Giovedì 15 Novembre 2018 | 14:00

NEWS DALLA SEZIONE

ESERCITO
Comando Militare Pugliacambio del comandante

Comando Militare Puglia
cambio del comandante

 
AFGHANISTAN
Ecco come si curanoi militari della Pinerolo

Ecco come si curano
i militari della Pinerolo

 
IRAQ
Attentato di Nassiryaricordate le vittime

Attentato di Nassirya
ricordate le vittime

 
AERONAUTICA MILITARE
Aeromobili pilotaggio remotoAmendola, seminario internazionale

Aeromobili pilotaggio remoto
Amendola, seminario internazionale

 
AFGHANISTAN
Il generale Camporeale numero duedella missione Nato "Resolute Support"

Il generale Camporeale numero due
della missione Nato "Resolute Support"

 
MARINA MILITARE
Taranto, l'esercitazionedi soccorso sommergibili

Taranto, l'esercitazione
di soccorso sommergibili

 
ESERCITO
Bisceglie, sub trova in marebomba di mortaio inglese

Bisceglie, sub trova in mare
bomba di mortaio inglese

 
VOLI UMANITARI
"Per amare e apprezzare le Forze armatebisogna conoscerle e sapere cosa fanno"

«Per amare e apprezzare le Forze armate
bisogna conoscerle e sapere cosa fanno»

 
DIFESA
"Libertà e democrazianon sono gratis"

"Libertà e democrazia
non sono gratis"

 
l'iniziativa
Carabinieri, il dovere di esserciSettanta anni di storia del Paese

Carabinieri, il dovere di esserci
Settanta anni di storia del Paese

 
DIFESA
"Prima o poi avremouna donna generale"

"Prima o poi avremo
una donna generale"

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

DIFESA

"Prima o poi avremo
una donna generale"

Il ministro Trenta: questa è una certezza perché sono bravissime

"Prima o poi avremouna donna generale"

Il presidente Mattarella e il ministro Trenta

Dai tagli alla Difesa previsti dalla manovra, circa 500 milioni di euro, "non deriverà assolutamente alcun pericolo per la sicurezza". Lo ha detto il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, intervenendo alla presentazione del volume "1948-2018 I Carabinieri negli anni della Costituzione", realizzato dall'Arma e dall'ANSA. "Più che di tagli - ha puntualizzato il ministro - io parlerei di razionalizzazioni. In certi momenti ci sono delle priorità, ma ogni funzione strategica della sicurezza verrà mantenuta. Sicuramente bisogna razionalizzare la spesa". Trenta ha poi ricordato che "esiste un piano di assunzioni nelle forze armate perchè è necessario rinnovare, il personale invecchia". "Prima o poi avremo una donna generale e questa è una certezza. Nel futuro le donne saranno sempre più pienamente integrate nelle forze armate". "Le donne - ha sottolineato il ministro - hanno una maggiore sensibilità utilissima nelle missioni di pace e riescono ad essere soprattutto un elemento di risoluzione dei conflitti. Abbiamo bravissime soldatesse". Per la cronaca, la prima donna generale delle Forze armate si chiama Laura De Benedetti, romana, 62 anna e indossa l'uniforme dell'Arma dei Carabinieri. In realtà la vicenda professionale di Laura De Benedetti è un po' atipica: era infatti già vicequestore aggiunto nelle forze di Polizia, quando ha deciso (insieme ad un'altra collega) di transitare nell'Arma. Questo ha fatto sì che nella Benemerita indossasse a stretto giro i gradi di colonnello e, da dicembre dell'anno scorso, di generale.

Per il capo di stato maggiore della Difesa, Enzo Vecciarelli, "Bisogna ricordare a tutti che la libertà, la democrazia, il vivere civile non sono gratis. Serve il lavoro, la fatica e anche il sangue" di chi ogni giorno dedica la vita al proprio paese. Ci troviamo in un momento in cui, ha spiegato il generale, "assistiamo al ritorno sulla scena di nazionalismi e il rafforzarsi di potenze nucleari", un "mondo alla rovescia" rispetto a quanto immaginato dopo la seconda guerra mondiale con la nascita dell'Onu. E in questo contesto il ruolo delle forze armate italiane è chiaro. "Dobbiamo collaborare con tutti gli altri paesi affinché le situazioni d'instabilità siano ridotte il più possibile. Noi non siamo schierati da una parte e dell'altra - ha spiegato Vecciarelli - ma da quella di chi vuole sicurezza e stabilità. Oggi non è più necessario difendere i confini, quella che va difesa è la libertà di tutti i cittadini, di muoversi e di fare impresa".

Laura De Benedetti

Secondo il comandante generale dei Carabinieri, Giovanni Nistri, "I valori sono importanti, tuttavia la cosa principale non è parlarne, ma testimoniarli ogni giorno. I valori - ha proseguito il generale - sono come carte di credito il cui fondo non è illimitato, ma i nostri carabinieri devono ogni giorno alimentare. Non ci incensiamo e teniamo la barra dritta, senza cadere nelle suggestioni". La sicurezza, ha concluso Nistri, "è un bene comune e chiunque va a toccarla, che sia un terrorismo o un criminale, va a toccare un bene che è di tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400