo che con la stagione estiva ci sarà un incremento. Inoltre, devo dire che con questi numeri non capisco i detrattori del servizio». Il riferimento è alle polemiche di questi ultimi giorni, alla perplessità espresse dal segretario generale della Csil, Nino Falotico, che invece del Frecciarossa chiedeva 4 treni Minuetto. Ma si tratta di punti di vista. Perché oggi a confermare il successo del treno sono le cifre, quei dati che dimostrano l’assalto ad un treno atteso da tempo dai lucani. Un treno che di fronte a tratti stradali chiusi, viadotti in rifacimento e limiti di velocità sulle strade può rappresentare concretamente la chiavi di volta per il salto infrastrutturale che tanti lucani auspicano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Tap, Emiliano: presi in giro pugliesi che hanno votato M5s

Tap, Emiliano: presi in giro
pugliesi che hanno votato M5s

 
Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

Grano ok, giù import dal Canada. Ma su angurie allarme speculazione

 
Foggia, a fuoco discarica sequestrataIl sindaco: tenere le finestre chiuse

Foggia, a fuoco discarica sequestrata. Il sindaco: tenete le finestre chiuse

 
Scandalo sanita in BasilicataPittella resta, giunta con poteri

Scandalo sanita in Basilicata
Pittella resta, giunta con poteri

 
Il Lecce si gode un super Falco: primo gol per mister Liverani

Il Lecce si gode un super Falco: primo gol per mister Liverani

 
Foggia, primo stop dal ParmaGrassadonia: difficoltà previste

Foggia, primo stop dal Parma
Grassadonia: difficoltà previste

 
Lecce, incendio fa strage di animaliin allevamento: morte oltre 400 bestie

Lecce, incendio fa strage di animali in allevamento: morte oltre 400 bestie

 
Maturità, Puglia prima per 100 e lodeDa noi 1.066 superbravi su 6mila in Italia

Maturità, Puglia prima per 100 e lode: 1.066 superbravi su 6mila in Italia

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS