Domenica 09 Agosto 2020 | 13:20

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
SERIE C
Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

 
la denuncia
Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto ormai livello di guardia»

Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto livello di guardia»

 
Agricoltura
Basilicata, da regione 1mln per impianti viticoli

Basilicata, da Regione 1mln per impianti viticoli

 
SANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
LA SVOLTA
Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

 
LA CONDANNA
Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

 
dati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
SANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
In Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, la tenente sotto accusa per il balletto al giuramento dei sottufficiali della Marina

Taranto, balletto per TikTok al giuramento dei sottufficiali della Marina: tenente sotto accusa

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
LecceIl fatto
Ugento, colto da un improvviso malore si schianta contro le auto in sosta: muore 75enne

Ugento, colto da improvviso malore si schianta contro le auto in sosta: muore 75enne

 
Baril'Incidente
Altamura, tragico schianto su via Laterza. Muore 67enne

Altamura, tragico schianto su via Laterza. Muore 67enne

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
FoggiaSanità
Foggia, l’Asl porta l'ospedale a domicilio

Foggia, la Asl porta l'ospedale a domicilio per chi non può muoversi

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

LA POLEMICA

Tassa di soggiorno, Potenza si spacca e teme contraccolpi

L’approvazione in Consiglio comunale scatena il dibattito. Tra tante voci contrarie spuntano anche favorevoli al progetto

Potenza

Tassa di soggiorno sì, o tassa di soggiorno no? La domanda nasce dopo che il Consiglio comunale di Potenza ha cominciato a discutere dell’introduzione di questa imposta per il capoluogo lucano. Una mozione avallata dalla maggioranza di centrodestra, ma fortemente contestata dall’opposizione di centrosinistra e dal M5S.

Lasciando da parte la diatriba politica innescata dall’argomento, che non attiene strettamente allo scopo di questo articolo, siamo andati a rintracciare le opinioni di alcuni titolari di bed & breakfast potentini per chiedere loro un’opinione in merito, giacché l’imposta summenzionata ha delle ricadute specifiche sulle loro attività.

Cosa è emerso? Tornando alla domanda che ha aperto questo testo, la risposta è un «nì, tendente al no», ma i commenti positivi rispetto all’iniziativa intrapresa dalla maggioranza comunale non mancano.

Il commento più critico, probabilmente, è da ascrivere a Maria Grazia Amodio de «Il Pozzo di San Lorenzo» che ci ha raccontato: «Invece di far risparmiare i clienti e venire loro incontro, li tassiamo? Trovo che sia una scelta assolutamente infelice. Anche perché nel centro storico soffriamo già di tanti problemi che ci mancava solo questo. Si va a disincentivare i turisti. Sono avvelenata, penso tutto il male possibile di questa idea. È penalizzante per un settore già in ginocchio ed è una tassa iniqua che va a discapito di chi opera in maniera onesta».

Diametralmente opposto il parere di Rocco Passarella de «Il Covo degli Arditi»: «Penso che sia una tassa utile e giusta che porta Potenza al livello degli altri capoluoghi di regione. Inoltre, non ricade sugli esercenti, ma sui visitatori, i quali grazie agli introiti incassati dal Comune, potranno godere di nuovi servizi che miglioreranno il settore turistico».
Nel mezzo, con qualche distinguo, tutti gli altri interventi.

«La tassa di soggiorno è già prevista in tanti centri – riflette Luigi Bruno del B&B Piani del Mattino –, senz’altro con un taglio più turistico di Potenza. Sarei per incentivare e non tassare i turisti, quindi potrebbe rivelarsi controproducente introdurre questa imposta. I visitatori potrebbero tirare diritto da Potenza e andare a pernottare nei paesi limitrofi».

«La questione è controversa – analizza Valentina Di Lorenzo del My Room Old Town –. Questa tassa si paga praticamente ovunque per erogare dei servizi ai turisti, quindi è necessaria ai Comuni. La tempistica, considerato che usciamo dal Covid e che siamo già in ginocchio quanto ad incassi mancati, è sbagliata. Forse si poteva rinviare un po’ questa decisione».
«I turisti pian piano stanno tornando a Potenza – sottolinea Mariateresa Schiavo del Borgo Santa Lucia – e apprezzano molto la nostra città e ciò che ha da offrire, soprattutto il centro storico. Dove, però, c’è l’annosa questione dei parcheggi a pagamento che, di certo, non costituiscono un incentivo. Invece, i visitatori andrebbero incoraggiati a pernottare in centro. In definitiva condivido la visione dell’amministrazione, ma questa tassa potrebbe costituire un’arma a doppio taglio».

«Siamo rimasti molto delusi da questa tassa – spiega Mirko Giordano, direttore del Casa Lyon –. Il turismo è in difficoltà e così lo si affossa. Si tratta di una tassa molto diffusa, ma in località decisamente a più alta affluenza turistica. Dopo il Covid i costi si sono impennati, mentre i prezzi da noi praticati si sono dovuti abbassare. Inoltre, si è palesata una mancanza di visione. La Regione ci ha assegnato un bonus per il turismo, mentre il Comune ci tassa. E sono entrambe dello stesso colore politico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie