Domenica 17 Febbraio 2019 | 17:45

NEWS DALLA SEZIONE

Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 
criminalità
Mafia lucana fa flop, per l'operazione «Iena» solo due condanne

Mafia lucana, flop per operazione «Iena»: solo 2 condanne

 
Sollevamento pesi
A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

 
Verso le regionali
Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Presidenza Regione»

Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Governatore»

 
La visita
Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

 
I 25 anni di Dookie
Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia: non sono graditi

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
TarantoLe dichiarazioni
Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BariDa piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

pignola

Denuncia la banca che ha rivelato
i dati al figlio ludopatico

Denuncia la banca che ha rivelatoi dati al figlio ludopatico

di Massimo Brancati

Una storia di soldi, denunce, violazione di privacy e attriti familiari sullo sfondo della ludopatia, il male del gioco, la febbre che contagia sempre più persone, soprattutto giovani. Padre contro figlio, figlio contro padre e nel mezzo il nonno con la sua pensione «contesa». È accaduto a Pignola: un uomo di 57 anni (di cui non riveliamo le generalità per evitare di identificare l’intera famiglia) ha denunciato la direttrice della filiale della Monte dei Paschi di Siena per aver comunicato dati sensibili relativi al figlio ludopatico. Al centro della vicenda il conto corrente del nonno su cui viene accreditata la pensione. Secondo il racconto del denunciante, il figlio si sarebbe impossessato della carta bancomat e del relativo «pin» per poter prelevare dal conto del nonno circa 4.500 euro. Avrebbe anche falsificato - sempre secondo quanto riportato nella denuncia ai carabinieri - due assegni modificandoli in modo da trasformare l’importo da 30 a 300 euro. Il nonno è venuto a conoscenza del fatto ma è rimasto in silenzio per evitare al nipote i conseguenti problemi giudiziari.

Da circa sei mesi il 57enne gestisce il conto corrente del padre (il nonno del ragazzo ludopatico) ed effettua prelievi e altre operazioni sempre per conto dell’intestatario. Nei giorni scorsi - si legge nella denuncia - il nipote si è recato in banca per chiedere informazioni sul conto corrente del nonno: «La direttrice - sottolinea il 57enne - sapeva bene dei problemi di mio figlio con il gioco ma gli ha comunicato le operazioni effettuate sul conto corrente precisandone anche gli importi relativi ai prelievi che avevo fatto prima di partire per un viaggio all’estero». A parere del denunciante, in questo modo la direttrice avrebbe violato la legge sulla privacy, acuendo, tra l’altro, lo scontro tra padre e figlio.

«Quando ero in viaggio - racconta il 57enne - ho ricevuto un messaggio di mio figlio sulla piattaforma Messanger in cui mi accusava di aver prelevato indebitamente i soldi di mio padre, con i quali, secondo lui, ero andato in vacanza. Al mio ritorno mi sono recato in banca per chiedere spiegazioni in ordine all’illecita divulgazione dei dati personali del conto corrente ad una persona che non aveva alcun diritto di venirne a conoscenza. La direttrice ha tentato di giustificarsi dicendo semplicemente che, essendo venuto mio figlio a chiedere quei dati, presentandosi come il nipote dell’intestatario, persona che lei conosceva, si è sentita in diritto di riferirglieli. Ma mio figlio - insiste - non doveva accedere a quei dati per legge».

La vicenda, come dicevamo, potrebbe avere una coda giudiziaria. Violazione o no, resta l’amarezza nel vedere una famiglia devastata dalla «brutta bestia» della ludopatia, capace non solo di prosciugare portafogli e redditi, ma anche di seminare odio, incomprensioni e divisioni anche tra padre e figlio. Una tristezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400