Giovedì 23 Settembre 2021 | 02:19

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il caso

Potenza, imprenditore evade il fisco: sequestro beni per 5 mln

L'operazione delle Fiamme Gialle ha coinvolto l'uomo proprietario di molte aziende

Estorsione, Gdf di Taranto arresta ex consigliere e ex assessore

POTENZA -  Un «rilevante provvedimento di sequestro di beni» è stato eseguito oggi dalla Guardia di Finanza a carico di un imprenditore che opera nei settori vitivinicolo, delle costruzioni e del commercio di automobili.

Il provvedimento, al termine di indagini della Procura della Repubblica di Potenza, è stato preso «dopo aver dimostrato assiduità ed abitualità nella commissione di reati fiscali» da parte dell’imprenditore. Il decreto di sequestro rappresenta il frutto di «una nuova strategia di contrasto patrimoniale alla criminalità, non solo mafiosa ma anche economica». In sostanza, «parallelamente alle indagini penali, o immediatamente dopo, la Procura e la polizia giudiziaria, laddove emergano condotte illecite potenzialmente idonee a determinare indebiti arricchimenti, avviano indagini patrimoniali».

L’obiettivo è individuare innanzitutto «i beni e le attività economiche direttamente o indirettamente controllate» dall’indagato nell’ambito dell’"attività delittuosa; poi ad accertare in quali casi la disponibilità di tali beni ed attività non sia giustificata dai redditi dichiarati"; infine, la Procura chiede al Tribunale «il sequestro e la confisca dei beni il cui possesso sia ingiustificato». Nel caso del sequestro eseguito oggi, è stata accertata «una sproporzione fra beni, attività economiche, tenore di vita e redditi quantificata in circa cinque milioni di euro». Gli accertamenti hanno riguardato lo stesso imprenditore, i suoi familiari e «soggetti prestanome». Il Tribunale sezione misure di sorveglianza ha emesso il decreto di sequestro, che ha riguardato «beni personali" dell’imprenditore, «l'intero capitale sociale di una nota cantina vitivinicola del Vulture, il 50 per cento di un’impresa di costruzioni nonché una serie di beni mobili e immobili e conti correnti facenti capo, direttamente o indirettamente», all’uomo. Le attività economiche sequestrate saranno gestite da un amministratore giudiziario, affinché «non vi sia interruzione o sospensione nelle attività d’impresa». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie