Mercoledì 26 Giugno 2019 | 11:43

NEWS DALLA SEZIONE

MARINA MILITARE
Taranto, Adriatico sempre più sicuroconclusa l'esercitazione Adrion

Taranto, Adriatico sempre più sicuro: conclusa l'esercitazione Adrion

 
MARINA MILITARE
Taranto, nuovo simulatore integratoper addestrare tutti gli equipaggi

Taranto, nuovo simulatore integrato per addestrare tutti gli equipaggi

 
ESERCITO
Barletta, cittadinanza onorariaper il 82° Reggimento fanteria

Barletta, cittadinanza onoraria per l'82° Reggimento fanteria

 
AERONAUTICA MILITARE
Amendola, due piloti del 32° Stormo superano le 500 ore di volo sugli F-35

Amendola, due piloti del 32° Stormo superano le 500 ore di volo sugli F-35

 
AERONAUTICA MILITARE
16° gruppo Genio campale Palesepremiato con la targa Icaro 2018

16° gruppo Genio campale Palese premiato con la targa Icaro 2018

 
L'INIZIATIVA
Mola, documentario in inglesesul museo delle guerre mondiali

Mola, documentario in inglese sul museo delle guerre mondiali

 
ESERCITO
Raggruppamento Puglia e Basilicatacomando al colonnello Recchioni

Raggruppamento Puglia e Basilicata: comando al colonnello Recchioni

 
DIFESA
Taranto, ceduti immobili militariSaranno restaurati valorizzati

Taranto, ceduti immobili militari: saranno restaurati valorizzati

 
MARINA MILITARE
Taranto, bandiera combattimentolunedì la consegna alla Martinengo

Taranto, bandiera combattimento
lunedì la consegna alla Martinengo

 
AERONAUTICA MILITARE
Amendola, piloti di droniconcluso corso interforze

Amendola, piloti di droni: concluso corso interforze

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIndagano i cc
Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

 
LecceTribunale di Potenza
Lecce, torna in libertà l'ex pm Emilio Arnesano

Lecce, torna in libertà l'ex pm Emilio Arnesano

 
BariEntrambi con precedenti
Monopoli, polizia pizzica 2 presunti ladri in «trasferta» dal quartiere San Paolo di Bari

Monopoli, polizia pizzica 2 presunti ladri in «trasferta» dal quartiere San Paolo di Bari

 
BrindisiNel brindisino
S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

AERONAUTICA MILITARE

Gioia, Villadei e la sfida allo spazio
"I sogni si possono realizzare"

Il cosmonauta italiano: "Con Grottaglie, Puglia lungimirante e dinamica"

Gioia, Villadei e la sfida allo spazio "I sogni si possono realizzare"

E’ l’unico degli otto astronauti italiani selezionati a non essere ancora andato in missione. Walter Villadei aspetta l’attimo giusto. Che prima o poi arriverà. E intanto si addestra. Come fa ormai da anni, da quando il sogno di volare nello spazio è lì, a portata di mano. Villadei, ufficiale dell’Aeronautica militare è il cosmonauta (in Russia è questo il termine ufficiale dai tempi di Jurij Gagarin) più esperto che ci sia perché è stato addestrato dalla Nasa, dall’Esa e ha frequentato il programma Soyuz di Mosca. Ma non riesce a partire. Perché? Lo spazio è diventato anche terreno di battaglia, politica. E nella perenne disputa tra Usa, Europa e Russia, Villadei rischia di diventare il classico vaso di coccio.
La passione, comunque vada a finire la sua storia, si è trasformata nel carburante necessario per spiegare a tutti cosa c’è oggi al di là dell’atmosfera e quali siano le nuove sfide del futuro. E nel ruolo di testimonial d’eccezione Villadei trova anche il tempo per girare tra scuole e convegni a raccontare un’esperienza unica.
Così ad ascoltarlo, in tanti si sono dati appuntamento nella sede del 36° Stormo dell’Aeronautica militare, grazie anche alla collaborazione del Rotary e del Lions di Gioia del Colle. Il cosmonauta, accolto dal comandante, Emanuele Spigolon, ha ricordato come proprio dalla base pugliese è partita l’avventura spaziale italiana perché qui, negli anni Sessanta, era operativa la 36a Aerobrigata di interdizione strategica, dotata di missili Jupiter, cioè della stessa tecnologia utilizzata poi per mettere in orbita i satelliti. E  le competenze maturate in questo settore hanno contribuito a far sì che il nostro Paese avesse un ruolo di primo piano nell’avventura spaziale.


Villadei ha ricordato la visione e la vocazione dell’Aeronautica militare riassunte nel motto  “Virtute siderum tenus”, “Con valore verso le stelle” che oggi si traducono in uno spazio trasformato radicalmente, tra sistemi per il volo suborbitale e propulsione ipersonica e nella necessità di sviluppare un approccio integrato e un pensiero più strategico per la difesa e l’utilizzo dell’aerospazio. L’Italia è un Paese europeo che gioca un ruolo da protagonista in Europa. La cooperazione con i russi - nel settore del volo umano spaziale sonoleader nel mondo insieme agli americani - fa parte di una lunga tradizione: non solo siamo il terzo Paese per contribuzione in Esa ma siamo anche gli unici in Europa ad avere una collaborazione bilaterale con la Nasa.
Dalle stelle si può anche guadagnare, come dimostra la space economy. Da sempre, infatti, le attività spaziali si distinguono per capacità di generare un indotto sia commerciale che tecnologico e la competizione sul mercato internazionale sta aumentando. Assisteremo ad un numero sempre crescente d’iniziative e l’aerospazio, ancor più del tradizionale spazio, si presta a diventare un laboratorio a “cielo aperto” in cui matureranno nuove soluzioni. Le premesse ci sono tutte: gli Stati Uniti annunciano di voler tornare sulla Luna con un insediamento permanente, mentre la Cina sbarca per la prima volta sulla faccia oscura del nostro satellite. Senza dimenticare l’idea, fino a qualche anno fa impensabile, di dare in uso la International space station (o almeno una parte di essa) ad operatori privati, mentre alcuni di questi stanno già per avviare il primo servizio “di trasporto di linea” suborbitale per turisti spaziali. La Puglia in questa nuova sfida, col progetto dello “spazioporto” di Grottaglie, ha dimostrato lungimiranza e dinamismo.
    Infine, l’immediato futuro. Marte, il pianeta rosso, rappresenta ancora una sfida ricca di incognite. A cominciare dalle radiazioni a cu sarebbe sottoposto l’equipaggio di una navicella spaziale, alla durata del volo (nove mesi), alle incognite dell’atterraggio. Ad oggi non c’è una tecnologia che consenta di trovare soluzioni. Ma la storia insegna come sia solo una questione di tempo: dall’allunaggio dell’Apollo allo Shuttle sono trascorsi solo vent’anni. 
Villadei, insomma, non molla. Ha provato anche le emozioni su un velivolo Eurofighter e ai più giovani dice: “Credete ai sogni, fate di tutto per realizzarli. Io l’ho fatto e ci sono riuscito. Mi manca solo la

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie