Martedì 21 Maggio 2019 | 23:02

NEWS DALLA SEZIONE

Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 
Minacce
Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

 
lavoro
Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

 
La lettera
Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

 
Sanità
Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

 
ENERGIA
Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

 
IN REGIONE
Basilicata, Bardi: «Riorganizzazione macchina era in programma»

Basilicata, Bardi: «Riorganizzazione macchina era in programma»

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Nel Potentino

Venosa, 12 arresti per droga. Procura: «Preoccupante sinergia criminalità lucana-foggiana»

Perfettamente organizzati per il traffico di cocaina, eroina, hashish e marijuana: tre sono in carcere e 9 ai domiciliari con braccialetto elettronico

Spaccio, i clan da Materaallo Jonio: 44 indagati

Un sequestro di droga dei Cc

Accusate di far parte di un’associazione per delinquere «dedita ad un frenetico traffico di sostanze stupefacenti» con base a Venosa (Potenza), 12 persone sono state arrestate stamani dai Carabinieri (tre sono in carcere e nove ai domiciliari con il braccialetto elettronico).
I militari hanno notificato anche dieci divieti di dimora a Venosa, emessi dal gip presso il Tribunale di Potenza. Il clan - secondo l’accusa - trafficava in cocaina, eroina, hashish e marijuana, sostanze acquistate in provincia di Foggia e spacciate nel Potentino. I Carabinieri hanno sottolineato i "criteri tipicamente 'imprenditoriali' di programmazione e gestione dell’illecita intermediazione degli stupefacenti», in particolare nella ripartizione dei proventi dello spaccio, nella diversificazione dei ruoli nell’organizzazione, nella determinazione dei prezzi e nelle condizioni per «allungare» i pagamenti. Al vertice del gruppo, secondo gli investigatori, c'era il 47enne Antonio Scoca che garantiva un continuo rifornimento di stupefacente ai vari associati/rivenditori al dettaglio "esercitando la proprio indiscussa autorità - si legge in un comunicato della Procura - anche mediante l'uso della forza e minacce".

L’inchiesta denominata «Turn over» ha portato alla luce «una allarmante sinergia fra la criminalità organizzata lucana e quella operante nel limitrofo circondario foggiano».
È quanto pensa la Procura della Repubblica di Potenza, che ha coordinato le indagini dei Carabinieri. Gli investigatori hanno accertato almeno altri tre aspetti. Il primo, che «desta particolare allarme sociale», riguarda «diversi episodi di spaccio che avvenivano in prossimità di luoghi di aggregazione giovanile"; il secondo si riferisce al fatto che alcuni degli arrestati - e «associati» al clan - sono «poco più che ventenni che, grazie all’'expertise' delinquenziale trasmesso dal vertice dell’associazione, manifestano già una caratura criminale di rilievo ed un crescente ruolo nell’attività di spaccio». Infine, terzo aspetto, «è emerso purtroppo l’impiego, in talune attività illecite, anche di tre soggetti minorenni».
Dal punto di vista dell’impiego di giovani poco più che ventenni, «le indagini hanno disvelato un graduale 'ricambio' dei circuiti dello stupefacente nel territorio venosino e l'allarmante compresenza di 'veterani' e di figure 'emergenti', che ha reso necessario un tempestivo intervento cautelare»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400