Venerdì 26 Aprile 2019 | 11:57

NEWS DALLA SEZIONE

Turismo sportivo
Castellaneta Urban Trail: la corsa il 4 e 5 maggio alla scoperta del canyon di Puglia

Castellaneta Urban Trail: la corsa il 4 e 5 maggio alla scoperta del canyon di Puglia

 
Nessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

 
È ancora minorenne
Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

 
Università
Appelli, tasse e orari di ricevimento: nasce l'app MyUniba, tutte le informazioni sul telefonino

Appelli, tasse e orari di ricevimento: nasce l'app MyUniba, tutte le informazioni sul telefonino

 
I festeggiamenti
San Nicola: anche 20 anni fa le Frecce Tricolori saltarono la festa

San Nicola: anche 20 anni fa le Frecce Tricolori saltarono la festa

 
Il festival
Bif&st, domani a Bari si parte con l'omaggio a Morricone

Bif&st, domani a Bari si parte con l'omaggio a Morricone

 
L'operazione
Lecce, la Dia sequestra un milione di euro di beni a due pregiudicati

Lecce, la Dia sequestra un milione di euro di beni a due pregiudicati

 
Nel foggiano
Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: morto cittadino straniero

Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: muore carbonizzato 26enne gambiano
Salvini: «Via grandi insediamenti»

 
Lega Pro
Bari, contro il Rotonda sarà festa promozione

Bari, contro il Rotonda sarà festa promozione

 
Il protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre Sisto-Decaro

 
Iniziativa nel salento
Ospedale di Scorrano, il reparto di Pediatria si colora con le luminarie

Ospedale di Scorrano, il reparto di Pediatria si colora con le luminarie

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
GdM.TVNel barese
Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

 
BatNessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

 
PotenzaÈ ancora minorenne
Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

 
LecceIl provvedimento
Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

 
FoggiaNel foggiano
Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: morto cittadino straniero

Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: muore carbonizzato 26enne gambiano
Salvini: «Via grandi insediamenti»

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Indagini da maggio

Andria, assalto ai bancomat
con esplosivi: 4 arresti dei Cc

Il gruppo, dotato anche di piattaforma logistica, utilizzata la tecnica della «marmotta». Eseguite analisi di laboratorio

I carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito all’alba quattro ordinanze di custodia cautelare (due delle quali in carcere e due ai domiciliari), emesse dal gip del Tribunale di Trani (Barletta-Andria-Trani), nei confronti di presunti responsabili, in concorso tra loro, di detenzione e occultamento di armi e congegni esplosivi utilizzati per compiere assalti armati ai bancomat delle banche. A capo della banda - secondo quanto emerso dalle indagini - c'era un pregiudicato del luogo, Vincenzo Di Bisceglie, che è stato arrestato.

Le misure cautelari scaturiscono da un’indagine avviata nel maggio 2017 dai carabinieri della Compagnia di Andria, a seguito della preoccupante escalation dell’incidenza degli assalti ai bancomat degli istituti di credito, mediante l'esplosione di ordigni rudimentali, realizzati in serie e chiamati, nel lessico criminale, 'marmottè. 

L’inchiesta ha messo in luce l'esistenza di un gruppo criminale strutturato e specializzato nel fornire alle squadre di malavitosi, che agivano di volta in volta, una piattaforma logistica protetta, all’interno delle caverne dell’alta Murgia, dove venivano custodite numerose armi e materiale esplosivo.

Analisi di laboratorio, svolte dalla Sezione investigazioni scientifiche, del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, hanno confermato la compatibilità dei congegni rinvenuti durante l'inchiesta, con quelli utilizzati in numerosi assalti ai bancomat. Nel corso dell’indagine sono state sequestrate quattro «marmotte», contenenti ciascuna quasi mezzo chilo di polvere pirica innescata con miccia, e alcune radio ricetrasmittenti. Sono in corso ulteriori indagini per stabilire se il gruppo abbia confezionato e occultato altri manufatti esplosivi utilizzati nei più recenti assalti armati ai bancomat.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400