Giovedì 13 Dicembre 2018 | 03:41

Il video

Bari, la grammatica e il consigliere comunale: «Lei legge quello che li compete…»

Pasquale Finocchio, da 25 anni a Palazzo di città, è finito nel mirino del programma di La7 che si è occupato dei gettoni di presenza

BARI - "Lei legge quello che li compete, quello che li compete di leggere non gli va bene…”, "Lei quanti ore lavora", "A lei lo paghiamo noi" "Se lei viene alla sera mi trova a me la sera qui". Così disse il consigliere comunale di Forza Italia Pasquale Finocchio (al suo quinto mandato) all’inviato di “Non è l’Arena”, la trasmissione di La7 condotta da Massimo Giletti che domenica si è occupata del “caso” dei costi delle commissioni consiliari a Palazzo di città. 

Finocchio, avvicinato dal giornalista Danilo Lupo che simpaticamente gli fa notare come non sia più il recordman dei gettoni, risponde che lui lavora anche la sera e invita il giornalista a “leggere quello che li compete” aggiungendo che "quello che li compete di leggere non gli va bene". Un fiore di grammatica che lascia stupito il giornalista /"non ho capito") salvo poi correggersi visto che in realtà voleva dire quello che “conviene”. Ma non è tutto perché Finocchio, incalzato, si lascia andare in altre espressioni colorite del tipo "io faccio cose lecito", "lei quanti ore lavora" " a lei la paghiamo noi" (dimenticando che La7 è un programma di un editore privato) e così via in un crescendo di un paio di minuti.

La trasmissione – che ha visto in studio la consigliera Irma Melini – ha evidenziato come a Bari sino a fine ottobre si siano svolte circa 1800 riunioni di commissione dai temi più disparati (tra cui la lettura dell’estratto del verbale precedente) mentre a Bologna, paragonata a Bari per numero di abitanti, il numero delle riunioni sa stato meno di 300. Il punto è il raggiungimento delle 33 riunioni mensili per ottenere il massimo della indennità e al tempo stesso, per i lavoratori dipendenti, ottenere comunque il pagamento del dovuto anche da parte di aziende pubbliche e private. Il sindaco Decaro ha rifiutato di rilasciare alcuna intervista. Giletti ha invitato Finocchio in trasmissione ("mi sta simpatico" ha detto) per un confronto con un consigliere di Bologna. Sarebbe un bel match.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Filosofo

    05 Dicembre 2018 - 11:11

    Sulla stampa locale si è data scarsa rilevanza al servizio di Giletti. Spiegatevi il perche!

    Rispondi

  • dinox

    04 Dicembre 2018 - 20:08

    detto alla barese maniera: povr a nui jnd a ci man stam, è vergognoso che si facciano tante commissioni al fine di portare a casa soldi dei contribuenti, De Caro addo sta

    Rispondi

  • Kenoby

    Kenoby

    04 Dicembre 2018 - 14:02

    Faremo una gran bella figura ,. ma come si fà ad eleggere e nominarlo vicepresidente del Consiglio Comunale?

    Rispondi