Domenica 05 Luglio 2020 | 02:50

NEWS DALLA SEZIONE

Polveri sottili
Arcelor Mittal, Bonelli: «L'inquinamento a Taranto è legalizzato. Indaghi la Procura»

Arcelor Mittal, Bonelli: «L'inquinamento a Taranto è legalizzato. Indaghi la Procura»

 
Il video
Il grazie di Pupi Avati ad una libreria di Taranto: «Coraggio, resistete!»

Il grazie di Pupi Avati ad una libreria di Taranto: «Coraggio, resistete!»

 
Ambiente
Mittal Taranto, vento sposta polveri sulla città: la denuncia degli ambientalisti

Mittal Taranto, vento sposta polveri sulla città: la denuncia degli ambientalisti VD

 
la scoperta
Taranto, usava carta prepagata per truffe online: denunciato

Taranto, usava carta prepagata per truffe online: denunciato

 
la denuncia
Taranto, sindaci e enti locali: «Miattal come Ustica, muro di gomma»

Taranto, sindaci e enti locali: «Mittal come Ustica, muro di gomma»

 
fase3
Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

 
il futuro del siderurgico
Mittal Taranto, ministro Patuanelli: «Lo Stato c'è, l'azienda è remissiva»

Mittal Taranto, Patuanelli: «Lo Stato c'è, l'azienda è remissiva»

 
La decisione
Taranto, ombrelloni anche nelle aree ricreative dei lidi per garantire distanziamento

Taranto, ombrelloni anche nelle aree ricreative dei lidi per garantire distanziamento

 
L'operazione
Riciclaggio e ricettazione di auto: arrestate 8 persone tra Taranto, Lecce, Bari e Napoli

Riciclaggio e ricettazione di auto: arrestate 8 persone tra Taranto, Lecce, Bari e Napoli VIDEO

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari calcio, Schiavone: «In campo sempre per vincere»

Bari calcio, Schiavone: «In campo sempre per vincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl ritrovamento
Auto, 200 pneumatici e bare abbandonati nel bosco di Gravina: sequestrati

Auto, 200 pneumatici e bare abbandonati nel bosco di Gravina: sequestrati

 
TarantoPolveri sottili
Arcelor Mittal, Bonelli: «L'inquinamento a Taranto è legalizzato. Indaghi la Procura»

Arcelor Mittal, Bonelli: «L'inquinamento a Taranto è legalizzato. Indaghi la Procura»

 
LecceMaltempo
Pioggia e grandine a Casarano: le strade si trasformano in torrenti

Pioggia e grandine a Casarano: le strade si trasformano in torrenti. FOTO

 
BatOccupazione e salute
Fase 3, Asl Bat proroga tutti i contratti degli Oss fino a gennaio

Fase 3, Asl Bat proroga tutti i contratti degli Oss fino a gennaio

 
PotenzaTemporali
Maltempo, 9 allagamenti nel Potentino: 9 squadre dei vigili del fuoco

Maltempo, allagamenti nel Potentino: 9 squadre dei vigili del fuoco a lavoro

 
FoggiaFine campagna
Foggia, il grano duro di alta qualità, ma allarmano le rese basse

Foggia, il grano duro di alta qualità, ma allarmano le rese basse

 
BrindisiI controlli dei cc
Brindisi, scovati 11 «furbetti»del reddito di cittadinanza : avevano percepito 44mila euro da febbraio

Brindisi, scovati 11 «furbetti»del reddito di cittadinanza : avevano percepito 44mila euro da febbraio

 

i più letti

Il caso

Morte sospetta in clinica a Taranto, due medici indagati

Sotto inchiesta anche il titolare della struttura privata in cui si è verificato l’episodio

tribunale taranto

La procura ha aperto un’inchiesta sulla morte di un anziano paziente di 74 anni deceduto il dieci ottobre scorso in una clinica privata della città. Oltre al titolare della struttura, al momento risultano indagati anche due medici. Le accuse sono di omicidio colposo e responsabilità colposa per morte in ambito sanitario. Martedì mattina il sostituto procuratore Antonio Natale darà l’incarico al medico legale Alessandro Dell’Erba e alla dottoressa Angela Pezzolla di eseguire accertamenti tecnici irripetibili. I tre indagati potranno far seguire le operazioni peritali a propri consulenti. L’esame di scienza sul corpo del paziente deceduto, nonostante il lungo periodo di tempo trascorso dalla morte, eventuali esami al microscopio e l’acquisizione delle cartelle cliniche, sono i primi accertamenti necessari per capire le cause del decesso e se ci sono state responsabilità mediche. Una commissione interna della clinica, tuttavia, ha già eseguito un esame autoptico sul corpo dello sfortunato paziente, dal quale sarebbe emersa la perforazione del colon. L’anziano si era ricoverato per un banale intervento di colecisti. Dopo un primo tentativo in laparoscopia, i medici hanno eseguito un vero e proprio intervento chirurgico.
Dopo l’intervento, secondo quanto denunciato dai familiari, le condizioni dell’uomo si sono aggravate e nel giro di pochi giorni hanno portato al decesso. La moglie e le figlie del paziente deceduto, si sono affidate all’avvocato Gaetano Vitale, che ha incaricato il dottor Leonardo Vitale di seguire le operazioni peritali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie