Mercoledì 23 Ottobre 2019 | 02:59

NEWS DALLA SEZIONE

AERONAUTICA MILITARE
In Puglia con l'esercitazione Elettratestate le capacità di telecomunicazione

In Puglia con l'esercitazione Elettra: testate le capacità di telecomunicazione

 
AERONAUTICA MILITARE
Dalla centrale operativa agli elicotteriEcco come funziona il soccorso aereo

Dalla centrale operativa agli elicotteri: ecco come funziona il soccorso aereo

 
MARINA MILITARE
Taranto, musica e solidarietà insiemesuccesso del concerto "Note d'autunno"

Taranto, musica e solidarietà insieme successo del concerto "Note d'autunno"

 
ESERCITO
Lecce, il 31° Reggimento carriha un nuovo comandante

Lecce, il 31° Reggimento carri ha un nuovo comandante

 
ESERCITO
Nel poligono di Torre di Nebbia debutta il "Freccia" porta mortaio

Nel poligono di Torre di Nebbia debutta il "Freccia" porta mortaio

 
ESERCITO
Brindisi, c'è bisogno di sangueil 31° Reggimento in coda per donare

Brindisi, c'è bisogno di sangue: il 31° Reggimento in coda per donare

 
La terza edizione
Marina militare, entra nel vivo nel Castello Aragonese il Trofeo del mare

Marina militare, entra nel vivo nel Castello Aragonese il Trofeo del mare

 
ESERCITO
Altamura, al 7° reggimento bersaglieriarriva da Roma il colonnello Ventura

Altamura, al 7° reggimento bersaglieri arriva da Roma il colonnello Ventura

 
AERONAUTICA MILITARE
Gli F-35 d Amendola rischierati in Islandadebutto Nato per i jet di quinta generazione

Gli F-35 d Amendola rischierati in Islanda: debutto Nato per i jet di quinta generazione

 
MARINA MILITARE
A Taranto consegnati 23 nuovi brevettiSommergibilista, passione ultratecnologica

Taranto, consegnati 23 nuovi brevetti sommergibilista, passione ultratecnologica

 

Il Biancorosso

la partita
Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI disagi
Bari, tornelli al vecchio tribunale: code e attese, protesta avvocati

Bari, tornelli al vecchio tribunale: code e attese, protesta avvocati

 
LecceUN 22enne
Otranto, adesca minorenne sui social e la violenta: in cella

Otranto, adesca minorenne sui social e la violenta: in cella

 
TarantoA 8 giorni dal via
Taranto, il bluff facoltà di Medicina: Rettore Bari dice stop a lezioni

Taranto, il bluff facoltà di Medicina: Rettore Bari dice stop a lezioni

 
BrindisiDanni a impianto
Mesagne, nuova intimidazione a coop che gestisce terreni confiscati

Mesagne, nuova intimidazione a coop che gestisce terreni confiscati

 
BatIl caso
Trani, introduce droga e una spycam in carcere: arrestato agente penitenziario

Trani, introduce droga e una spycam in carcere: arrestato agente penitenziario

 
PotenzaSicurezza in città
Potenza, 20 «occhi elettronici» per contrastare lo spaccio davanti le scuole

Potenza, 20 «occhi elettronici» per contrastare lo spaccio davanti le scuole

 
MateraL'intervista
Matera, Mariolina Venezia svela la «sua» Imma Tataranni

Matera, Mariolina Venezia svela la «sua» Imma Tataranni

 

i più letti

DIFESA

"Prima o poi avremo
una donna generale"

Il ministro Trenta: questa è una certezza perché sono bravissime

"Prima o poi avremouna donna generale"

Il presidente Mattarella e il ministro Trenta

Dai tagli alla Difesa previsti dalla manovra, circa 500 milioni di euro, "non deriverà assolutamente alcun pericolo per la sicurezza". Lo ha detto il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, intervenendo alla presentazione del volume "1948-2018 I Carabinieri negli anni della Costituzione", realizzato dall'Arma e dall'ANSA. "Più che di tagli - ha puntualizzato il ministro - io parlerei di razionalizzazioni. In certi momenti ci sono delle priorità, ma ogni funzione strategica della sicurezza verrà mantenuta. Sicuramente bisogna razionalizzare la spesa". Trenta ha poi ricordato che "esiste un piano di assunzioni nelle forze armate perchè è necessario rinnovare, il personale invecchia". "Prima o poi avremo una donna generale e questa è una certezza. Nel futuro le donne saranno sempre più pienamente integrate nelle forze armate". "Le donne - ha sottolineato il ministro - hanno una maggiore sensibilità utilissima nelle missioni di pace e riescono ad essere soprattutto un elemento di risoluzione dei conflitti. Abbiamo bravissime soldatesse". Per la cronaca, la prima donna generale delle Forze armate si chiama Laura De Benedetti, romana, 62 anna e indossa l'uniforme dell'Arma dei Carabinieri. In realtà la vicenda professionale di Laura De Benedetti è un po' atipica: era infatti già vicequestore aggiunto nelle forze di Polizia, quando ha deciso (insieme ad un'altra collega) di transitare nell'Arma. Questo ha fatto sì che nella Benemerita indossasse a stretto giro i gradi di colonnello e, da dicembre dell'anno scorso, di generale.

Per il capo di stato maggiore della Difesa, Enzo Vecciarelli, "Bisogna ricordare a tutti che la libertà, la democrazia, il vivere civile non sono gratis. Serve il lavoro, la fatica e anche il sangue" di chi ogni giorno dedica la vita al proprio paese. Ci troviamo in un momento in cui, ha spiegato il generale, "assistiamo al ritorno sulla scena di nazionalismi e il rafforzarsi di potenze nucleari", un "mondo alla rovescia" rispetto a quanto immaginato dopo la seconda guerra mondiale con la nascita dell'Onu. E in questo contesto il ruolo delle forze armate italiane è chiaro. "Dobbiamo collaborare con tutti gli altri paesi affinché le situazioni d'instabilità siano ridotte il più possibile. Noi non siamo schierati da una parte e dell'altra - ha spiegato Vecciarelli - ma da quella di chi vuole sicurezza e stabilità. Oggi non è più necessario difendere i confini, quella che va difesa è la libertà di tutti i cittadini, di muoversi e di fare impresa".

Laura De Benedetti

Secondo il comandante generale dei Carabinieri, Giovanni Nistri, "I valori sono importanti, tuttavia la cosa principale non è parlarne, ma testimoniarli ogni giorno. I valori - ha proseguito il generale - sono come carte di credito il cui fondo non è illimitato, ma i nostri carabinieri devono ogni giorno alimentare. Non ci incensiamo e teniamo la barra dritta, senza cadere nelle suggestioni". La sicurezza, ha concluso Nistri, "è un bene comune e chiunque va a toccarla, che sia un terrorismo o un criminale, va a toccare un bene che è di tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie