Mercoledì 10 Agosto 2022 | 09:25

In Puglia e Basilicata

Il piano

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

IN 13 giorni presi 14 esemplari di femmine e 8 maschi: sono stati liberati in centro Italia nel loro habitat naturale. Nessuna violenza

19 Maggio 2018

Ventidue cinghiali catturati e restituiti al loro habitat naturale senza alcun atto di violenza. E' il risultato del Piano attuato dall'Assessorato regionale al'agricoltura della Regione Puglia e attuato dall'Ispra (Istiutto superiore per la ricerca ambientale) che ha consentito la cattura di 14 esemplari femmine e 8 maschi che si aggiravano per le strade del quartiere San Paolo. Tutti gli animali sono stati trasferiti in una riserva del centro Italia che rispetta il loro habitat naturale.

Questi interventi, coordinati dal Dipartimento di biologia dell’Università degli Studi di Bari, vengono effettuati con grande attenzione e rispetto per la vita degli animali che, in poche ore, tornano a vivere in un contesto a loro più consono. Il piano di contenimento e gestione del fenomeno della presenza di cinghiali in contesti urbani, in corso a Bari, è uno dei primi interventi in Italia in aree periferiche di grandi città.

Nei prossimi giorni le azioni di cattura e rilascio proseguiranno nel rispetto della tutela degli animali e della riservatezza degli interventi, pena la buona riuscita dell’intera operazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725