Venerdì 05 Marzo 2021 | 14:07

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Potenza, inaugurazione anno giudiziario Corte dei Conti: creato ufficio «Servizio Covid-19»

Potenza, inaugurazione anno giudiziario Corte dei Conti: creato ufficio «Servizio Covid-19»

 
L'emergenza
Tamponi da rifare a Potenza, vaccini a Matera: che caos

Tamponi da rifare a Potenza, vaccini a Matera: che caos

 
ambiente
Basilicata, assegnati 2,3 mln per bonificate 17 cave inquinate da fibre di amianto

Basilicata, assegnati 2,3 mln per bonificare 17 cave inquinate da amianto

 
Il virus
Vaccini in Basilicata, l'assessore: «Ritardi per colpa delle aziende»

Vaccini in Basilicata, l'assessore: «Ritardi per colpa delle aziende»

 
L'annuncio
Basilicata, prevenzione rischio idrogeologico: in arrivo 46 mln per 46 Comuni lucani

Basilicata, prevenzione rischio idrogeologico: in arrivo 46 mln per 46 Comuni lucani

 
indagini dei CC
Acciuffati banditi seriale in trasferta: rapinarono banca a Potenza e Lesina

Acciuffati banditi seriali in trasferta: rapinarono banca a Potenza e Lesina

 
dati regionali
Covid in Basilicata, non cala curva contagi: 124 nuovi casi su 1100 test (10,9%) e un altro decesso

Covid in Basilicata, non cala curva contagi: 124 nuovi casi su 1100 test (10,9%) e un altro decesso

 
Il caso
Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione

Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione della motrice Fal

 
Il caso
Potenza, amarezza sui binari, vagoni storici abbandonati

Potenza, amarezza sui binari, vagoni storici abbandonati

 
Il bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 149 nuovi positivi su 1776 tamponi: un morto

Coronavirus in Basilicata, 149 nuovi positivi su 1776 tamponi: un morto

 

Il Biancorosso

Serie C
Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariquesta mattina
Bari, trentennale sbarco albanesi: ambasciatori Italia e Albania al Ciheam

Bari, trentennale sbarco albanesi: ambasciatori Italia e Albania al Ciheam

 
PotenzaL'emergenza
Potenza, inaugurazione anno giudiziario Corte dei Conti: creato ufficio «Servizio Covid-19»

Potenza, inaugurazione anno giudiziario Corte dei Conti: creato ufficio «Servizio Covid-19»

 
LecceEconomia
Le imprese «rosa» del Salento più forti della crisi Covid

Le imprese «rosa» del Salento più forti della crisi Covid

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 10 ordinanze

 
TarantoOperazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti e 31 indagati
Leporano, soldi per le elezioni 2019 /Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

nuove povertà

Problemi economici: 2 lucani su 10 rinunciano a curarsi

È il dato più alto in Italia: i cittadini sono meno propensi alla prevenzione

sanità medici salute

Sanità

Il 21,4% dei cittadini lucani rinuncia alle cure per questioni di natura economica. Un dato superiore alla media nazionale (che è del 17), anche se ciò che maggiormente preoccupa è che solo il 46,4 dichiara di aver fatto negli ultimi 2 anni esami ed analisi di propria iniziativa, a fronte del 62,6% della media nazionale e del 61,6 di quella del sud. È il dato più alto a livello nazionale, visto che in tutte le altre regioni la propensione alla prevenzione è ben più alta che in Basilicata. È quanto emerge dall’indagine Tech4Life, voluta da Confindustria Dispositivi Medici, Federazione di Confindustria che rappresenta le imprese dei dispositivi medici, e realizzata da Community Media Research. In pratica, quindi, 2 cittadini su 10, nella nostra regione, dichiarano di non potersi permettere cure e analisi, ma, come anticipato, il dato più preoccupante è quello della prevenzione, con 6 lucani su 10 che, nell’ultimo biennio, non hanno fatto esami medici. Normale, a questo punto, che i cittadini lucani si affidino a internet per questioni di salute in maniera omogenea rispetto alla media italiana (il 57% lo ha fatto almeno una volta contro il 57,1 della media italiana): è un dato rilevante, che mostra come più di 1 cittadino su 2 si affidi a internet per informarsi sulla propria salute. Ampliando lo sguardo all’intero Mezzogiorno, si scopre che quasi il 62% dichiara di essersi affidato a internet per diagnosi e cure.

Dall’indagine emerge anche che i cittadini del Mezzogiorno sono meno propensi alla prevenzione rispetto alla media nazionale (61,6% ha fatto esami di propria iniziativa negli ultimi 2 anni contro il 62,6 della media nazionale), ma hanno una propensione verso la medicina predittiva: il 52,3% farebbe esami per predire l’insorgenza di malattie croniche o degenerative contro il 48,5 della media nazionale. Inoltre, rispetto all’autopercezione del proprio stato di salute, coloro che risiedono nelle regioni del sud risultano essere meno ottimisti degli altri italiani: il 79,5% si ritiene in buono stato (contro l’80,6 degli italiani) e il 3,4% non si sente in forma (2,7 è il dato nazionale). I meridionali, però, sono però più disponibili a condividere i propri dati personali per finalità di ricerca. I «contrari» a livello nazionale sono il 59,4%, per lo più adulti (66,9 è over 55), e vivono maggiormente nel Nord Est (67,1), mentre a Sud i contrari sono solo il 54,3%. Dati che non sono solo sintomatici di quanto sia crescente e difficoltoso a volte il rapporto dei lucani con la sanità, i suoi costi e tutto quello che concerne questo mondo, ma che si ricollegano a quelli contenuti nel «Rapporto 2019-Donare per curare. Povertà sanitaria e donazione farmaci» redatto dal Banco Farmaceutico. Dal quale si evince che, anche nella nostra regione, il numero di individui in povertà assoluta continua ad essere elevato. Per capirci, è raddoppiata rispetto al 2007. Diminuisce, invece, la povertà relativa, quella che indica in modo più ampio le diseguaglianze calcolate in termini di consumi. Dopo il picco dello scorso anno, infatti, è passata da 12,3% a 11,8.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie