Giovedì 21 Febbraio 2019 | 13:22

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
L'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
In Basilicata
Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

 
La nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 
Mobilità
Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

 
Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
LecceNel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
PotenzaL'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
BariPremiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
BatLa denuncia
Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 

Le dimissioni

Potenza, assessore Celi indagata per il dissesto comunale: si dimette

Le motivazioni: «Dopo inchiesta lascio per evitare attacchi al sindaco»

Potenza, assessore Celi indagata per il dissesto comunale: si dimette

POTENZA -  L’assessore comunale di Potenza alle attività produttive, Carmen Celi - indagata in uno dei filoni dell’inchiesta della Procura di Potenza sul dissesto comunale e sul trasporto pubblico locale - ha rassegnato le dimissioni dall’incarico: si tratta, ha spiegato in una nota, di "una decisione spontanea, sofferta, meditata e ponderata» presa "essenzialmente per evitare attacchi al sindaco Dario De Luca, al quale va tutta la mia vicinanza umana e politica nonché un sentito ringraziamento per l’opportunità, che mi ha concesso, di amministrare al suo fianco».

Celi - assessore da luglio 2016, ed eletta nel 2014 in Consiglio comunale con la lista del Pd, partito da cui ha preso le distanze dopo le Politiche dello scorso 4 marzo - ha poi spiegato che uno dei motivi delle sue dimissioni è anche quello di «tutelare il Comune, dagli attacchi che sto subendo da certa stampa circa la vicenda giudiziaria che marginalmente ha colpito anche me. Oggi invece sono io che lascio, perché non sono attaccata alla poltrona, ma alla città. Voglio affrontare il giudizio da semplice cittadina. Non mi sono dimessa quando la richiesta era in realtà un diktat politico, ma lo faccio ora di mia iniziativa perché ho percepito che la mia presenza può turbare e distogliere dal lavoro la giunta comunale».

«Le mie sono dimissioni al servizio della città. Consigliera mi ha eletto la gente, e assessore mi ha nominato il sindaco. Sono stati quattro anni molto importanti per la mia formazione politica. Sono rammaricata - ha concluso - per questo epilogo indesiderato che so di non meritare. Continuerò comunque a servire, nel modo in cui mi sarà consentito, la città e a continuare a dare ascolto alle istanze della gente come ho sempre fatto»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400