Domenica 29 Maggio 2022 | 10:10

In Puglia e Basilicata

Il caso

Taranto, detenuto aggredisce un agente di polizia penitenziaria in carcere

Taranto, rapporto figli-genitori in carcere: protocollo sottoscritto

Il poliziotto è stato suturato in ospedale. La denuncia del sindacato di categoria Osapp

08 Maggio 2022

Redazione online

TARANTO - Un pugno al poliziotto dal detenuto, al rientro dal passeggio. Ennesima aggressione a una guardia carceraria nel carcere di Taranto. A denunciarla il segretario generale aggiunto dell'Osapp, Pasquale Montesano.

Il detenuto, pare legato agli ambienti della criminalità, avrebbe sferrato il pugno all'agente senza alcun motivo apparente. Il poliziotto, addetto alla sezione, preso alla sprovvista, avrebbe battuto violentemente la testa per terra. L’agente ha anche subito una ferita al labbro superiore che è stata suturata in ospedale.   L’aggressore è stato bloccato dall’intervento di altri agenti.

L'Osapp denuncia ancora una volta «le gravi carenze del sistema penitenziario in Puglia in particolare a Taranto ormai terra di nessuno come Foggia e Bari» . «Quanto accaduto oggi per l'ennesima volta nel carcere di Taranto a solo 6 giorni dei precedenti fatti - è detto ancora - è da ritenersi di estrema gravità, purtroppo, non trascorre pressoché giorno che gli istituti penitenziari della Puglia non siano triste teatro di eventi critici quali aggressioni, risse e semi-rivolte tali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725