Martedì 20 Novembre 2018 | 16:38

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

L'Anno Santo speciale
dopo il 2000 di Woytyla
Nella storia 26 eventi

L'Anno Santo specialedopo il 2000 di WoytylaNella storia 26 eventi

L’Anno Santo speciale dopo il 2000 di WojtylaQuello indetto da papa Francesco, e che inizierà oggi con l’apertura della Porta Santa di San Pietro, è il primo Giubileo «tematico» della storia, dedicato alla Misericordia, ed è un Giubileo straordinario – non coincidente con la tradizionale cadenza venticinquennale – come lo furono, nel secolo scorso, quelli del 1933, indetto da Pio XI per il 19/o centenario della Redenzione, e quello del 1983, indetto da Giovanni Paolo II per i 1950 anni della Redenzione.

Anticamente presso gli Ebrei, il Giubileo era un anno dichiarato santo che cadeva ogni 50 anni, nel quale si doveva restituire l’uguaglianza a tutti i figli d’Israele, offrendo nuove possibilità alle famiglie che avevano perso le loro proprietà e perfino la libertà personale. Ai ricchi, invece, l'anno giubilare ricordava che sarebbe venuto il tempo in cui gli schiavi israeliti, divenuti nuovamente uguali a loro, avrebbero potuto rivendicare i loro diritti.

La Chiesa cattolica ha iniziato la tradizione dell’Anno Santo con Papa Bonifacio VIII nel 1300. Bonifacio VIII aveva previsto un Giubileo ogni secolo. Dal 1475 – per permettere a ogni generazione di vivere almeno un Anno Santo – il Giubileo ordinario fu cadenzato con il ritmo dei 25 anni. Un Giubileo straordinario, invece, viene indetto in occasione di un avvenimento di particolare importanza.

Gli Anni Santi ordinari celebrati fino ad oggi sono 26. L'ultimo è stato il Grande Giubileo del 2000. La consuetudine di indire Giubilei straordinari risale al XVI secolo, ultimi appunto quelli del 1933 e del 1983. La Chiesa cattolica ha dato comunque al Giubileo ebraico un significato più spirituale. Consiste in un perdono generale, un’indulgenza aperta a tutti, e nella possibilità di rinnovare il rapporto con Dio e il prossimo. Così, l’Anno Santo è sempre un’opportunità per approfondire la fede e vivere con rinnovato impegno la testimonianza cristiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400