Mercoledì 26 Febbraio 2020 | 08:10

NEWS DALLA SEZIONE

L'udienza
Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

 
Avviato l'iter
Polignano, ok da giunta regionale a Parco Ripagnola: la parola al consiglio

Polignano, ok da giunta regionale a Parco Ripagnola: la parola al consiglio

 
Lo stadio
Bari, la tribuna est superiore del San Nicola è biancorossa: ecco i nuovi seggiolini

Bari, la tribuna est superiore del San Nicola è biancorossa: ecco i nuovi seggiolini

 
La festa
Polignano, nonno Vitantonio compie 108 anni: è veterano della «II Guerra Mondiale»

Polignano, nonno Vitantonio compie 108 anni: è veterano della «II Guerra Mondiale»

 
Carnevale
A Putignano la grande sfilata dei carri per il «Martedì Grasso», poi il «funerale»

A Putignano la grande sfilata dei carri per il «Martedì Grasso», poi il «funerale»

 
Misterioso agguato
Sparatoria a Gioia del Colle, 70enne ferito a torace e gamba

Sparatoria a Gioia del Colle, 70enne ferito da tre proiettili a torace e gamba

 
Il caso
Psicosi da Coronavirus in Tribunale di Bari: udienza con mascherine e finestre aperte

Bari, allerta Coronavirus in Tribunale: udienze a porte chiuse con mascherine

 
L'operazione
Pesce senza tracciabilità: sequestrati 66 kg di prodotto al mercato ittico di Mola

Pesce senza tracciabilità: sequestrati 66 kg di prodotto al mercato ittico di Mola

 
Psicosi
Bari, esplode la paura da Covid-19: primo assalto, scaffali vuoti e carrelli pieni

Bari, esplode la paura da Covid-19: primo assalto, scaffali vuoti e carrelli pieni

 
La fuga dal focolaio
Coronavirus, esodo al contrario da Nord: universitari, mega-ritorno a Bari

Coronavirus, esodo al contrario da Nord: universitari, mega-ritorno a Bari

 
Revenge porn
Diffonde foto intime e perseguita la sua ex: arrestato 26enne barese

Diffonde foto intime e perseguita la sua ex: arrestato 26enne barese

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza: ma niente tifosi

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecce“Final Blow”
Lecce, associazione mafiosa dedita allo spaccio e gioco d'azzardo: 70 arresti

Lecce, associazione mafiosa dedita allo spaccio e gioco d'azzardo: 70 arresti

 
FoggiaLe ordinanze
Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, arresti nella notte

Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, arresti nella notte

 
BrindisiL'indagine
Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

 
BariL'udienza
Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

 
TarantoI controlli
Taranto, due arresti per droga: in manette 21enne e 40enne

Taranto, due arresti per droga: in manette 21enne e 40enne

 
MateraIl concorso
Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

 
BatTeppisti
Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

 

i più letti

Bari e provincia

Apecar si ferma durante la rapina: in cella 2 fratelli per sette colpii

Ecco le immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza e divulgate dai carabinieri che mostrano il loro modus operandi: sette i colpi portati a segno dai due

BARI - Rapinavano i distributori di benzina a bordo di un'apecar: due fratelli, Giovanni e Antonio Giuseppe De Noja, rispettivamente di 27 e 25 anni, con precedenti penali, sono stati arrestati dai carabinieri di Santo Spirito sulla base di una ordinanza di custodia cautelare perché ritenuti responsabili di ben sette rapine ai danni di distributori di carburante di Bari e provincia, compiute nel mese di maggio 2017. Ecco le immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza e divulgate dai carabinieri che mostrano il loro modus operandi. I due, residenti nel quartiere San Pio, sono finiti in manette proprio grazie a questi filmati registrati nei vari esercizi rapinati, che hanno permesso ai militari di riconoscerli.

I militari erano già riusciti a risalire alla loro identità in un paio di occasioni, grazie al riconoscimento di un'auto di loro proprietà. Nonostante il tentativo di alterare la targa, infatti, i carabinieri hanno ricostruito l'esatta sequenza alfanumerica per trasformarla in un'ulteriore prova contro i fratelli. Entrambi si trovano ora nel carcere di Bari.

Con il loro arresto si chiude il cerchio sull'escalation di rapine che stava mettendo in ginocchio molti commercianti tra Santo Spirito, Palese, Bitonto e Giovinazzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie