Venerdì 15 Febbraio 2019 | 19:51

NEWS DALLA SEZIONE

Denunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
Denunciato proprietario
Castellaneta Marina, convalidato sequestro lido Albatros

Castellaneta Marina, convalidato sequestro lido Albatros

 
Nel Tarantino
Pulsano, 80enne muore colpito da un vaso caduto per il vento

Pulsano, 80enne muore colpito da un vaso caduto per il vento

 
Nel tarantino
San Giorgio Jonico, pregiudicato ferito da colpi di pistola, è grave

San Giorgio Jonico, pregiudicato ferito da colpi di pistola, è grave

 
Sanità
Taranto, arrivano gli assegni di cura per gli ammalati gravissimi

Taranto, arrivano gli assegni di cura per gli ammalati gravissimi

 
Ambiente ferito
Ex Ilva, polveri su Taranto: chiesto incontro a Prefetto

Forte vento a Taranto, oggi scuole chiuse. Polveri dall'ex Ilva: chiesto incontro a Prefetto

 
Il caso
Nascondeva una pistola nel reggiseno: arrestata a Taranto

Nascondeva una pistola nel reggiseno: arrestata a Taranto

 
Dai cc di Massafra
Falsificavano banconote e le vendevano: 3 arresti nel Tarantino

Falsificavano banconote e le vendevano: 3 arresti nel Tarantino

 
Maltempo
Taranto, alberi cadono sulle auto per il forte vento

Taranto, alberi cadono sulle auto per il forte vento

 
Il gesto
Tenta di rubare auto, passante chiama la polizia che lo blocca

Tenta di rubare auto, passante chiama la polizia che lo blocca

 
Il caso
Taranto, scompare M5S dal Comune: si dimette l'altro consigliere

Taranto, scompare M5S dal Comune: si dimette l'altro consigliere

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIn via Manfredonia
Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

 
BariCon il sindaco
Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

 
MateraNel Materano
Frana a Pomarico, Governo dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana a Pomarico, governo dà l'ok allo stato d'emergenza

 
TarantoDenunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
PotenzaNel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
BrindisiProvoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
LecceNuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 
BatSanità
Andria, uomo di 67 anni dona rene e cornee

Andria, uomo di 67 anni dona rene e cornee

 

Ambiente ferito

Forte vento a Taranto, oggi scuole chiuse
Polveri dall'ex Ilva: chiesto incontro a Prefetto

A causa del Wind day, il movimento ambientalista 'Taranto Libera' invoca un intervento a tutela della popolazione

«Nel giorno dei diritti  per l'infanziaa Taranto scuole chiuse per i wind day»

TARANTO - L’Amministrazione comunale di Taranto ha emanato un’ordinanza di chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per la giornata di domani, essendo prevista un’altra giornata caratterizzata da forti raffiche di vento.
«Alla luce dell’allerta gialla diramata dalla Protezione civile - è detto nell’ordinanza - sono pervenute in data odierna numerose segnalazioni in merito allo schianto di alberature, tali da ritenere manifesto il rischio dl analoghi accadimenti nelle scuole». Considerato che «il perdurare delle condizioni meteorologiche avverse - si aggiunge - determina l’assunzione, da parte dell’Amministrazione, di misure precauzionali a garanzia della pubblica incolumità», il sindaco dispone l'ordinanza di chiusura delle scuole. Decisione dettata anche dalla necessità di «consentire, nell’immediato, la rimozione degli alberi caduti e l’abbattimento di quelli pericolanti, nonché consentire, la verifica della stabilità degli alberi delle aree interessate dal fenomeni innanzi richiamati, con meticolosa cura». 

Le forti raffiche di vento proveniente da nord ovest, sta generando in queste ore il fenomeno del Wind Days che solleva le polveri sottile prodotte dall'ex stabilimento Ilva. Da qui l'appello di Luciano Manna e Angelo Di Ponzio del movimento ambientalista «Taranto Libera», che sollecitano un incontro urgente al prefetto Donato Cafagna chiedendo azioni a tutela della popolazione per i rischi determinati dalla dispersione degli inquinanti provenienti dallo stabilimento siderurgico ex Ilva, oggi ArcelorMittal.

«Un mix micidiale di rifiuti e minerali, che si riversa sulla città, viene respirato dai cittadini e si posa su case, balconi e piantagioni limitrofe allo stabilimento. In queste condizioni, in cui il cittadino di Taranto vive questi giorni di Wind Day, non viene assicurato l'effetto della nostra Costituzione». 

Alla lettera allegano una foto emblematica delle polveri del Siderurgico sollevate dal vento. «Sul sito web del Comune di Taranto - osservano - vengono annunciati come Wind days quelli del 12, 13 e 14 febbraio con le consuete precauzioni diramate con un documento della Asl di Taranto, ma nessuna istituzione, ad oggi, si è mai pronunciata in merito ai rischi sanitari che i cittadini incorrono a seguito dello spolverio del vento sui cumuli di rifiuti speciali stoccati all’aperto nella discarica Mater Gratiae e presenti nell’area parchi minerali». A tutto ciò, insistono Manna e Di Ponzio, «si aggiungono le scorie delle paiole stoccate all’aperto nell’area GRF (Gestione rottami ferrosi), le polveri della loppa, del minerale di ferro e del carbone fossile. Chiediamo che la Asl di Taranto si pronunci in merito a questa esposizione».
Il forte vento di questi giorni, che arriva a toccare i 60 km/h, «porta sulle case degli abitanti, e in particolare nei quartieri del Tamburi e Borgo, polveri derivanti dal ciclo produttivo dello stabilimento siderurgico. Chiediamo un’analisi di rischio sanitario che chiarisca una volta per tutte quali sono i rischi a cui i cittadini sono sottoposti in tutte le condizioni meteo. In ultimo, quali di questi rifiuti, sottoprodotti e minerali possono determinare un rischio radioattivo? La Asl deve chiarire questo aspetto critico e il sindaco, tutore della salute dei cittadini, deve pronunciarsi soprattutto in virtù del fatto che il monitoraggio dell’aria è assicurato da una rete di centraline che monitorano specifici parametri di traffico urbano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400