Venerdì 24 Maggio 2019 | 01:13

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Fu Antonio Busciolano a realizzare l’effigie nel 1866

Ma qual è la storia del tempio di San Gerardo e della statua del patrono? La statua del protettore della città venne realizzata nel 1866 dallo scultore Antonio Busciolano. Si ritiene che molto probabilmente il tempietto sia stato realizzato dallo stesso Busciolano insieme al fratello artigiano, Michele. Si tratta di una struttura in pianta pentastile, cioé dotata di cinque lati. Di essi uno è addossato al muro, mentre gli altri quattro sono tutti accessibili con il superamento di tre gradini. La storia della devozione per il patrono cittadino passa anche per i simboli a esso dedicati. In origine c’erano gli artigiani che, ogni anno, realizzavano un tempio in legno dedicato al patrono. Questa tradizione, molto sentita dai potentini, dura da tempo. Ma fu un parlamentare della città, Giuseppe D’Errico, che lancia la nuova proposta: perché ciò che viene fatto e disfatto ogni anno, non può essere realizzato in modo permanente? Prende forma l’idea di costruire la statua e il tempio per San Gerardo. Viene scelto un luogo simbolico: fra la piazza principale (che era Piazza del Sedile, l’attuale piazza Matteotti) e il limite con la campagna, a ridosso delle mura. 

L’opera artistica (l’imma gine del santo) viene affidata allo scultore Antonio Busciolano. Insieme ad alcuni artigiani (sembra probabile il coinvolgimento del fratello dello scultore, Michele Busciolano) viene realizzato il tempio. Le colonne sono fatte con la pietra locale: una pietra procurata da una cava di Monte Carmine di Avigliano. L’opera è realizzata aperta alla città e alla devozione della sua gente. Solo nei decenni successivi, siamo già entrati abbondamente nel ‘900, viene introdotta una cancellata a protezione del santo. «Qualora si ritenesse di doverla ripristinare - sostiene il dirigente dell’Unità di direzione ambiente del Comune di Potenza, architetto Giancarlo Grano - bisognerebbe almeno evitare di soffocare la struttura riposizionando la cancellata, così com’era fino al 2007, sopra i gradini. Quanto meno andrebbe posta a distanza per rendere visibile statua e tempio. Ma penso che sia più bello lasciare questo spazio libero e accessibile all’affetto e alla devozione dei potentini». [mi.sa.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, la rapina al portavalori fallì grazie al conflitto a fuoco: 7 arresti

Bari, la rapina al portavalori fallì grazie al conflitto a fuoco: 7 arresti

 
Laura Pausini e Biagio Antonacci: il video esclusivo a un mese dal concerto a Bari

Laura Pausini e Biagio Antonacci: il video esclusivo a un mese dal concerto a Bari

 
Bari, la voce di Giorgia fa tremare il PalaFlorio. Sfiorata rissa sul finale

Bari, la voce di Giorgia fa tremare il PalaFlorio. Sfiorata rissa sul finale

 
Si imbarca per Cagliari, si ritrova a Bari: l'ira di un turista contro Ryanair

Si imbarca per Cagliari, si ritrova a Bari: l'ira di un turista contro Ryanair

 
Teach pride a Bari: ecco il video

Teach pride a Bari: ecco il video

 
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
Incontri d'autore, Ivana Spagna ospite della «Gazzetta» Segui la diretta

Incontri d'autore, Ivana Spagna ospite della «Gazzetta»

 
Il rap «in divisa» di Revman, poliziotto che canta la legalità

Il rap «in divisa» di Revman, poliziotto che canta la legalità

 
Ventizerotre: ecco l'esordio discografico del pugliese Larocca

«Presto o tardi»: in anteprima sul sito della «Gazzetta» il nuovo video del cantautore pugliese Larocca