Giovedì 13 Dicembre 2018 | 21:31

NEWS DALLA SEZIONE

LA STORIA 1933
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
LA STORIA
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
LA STORIA 1930
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
BALCANI
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
ESERCITO
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
AERONAUTICA MILITARE
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
L'ESERCITAZIONE
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
MARINA MILITARE
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
MARINA MILITARE
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
AERONAUTICA MILITARE
Bari, concerto di Natale per i bambinidel reparto pediatrico oncologico

Bari, concerto di Natale per i bambini
del reparto pediatrico oncologico

 
L'APPUNTAMENTO
Bari, "Cosa posso fare da grande?"Professione Militare al Salone dello studente

Bari, "Cosa posso fare da grande?"
Professione Militare al Salone dello studente

 

DIFESA

"Un Esercito del Kosovo?
Serviranno dieci anni"

Il generale Cuoci termina il mandato alla guida della Kfor

"Un Esercito del Kosovo?Serviranno dieci anni"

Per il comandante della Kfor (Forza Nato in Kosovo), il generale italiano Salvatore Cuoci, l'eventuale trasformazione della Forza di sicurezza del Kosovo in un vero e proprio esercito regolare - cosa questa fortemente avversata dalla Serbia - sarà un processo lungo e complesso che potrà richiedere fino a dieci anni di tempo e sarà necessario un importante apporto finanziario: è soprattutto un problema di armamenti, forniture militari, addestramento, capacità. Cuoci ha ribadito come la posizione della Nato sia chiara: il processo deve avvenire nel rispetto della costituzione e in maniera graduale, coinvolgendo tutte le componenti etniche presenti in Kosovo. Per il generale, al termine del suo mandato alla guida della Kfor, è difficile mantenere sotto controllo il settore Nord (serbo) di Kosovska Mitrovica, a causa di una forte presenza di criminalità organizzata. Ma anche in questo caso per risolvere il problema è necessario dialogare.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400