Lunedì 21 Gennaio 2019 | 03:59

NEWS DALLA SEZIONE

A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 
La decisione del Tribunale
Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

 
Giustizia e ambiente
Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

 
Allerta meteo
Maltempo in Basilicata: domani scuole chiuse a Potenza

Migliora il maltempo in Basilicata: revocato divieto mezzi pesanti

 
Emergenza maltempo
Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

 
Il concorso della gazzetta
Basilicata, il presepe più social che c’è: vince Mario Bochicchio

Basilicata, il presepe più social che c’è: vince Mario Bochicchio

 

Indagine Gdf

Lagonegro, imprenditore alimentare nasconde al fisco 400mila €

Finanza

Un imprenditore che opera nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari è stato denunciato all’autorità giudiziaria quale «evasore totale" dalla Guardia di Finanza, con l’accusa di aver nascosto al fisco ricavi per circa 400 mila euro.

L’impresa ha sede nella zona del Lagonegrese. Attraverso «il monitoraggio di trasporti di beni su strada» fatti dall’azienda e dalle analisi delle banche dati in uso all’amministrazione, la Guardia di Finanza ha raccolto «significativi elementi di pericolosità fiscale in capo al soggetto controllato».

L'imprenditore avrebbe occultato «le scritture contabili al fine di non consentire la ricostruzione del volume d’affari» e non avrebbe rispettato gli «obblighi dichiarativi ai fini delle imposte sui redditi e dell’iva per il 2013 e il 2014, inquadrandosi quale evasore totale». L’evasione dell’iva ammonta a circa 50 mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400