Giovedì 15 Aprile 2021 | 03:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Lequile, avvistata la pantera vicino a un market da un autista

Lequile, nuovo avvistamento della pantera: era vicino un market

 
Letteratura
Salone del Libro Torino, sinergia con la Puglia per «Adotta uno scrittore»

Salone del Libro Torino, sinergia con la Puglia per «Adotta uno scrittore»

 
L'emergenza
Xylella, online lo spot per sensibilizzare cittadini e istituzioni

Xylella, online lo spot per sensibilizzare cittadini e istituzioni

 
L'intervista
Bari, la testimonianza: «Io, dentista, volontario per dare un contributo nei vaccini»

Bari, la testimonianza: «Io, dentista, volontario per dare un contributo nei vaccini»

 
Boom Radiovisione
«Radio e video, da 20 anni unione perfetta», parola a Lorenzo Suraci

«Radio e video, da 20 anni unione perfetta», parola a Lorenzo Suraci

 
La città che cambia
Bari, ecco montato il primo «candelabro» sul lungomare di San Cataldo

Bari, ecco montato il primo «candelabro» sul lungomare di San Cataldo

 
Il riconoscimento
Pane di Altamura, Consiglio Puglia chiede patrimonio Unesco

Pane di Altamura, Consiglio Puglia chiede patrimonio Unesco: è il più amato degli italiani

 
L'intervista
Dubai, la grande utopia di un mondo distopico

Dubai, la grande utopia di un mondo distopico

 
I personaggi
Dalla Murgia l'intelligenza artificiale colpo d'ala di due giovani studiosi

Dalla Murgia l'intelligenza artificiale colpo d'ala di due giovani studiosi

 
Al Policlinico
Bari, intervento al cuore con tecnica innovativa: salvata giovane vita

Bari, intervento al cuore con tecnica innovativa: salvata giovane vita

 
Arte
«Dipingo i muri con la mia fantasia», lo street artist pugliese Davide Curci si racconta

«Dipingo i muri con la mia fantasia», lo street artist pugliese Davide Curci si racconta

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, contro il Palermo torna Celiento?

Bari calcio, contro il Palermo torna Celiento?

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariUltim'ora
Taranto, la Procura barese indaga sui lavori del nuovo ospedale

Taranto, la Procura barese indaga sui lavori del nuovo ospedale

 
TarantoIl caso
Taranto, pressing su Mittal per il reintegro del dipendente licenziato dopo post su Fb

Taranto, pressing su Mittal per il reintegro del dipendente licenziato dopo post su Fb

 
FoggiaMomenti di panico
Foggia, «Attenzione il Teatro Giordano va a fuoco»: falso allarme, è solo vapore

Foggia, «Attenzione il Teatro Giordano va a fuoco»: falso allarme, è solo vapore

 
PotenzaIl virus
Vaccini, Bardi: «Modello Basilicata scelto anche a livello nazionale»

Vaccini, Bardi: «Modello Basilicata scelto anche a livello nazionale»

 
MateraL'inchiesta
Matera, inchiesta sull'ex dg Asm: il gup archivia

Matera, inchiesta sull'ex dg Asm: il gup archivia

 
BrindisiIl caso
Versalis a Brindisi, stop agli impianti per nuova torcia a terra

Versalis a Brindisi, stop agli impianti per nuova torcia a terra

 
LecceIl caso
Lequile, avvistata la pantera vicino a un market da un autista

Lequile, nuovo avvistamento della pantera: era vicino un market

 
BatL'episodio
Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

Barletta, viola coprifuoco e aggredisce poliziotto per evitare sanzione: arrestato

 

i più letti

Libri

I «Guardiani della natura» combattono in 28 racconti. Ragazzi anti-indifferenza

Un libro digitale fatto di fantasia e battaglie reali per dare un senso all'essere cittadini: «Io sono il mare, io sono il popolo»

I «Guardiani della natura» combattono in 28 racconti. Ragazzi anti-indifferenza

Qualcuno ha immaginato di essere il mare e ha raccontato i suoi dolori fatti di plastica e degli orrori che lo lasciano senza respiro. Qualcun altro ha ideato l'incontro con una leonessa. E ancora: c'è chi ha ideato un'oratoria anti-sprechi ambientali cominciando con un sonoro «Caro popolo» e chi ha dialogato con l'icona di una Terra piangente. È tutto da leggere il piccolo e delicato libro digitale creato da ragazzini baresi: un inno alla creatività e alla fantasia, ma soprattutto un grido di dolore contro gli indifferenti dell'ambientalismo.
Come combatterli? Con la nascita di un «esercito»! Quello dei Guardiani della natura, come s'intitola l'opera nata dalla Scuola Nicola Zingarelli di Bari. Pensate, gli autori - guidati dai docenti Patrizia Sollecito e Daniele Trevisi - sono gli studenti di prima media e già sanno come porsi di fronte a quel muro di silenzio e di cecità che chi non rispetta l'ambiente ha saputo ergere. Quell'indifferenza che Antonio Gramsci paragonava all'abulìa, al parassitismo e alla vigliaccheria, una «non-vita» che gli autori di questo libro hanno ben presente, visto che sprizzano vitalità da ogni riga.
Sono 28 i racconti degli alunni di I H della Zingarelli che compongono il libro: tra un papavero ringiovanito, un cavallo e un riferimento mitologico, i ragazzi immaginano di essere essere i difensori del Pianeta Terra e dei suoi elementi: il mare, i fiori, gli animali, le montagne. Nella loro semplicità stilistica, questi piccoli autori lanciano un messaggio: possiamo iniziare ad essere la differenza per la tutela dell'Ambiente. Il testo è corredato da fotografie scelte con gusto raffinato e con accuratezza ed è prodotto, si legge, da Annagreta Cacciapaglia, Francesca Caricola, Daniele Di Marzo, Beatrice Stallone, con la supervisione del prof. di Arte & Immagine Daniele Trevisi e della prof. Patrizia Sollecito.
La cosa che colpisce è la speranza: non sono disfattisti ma guerrieri questi ragazzi armati per ora di idee e di file web ma che ti immagini capaci di provocare un reale cambiamento, tanta la loro voglia di combattere la distruzione della natura. Lo spiegano gli stessi docenti, raccontando che il progetto è nato «grazie all’entusiasmo dei ragazzi e alla loro anima ecologista contro il cambiamento climatico, stimolata dalla lettura di un libro di Greta Thunberg Nessuno è troppo piccolo per fare la differenza e dalla volontà di vivere da protagonisti il percorso di Educazione Civica, materia diventata obbligatoria da quest’anno», dice Trevisi. «Stiamo parlando di alunni di 11 anni di una prima media e del loro libro, che ha visto un contagioso entusiasmo non solo dei docenti, ma anche della dirigente Manuela Baffari che ha accolto con grande interesse e soddisfazione».
Non è solo uno sfogo anti-sprechi e anti-inquinamento: «Penso che il filo che unisce la narrazione de I guardiani della natura sia il desiderio di iniziare a dare un senso all’essere abitatori del Pianeta Terra – sottolinea la prof. Patrizia Sollecito – e quindi non più vivere nel ripiegamento dei propri bisogni, ma proiettarsi verso un ben-essere comunitario. L’uomo si decentra per fare del luogo, lontano o vicino, uno spazio di consapevolezza, nel quale i gesti sono pensati e sono mattoni impastati di speranza. Nella loro semplicità stilistica, questi piccoli autori lanciano un messaggio: possiamo iniziare ad essere la differenza per la tutela dell'ambiente e del nostro territorio. Immagini e parole creano una fluente armonia, che regala ai lettori la via da percorrere: affondare il nostro sguardo, dove nascono e crescono le radici di un reale cambiamento».
E, aggiunge Daniele Trevisi, «è stato, direi, quasi naturale, unire il valore della parola all’amore per le immagini, facendo convergere la cooperazione fra la docente di Italiano, Patrizia Sollecito, e il sottoscritto, con i quali in precedenza la classe si era occupata della Paesologia e della poesia di Franco Arminio, un poeta irpino straordinario, che usa la poesia come strumento di recupero dei nostri piccoli paesi e delle nostre piccole comunità». E c’è un seguito, perché il lavoro non è finito qui: si sta organizzando - annuncia Trevisi - un Book trailer e per la costruzione di un piccolo evento per presentarlo alla scuola, ai genitori e al pubblico tutto, perché secondo i ragazzi della I H tutti devono farsi carico di diventare Guardiani della Natura, per preservare la terra e continuare a vivere e a far vivere questo meraviglioso pianeta contro “Il popolo degli indifferenti”».
Nessuno, infatti, è troppo piccolo per fare la differenza: lo dice Greta, lo scrivono in grassetto i ragazzi baresi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie