Martedì 28 Giugno 2022 | 04:51

In Puglia e Basilicata

LO SVILUPPO DELLA CITTA'

Bonifiche, sport e sistema di trasporto di massa, Melucci a Roma

Bonifiche, sport e sistema di trasporto di massa, Melucci a Roma

Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e il presidente del Coni Giovanni Malagò

L’incontro del sindaco a Taranto col ministro del Sud Carfagna: «Grazie, ma il Cis è da rivedere»

22 Giugno 2022

Fabio Venere

Trentaquattro gradi. È questa la temperatura, che almeno ieri mattina, ha percepito a Roma il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci. Che, come già annunciato, da lunedì scorso, si trova nella Capitale in un tour piuttosto intenso tra uffici ministeriali e di agenzie governative. L’obiettivo, peraltro apertamente dichiarato, è quello di riprendere alcuni dossier amministrativi molto importanti lasciati in sospeso in seguito allo scioglimento anticipato del Consiglio comunale di Taranto avvenuto nello scorso novembre. E tra questi, c’è sicuramente l’organizzazione dei Giochi del Mediterraneo 2026. Che, a questo punto, non può non avere un’accelerazione per quel che riguarda i finanziamenti (ancora) da ottenere del tutto rispetto a quanto previsto nella domanda di candidatura accolta dal comitato olimpico. In questo contesto, ad esempio, non è escluso che ieri sera Melucci possa aver incontrato il presidente del Coni, Giovanni Malagò.

Un altro tema da riprendere è quello, ma questa volta gli interlocutori si trovano in altri ministeri (Cultura), è quello che porterà alla Biennale del Mediterraneo che porterà nel capoluogo ionico artisti e tecnici di livelo nazionale e internazionale.
E, inoltre, in agenda ci dovrebbe essere (stato) anche un confronto al ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile (Mims) sul fronte delle Brt, Bus rapid transit. In questo caso, il Comune di Taranto vuole verificare i termini entro cui verranno materialmente resi disponibili i finanziamenti governativi concessi per le due linee (rossa e blu) con cui si prevede di collegare la città, da Tamburi a Talsano e da Paolo VI a Cimino. E, infine, a Roma si è parlato anche del Contratto istituzionbale di sviluppo e delle bonifiche. Lo stesso Melucci, in un post pubblicato sulla sua pagina social, afferma: «Siamo grati per il lavoro del ministro Carfagna, ora riteniamo importante una riflessione in seno al Cis sul tema delle bonifiche».

Ieri, a Roma, visite istituzionali in Senato e alla Camera, per riprendere la relazione con i parlamentari e le commissioni che, in questi mesi, si sono spesi per i dossier riferibili a Taranto, a cominciare dalle bonifiche e la riconversione dello stabilimento siderurgico. A seguire, il riconfermato sindaco di Taranto ha incontrato il ministro per il Sud Mara Carfagna e i suoi collaboratori dell'Agenzia per la coesione territoriale, presso la quale il Comune di Taranto sta partecipando a diversi bandi che impattano sulla rigenerazione urbana dei nostri quartieri.
«Ho ringraziato, infine, il ministro per aver accompagnato, sin qui con efficacia, l'agenda del Contratto istituzionale di sviluppo Taranto, concordando con lei argomenti e modalità da tenere fermi per le prossime settimane. Nello stesso tempo, l’ho invitata presto nel capoluogo ionico - aggiunge Rinaldo Melucci, sindaco di Taranto - per un sopralluogo alle aree e presso le iniziative che ricadono nel piano per la transizione giusta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725