Lunedì 27 Giugno 2022 | 10:32

In Puglia e Basilicata

Ambiente

Confindustria: «Taranto non è più la città inquinata di un tempo»

Ilva, nel piano Mittal Marcegagliaspuntano oltre 2400 esuberi

Lo scrive Lenoci in una lettera aperta in vista della manifestazione anti-inquinamento di domenica prossima

17 Maggio 2022

Redazione online

TARANTO - «Taranto non è più la città inquinata di un tempo, è meta di turismo di qualità (vedi lo scalo di importanti compagnie crocieristiche nel porto), ed è vocata ad obiettivi di grande respiro nazionale, come i Giochi del Mediterraneo, e a progettualità legate ad un mare che le costanti bandiere blu certificano ogni anno fra i più belli d’Italia». Lo afferma in una nota Antonio Lenoci, presidente del Consiglio Direttivo sezione Metalmeccanica di Confindustria Taranto in una lettera aperta in vista della manifestazione anti-inquinamento di domenica prossima denominata «Stop al sacrificio di Taranto», organizzata da cittadini e associazioni. Lenoci si riferisce a «tutto quello - osserva - che si sta producendo, dal punto di vista mediatico», in particolare «ai messaggi dei personaggi televisivi».

Con riferimento allo stabilimento siderurgico Acciaierie d’Italia, il rappresentante di Confindustria, fa rilevare che «i lavori Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale) sono stati puntualmente eseguiti dall’attuale gestore dello stabilimento e si è ormai in una fase conclusiva essendo stati completati circa il 90% dei lavori previsti, quindi in anticipo rispetto alla scadenza dell’agosto 2023. Se siamo qui a scriverlo è perché molte delle nostre aziende hanno diretta contezza dei lavori effettuati, avendoli svolti in appalto». Secondo Lenoci, Taranto è stata «deturpata e avvilita nel corso degli ultimi anni a causa di politiche egoistiche e miopi che hanno fatto leva su vecchi, ma reali, problemi che sono ormai, dal nostro osservatorio, in via di definitiva risoluzione. Ci riferiamo al dilemma salute/lavoro». Ma, aggiunge, «stiamo risorgendo. C'è ancora molto da lavorare ma ce la faremo».

Attività illecite rifiuti all'ex Ila, domani la discussione alla Commissione parlamentare di inchiesta 

Domani, alle ore 13.30, presso l’Aula del V piano di Palazzo San Macuto, la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati svolge l’audizione di Vera Corbelli, già commissaria straordinaria per gli interventi di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione dell’area di Taranto, sul tema dell’Ilva di Taranto. L’appuntamento viene trasmesso in diretta webtv

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725