Lunedì 17 Febbraio 2020 | 07:18

NEWS DALLA SEZIONE

I vigili del fuoco
Pignola, fiamme distruggono deposito di attrezzi

Pignola, fiamme distruggono deposito di attrezzi

 
enti sub-regionali
Ricorso al Tar Basilicata contro la nomina dell'amministratore Egrib

Ricorso al Tar Basilicata contro la nomina dell'amministratore Egrib

 
L'annuncio
Sardine in Basilicata, la denuncia: «espulso dal movimento perché ho protestato con Santori»

Sardine in Basilicata, la denuncia: «espulso dal movimento perché ho protestato con Santori»

 
Raptus di gelosia
Potenza, minaccia ed aggredisce con l'accetta il datore di lavoro della sua ex: arrestato

Potenza, minaccia ed aggredisce con l'accetta il datore di lavoro della sua ex: arrestato

 
L'appello
Potenza, clan Vulture-Melfese: confermate 7 condanne («sconto» di 7 anni)

Potenza, clan Vulture-Melfese: confermate 7 condanne («sconto» di 7 anni)

 
Lavoro nero
Potenza, scoperte 8 «intrattenitrici» in circolo privato: tre denunciati

Potenza, scoperte 8 «intrattenitrici» in circolo privato: tre denunciati

 
Nel Potentino
Acerenza, impianto eolico, la Regione esprime parere negativo

Acerenza, impianto eolico, la Regione esprime parere negativo

 
Nel potentino
Abriola, il falò degli innamorati illuminerà e riscalderà la notta di S.Valentino

Abriola, il falò degli innamorati illuminerà e riscalderà la notte di S.Valentino

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio: vittoria al San Nicola contro il Picerno: 3-0

Bari calcio: vittoria al San Nicola contro il Picerno: 3-0

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiPallacanestro
Basket, la Coppa Italia è di Venezia, battuta Brindisi 73-67

Basket, la Coppa Italia è di Venezia, battuta Brindisi 73-67

 
BariL'iniziativa
A Bari si può dare l'ultimo saluto ai nostri amici a 4 zampe: le onoranze funebri «speciali»

A Bari si può dare l'ultimo saluto ai nostri amici a 4 zampe: le onoranze funebri «speciali»

 
TarantoIncidente stradale
Taranto, moto si ribalta e schiaccia centauro: morto 60enne

Taranto, moto si ribalta e schiaccia centauro: morto 60enne

 
PotenzaI vigili del fuoco
Pignola, fiamme distruggono deposito di attrezzi

Pignola, fiamme distruggono deposito di attrezzi

 
LecceNel Salento
Casarano, truffa dei radiofarmaci da 3,6mln: nessuna condanna

Casarano, truffa dei radiofarmaci da 3,6mln: nessuna condanna

 
Foggianel foggiano
Rignano Garganico, auto sindacalista Fim Cisl incendiata: secondo episodio in pochi giorni

Rignano Garganico, auto sindacalista Fim Cisl incendiata: secondo episodio in pochi giorni

 
MateraViolenza in casa
Matera, ubriaco insulta e picchia la madre per avere dei soldi: arrestato

Matera, ubriaco insulta e picchia la madre per avere dei soldi: arrestato

 

i più letti

Il caso

Potenza, trasporti a rischio crac: «Crediti per 40 milioni»

L’Anav lancia l’allarme: timori per centinaia di posti di lavoro

Potenza, trasporti a rischio crac: «Crediti per 40 milioni»

POTENZA - Rischia la paralisi allo scoccare del 1° aprile il sistema del trasporto pubblico regionale e locale in Basilicata che conta una quarantina di operatori e un migliaio di lavoratori, tra collegamenti urbani ed extraurbani, ferroviari e su gomma. L’affidamento del servizio è arrivato all’ennesima proroga il 29 novembre con la legge regionale - ha ulteriormente prorogato i contratti scaduti da dicembre 2017 - impugnata dal Consiglio dei Ministri in quanto illegittima. Settore segnato da una condizione creditoria di oltre 40 milioni di euro per ritardi nell’erogazione dei corrispettivi di servizio da parte di Regione e Province per cui le imprese si sono viste bloccare le anticipazioni bancarie che finora consentivano di tenere in piedi il sistema.

Pronte a far scattare le procedure di mobilità e licenziamento sono al collasso, schiacciate da un’insostenibile mancanza di liquidità: manca la mensilità di gennaio 2020 e, in alcuni casi, anche quelle di novembre e dicembre 2019. Una crisi «grave» per un servizio nevralgico ancor più nella Basilicata dai piccoli numeri dove meglio si qualifica come servizio pubblico di rilevanza sociale, eppure segnato da ataviche inefficienze e inadeguatezze. Un unicum in tutta Italia tale da allertare i vertici dell’Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori. C’era anche il presidente dell’Anav Giuseppe Vinella alla conferenza stampa ieri mattina nella sede di Confindustria a Potenza convocata per «fare chiarezza e respingere la falsa narrazione che attribuisce alle imprese – ha detto il presidente Anav Basilicata Giulio Ferrara - le colpe di una situazione che non riesce a soddisfare il diritto alla mobilità dei cittadini lucani con servizi adeguati. Resta la piena disponibilità a contribuire a un processo di rilancio e industrializzazione del settore in un contesto di concorrenza regolata per il mercato nel pieno rispetto delle responsabilità e dei ruoli di tutti i soggetti coinvolti». «Siamo qui per far emergere le esatte e puntuali condizioni contrattuali in essere al 31 marzo 2020 e quanto attiene agli atti programmatori – ha detto il presidente Anav Vinella - che non spettano certo alle imprese, ma agli Enti pubblici. La scadenza ormai prossima, lo è in realtà dal 2007, data in cui il regolamento Ue già prevede alcuni adempimenti in materia di aggiudicazione degli appalti dei servizi pubblici di trasporto passeggeri su strada e ferrovia. Le risorse del Fondo Nazionale Trasporti arrivano anticipate per l’80% all’inizio di ogni anno, per norma dello Stato, a tutte le regioni. Solo in Basilicata si bloccano. Di fatto non veniamo pagati: gli imprenditori non sono missionari, ma si assumono oneri e onori dell’attività imprenditoriale. In questo caso non c’è né guadagno, né pareggio, c’è solo una grandissima perdita che in questa regione si protrae da quasi vent’anni».

Il presidente Vinella ha chiarito che «se non interverranno fatti tali da determinare la corretta continuità del servizio in Basilicata ci potrebbero essere ripercussioni per la mobilità, l’occupazione, le imprese», fermo restando il punto posto già a suggello del tavolo convocato in Prefettura il 29 novembre: l’impegno chiesto alla politica regionale di 10 milioni di euro per il ristoro di contributi arretrati per il rinnovo del Ccnl 2017-19 e l’erogazione in tranche mensili delle trimestralità arretrate dei corrispettivi di servizio 2019 per 40 milioni di euro. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie