Mercoledì 22 Maggio 2019 | 02:50

NEWS DALLA SEZIONE

I tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
Nel tarantino
Martina Franca: torna nella casa vacanze e trova un occupante e lavori in corso

Martina Franca: torna nella casa vacanze e trova un occupante e lavori in corso

 
Arcelormittal
Ex Ilva, il maxi-altoforno sarà sempre più «verde»

Ex Ilva, il maxi-altoforno sarà sempre più «verde»

 
Stilata dal Sole 24 Ore
Classifica indice salute: Taranto fanalino di coda, Puglia meglio della Basilicata

Classifica indice salute: Taranto fanalino di coda, Puglia meglio della Basilicata

 
Il caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
Il caso
Furti di rame da Ferrovie Sud Est: 5 denunce nel Tarantino

Furti di rame da Ferrovie Sud Est: 5 denunce nel Tarantino

 
L'operazione
Taranto, Guardia Costiera sequestra 3 quintali di cozze pericolose

Taranto, Guardia Costiera sequestra 3 quintali di cozze pericolose

 
Magna Grecia Awards
«Trasmetto ai giovani l'esempio di mio padre»: a Taranto Fiammetta Borsellino

«Trasmetto ai giovani l'esempio di mio padre»: a Taranto Fiammetta Borsellino

 
Nel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte: Riesame conferma carcere per maggiorenni e 6 minori

 
Lungo i viali
Bologna, 30enne tarantina travolta da bus: rischia di perdere una gamba

Bologna, 30enne tarantina travolta da bus: rischia di perdere una gamba

 
L'episodio
Taranto, vandali in Piazza Fontana

Taranto, vandali in Piazza Fontana

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Operazione dei Cc

Grottaglie, idraulici ma svaligiavano case: tre arresti, denunciato orafo

Denunciato un gioielliere di Francavilla Fontana per ricettazione e due anziani per falsa denuncia (hanno simulato una rapina). Colpi a Grottaglie, Villa Castelli e Modugno

carabinieri

Idraulico con la passione dei furti in appartamento. Tre persone sono state arrestate dai Carabinieri di Francavilla Fontana in quanto ritenute responsabili di una serie di furti commessi a Grottaglia, Villa Castelli e Modugno tra dicembre 2017 e aprile 2018. In carcere con l'accusa di furto aggravato, su ordine del gip del tribunale di Brindisi, sono finiti Daniele Santoro, 38 anni, di Grottaglie, Ciro De Tommaso, 44 anni, di Grottaglie e Domenico Olivieri, 53 anni di Crispiano. Nell'ambito della stessa operazione sono state denunciate a piede libero: un 62enne gioielliere di Francavilla Fontana accusato di ricettazione, un 49enne di Grottaglie per complicità nei furti e due anziani ultra 70enni di Villa Castelli per falsa denuncia.

Le indagini partono proprio da questi ultimi due che hanno denunciato di essere stati vittima di un sequestro di persona e di una rapina nella loro abitazione, fatti avvenuti a dicembre del 2017. I due hanno riferito ai carabinieri di essere stati avvicinati per strada da due individui che li hanno costretti a salire in casa e, dopo averli chiusi a chiave nella loro camera da letto, avrebbero portato via oggetti d'oro per un valore di 6mila euro nonché due fucili (dei 10 complessivi custoditi) e una pistola custoditi in una cassaforte nel seminterrato (la chiave era nel mazzo appeso alla porta di ingresso).

  

Le vittime, sin dal primo momento, manifestavano sospetti su Santoro e un altro complice perchè durante l’esecuzione di alcuni lavori di natura idraulica all’interno della casa, avevano avuto modo di visionare, su loro richiesta, le armi custodite all’interno della cassaforte, mostrandosi molto interessati e anche in qualche modo esperti di armi in genere, tanto da aver compreso che i due fucili di maggior valore erano proprio quelli che poi sono stati rubati.

Tuttavia le indagini hanno consentito di accertare che i fatti non si erano svolti come denunciato dagli anziani ma che Santoro e il complice avevano rubato le armi dopo essersi impossessati delle chiavi della cassaforte approfittando di un attimo di distrazione dei due durante l'esecuzione dei lavori di idraulica; la necessità delle vittime di dichiarare la rapina e non il furto ì, scaturiva dal fatto di non vedersi revocare il porto d'armi per omessa custodia.

I militari, grazie all'investigazione, risalivano anche a un esercizio commerciale di Francavilla Fontana, che fa compravendita di oro usato, nel quale sarebbero stati venduti parte degli oggetti rubati agli anziani, motivo per cui il gioielliere 62enne è stato denunciato a piede libero per ricettazione per non aver registrato l'operazione di acquisto dei preziosi.

Non solo: i militari hanno accertato anche altri furti messi a segno a Grottaglie, Modugno accertando sempre la stessa tecnica e cioè che con il pretesto dei lavori di idraulica, i malviventi - Santoro in particolare - ne approfittava per impossessarsi delle chiavi delle abitazioni per poi provvedere ai furti di soldi o altri oggetti oppure conquistare la fiducia delle ignare vittime che consegnavano le chiavi senza immaginare quanto sarebbe accaduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400