Sabato 16 Gennaio 2021 | 23:04

NEWS DALLA SEZIONE

zona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
dati regionali
Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2%

Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2% e trend in aumento

 
L'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al Piano regionale. Coldiretti: «C'è altro da fare»

 
sanità
Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

 
L'emergenza
Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%). Anci: «Nessuno conosce il piano»

 
la «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Difesa ambiente
No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

 
Il caso
Tempa Rossa, Total lancia app per il monitoraggio ambientale

Tempa Rossa, Total lancia app per il monitoraggio ambientale

 
migranti
Venosa, centro accoglienza Boreano intitolato al bracciante Girasole

Venosa, centro accoglienza Boreano intitolato al bracciante Girasole

 
acqua, soldi e lavoro
Basilicata, dopo la grave siccità dighe piene: 84 milioni di metri cubi in più rispetto all'anno scorso

Basilicata, dopo la grave siccità dighe piene: 84 milioni di metri cubi in più rispetto all'anno scorso

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

Ferrovie

FAL, tratta Bari-Potenza: 7 anni di paralisi tra Genzano e Avigliano

I lavori di ammodernamento dovevano essere completati entro un anno

FAL, tratta Bari-Potenza: 7 anni di paralisi tra Genzano e Avigliano

POTENZA - Ogni anno la Regione Basilicata versa qualcosa come 27 milioni di euro alle Fal. Ci si aspetta un ritorno in termini di efficienza e di rapidità nelle questioni legate al trasporto ferroviario. Ma lo scenario è complicato: la sospensione della circolazione dei treni a causa dei lavori ai sottopassi di via Roma e via Campania, a Potenza, sta creando notevoli disagi ai cittadini. Il segretario regionale della Cgil, Angelo Summa, e il segretario Filt Cgil Franco Tavella, chiedono alle Fal di indicare tempi certi sulla fine dei lavori: «Il problema - sottolineano Summa e Tavella - non può risolversi con affrettate sospensioni di linee e chiusure di stazioni ma va affrontato con un monitoraggio puntuale e programmato, evitando ulteriori disagi ai lucani già penalizzati da una mobilità inefficiente e inadeguata».

Il tema è anche al centro di una nota al fulmicotone della coordinatrice regionale Usb Basilicata, Rosalba Guglielmi e del coordinatore Usb Trasporti Francesco Laurenzana. Prima di addentrarsi nella questione, i due volgono lo sguardo al passato. Un passato che continua a condizionare il presente: sono trascorsi sette anni dalla sospensione del servizio ferroviario a causa dei lavori di ammodernamento sulla tratta Genzano-Avigliano Lucania della relazione Bari-Altamura-Potenza. I lavori sarebbero dovuti durare un solo anno. Ma dopo sette anni di chiusura e a fronte di milioni di euro spesi - tuona l’Usb - i cantieri sono fermi e non è dato conoscere il loro cronoprogramma nè la data presunta di riapertura».

Sulla linea Avigliano Città – Avigliano L. – Potenza Inf., come dicevamo, è stato sospeso il transito nei mesi di luglio e agosto per i lavori dei sottopassi, ma secondo l’Usb «la sospensione del servizio sull’intera linea appare eccessiva». Così come la chiusura delle stazioni di Avigliano Città, Potenza S. Maria e Potenza Inf. Scalo, con gli utenti che hanno difficoltà ad acquistare i biglietti dei servizi sostitutivi su gomma o avere informazioni. «Ci auguriamo per la Basilicata che la “temporanea” sospensione dei servizi ferroviari - dicono Guglielmi e Laurenzana - non costituisca il primo atto di un piano di dismissione delle linee Avigliano – Potenza e Bari – Potenza, scelta sbagliata e improponibile, anche per i milioni di euro che si stanno spendendo, contro la quale ci opporremmo strenuamente».

Anche nel Materano non mancano le critiche: «Il 2019 sta passando ma i treni della Metropolitana di Matera restano ancora fermi di domenica e festivi, nonostante i fondi per le corse siano ormai disponibili. Il tempo di percorrenza Bari-Matera resta invariato, (circa due ore) e il nuovo parcheggio di Serra Rifusa resta vuoto. Intanto per il “raddoppio selettivo” della linea Fal Bari-Altamura-Matera occorreranno altri anni ancora, con esiti sicuramente limitati rispetto ai costi. Il risultato finale - conclude l’Usb - sarà una linea ferroviaria che nasce vecchia perché scollegata dalla rete nazionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie