Venerdì 18 Settembre 2020 | 13:09

NEWS DALLA SEZIONE

Agroalimentare
Corato, la «Granoro» lancia la pasta integrale con grano 100% Puglia

Corato, «Granoro» lancia la pasta integrale con grano 100% Puglia

 
l'iniziativa
Diodato, Capossela e Manuel Agnelli prof per un giorno al Dams di Lecce

Diodato, Capossela e Manuel Agnelli prof per un giorno al Dams di Lecce

 
Le dichiarazioni
Meloni: «Emiliano nervoso, gli suggeriamo questo slogan», e lo scopre in versione Cetto La Qualunque

Meloni: «Emiliano nervoso, gli suggeriamo questo slogan», e lo scopre in versione Cetto La Qualunque

 
Il caso
Putignano, i murales coloreranno la torre dell’Acquedotto: scoppia la polemica

Putignano, i murales coloreranno la torre dell’Acquedotto: scoppia la polemica

 
Settore vinicolo
Gioia, il consorzio rilancia la sfida dei vini Doc

Gioia, il consorzio rilancia la sfida dei vini Doc

 
verso il voto
Regionali Puglia: la lettera dei «fuorisede» che spiega l'importanza del voto è virale

Regionali Puglia: la lettera dei «fuorisede» che spiega l'importanza del voto è virale

 
luoghi
Salento, la bellezza non è mai Depressa: storia del castello dei Winspeare

Salento, la bellezza non è mai Depressa: storia del castello dei Winspeare

 
musica e solidarietà
«Oggi sono io»: da Bari la canzone diventa manifesto per la comunità lgbt

«Oggi sono io»: da Bari la canzone diventa manifesto per la comunità lgbt

 
La città vivibile
Santo Spirito, a mare in bici o col trenino

Santo Spirito, a mare in bici o col trenino

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, mister Auteri: «Esordio impegnativo in casa della Virtus Francavilla»

Bari calcio, mister Auteri: «Esordio impegnativo»
Marras: «Obiettivo promozione»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baril'operazione
Coronavirus, poco rispetto delle norme: a Bari polizia setaccia la movida, sanzioni

Coronavirus, poco rispetto delle norme: a Bari polizia setaccia la movida, sanzioni

 
LecceIl fatto
Nardò, propaganda elettorale al cimitero: si indaga

Nardò, propaganda elettorale al cimitero: si indaga

 
Materanel Materano
Pisticci, arrestato 36enne: era ricercato in tutta Europa

Pisticci, arrestato 36enne: era ricercato in tutta Europa

 
BatIl caso
Canosa, «No a ristoranti o bar nell’ex Filantropica»

Canosa, «No a ristoranti o bar nell’ex Filantropica»

 
TarantoAmbiente
Taranto, impianti dell’Amiu. Regione in campo

Taranto, impianti dell’Amiu: regione in campo

 
BrindisiL'evento
Brindisi, per il «Giro d’Italia» del 9 ottobre scuole chiuse e viabilità modificata

Brindisi, per il «Giro d’Italia» del 9 ottobre scuole chiuse e viabilità modificata

 
Foggianel foggiano
Vieste: dieci migranti sbarcano all'alba sulla costa, ci sono anche bimbi piccoli

Vieste: dieci migranti sbarcano all'alba sulla costa, ci sono anche bimbi piccoli

 
PotenzaIl caso
Potenza, licenziato per il Covid . «È stato in Sardegna...»

Melfi, operaio licenziato perché ha preso il Covid: «È stato in Sardegna»

 

i più letti

RIQUALIFICAZIONE

Bari, prende corpo il nuovo polo della cultura nell'ex Caserma Rossani

Lo studio Isola selezionato fra 13 proposte. Grazie ai nuovi spazi nella vecchia caserma finiranno i disagi per gli studenti dell’Accademia di Belle Arti

Bari, prende corpo il nuovo polo della cultura nell'ex Caserma Rossani

foto Luca Turi

Sarà lo studio Isolarchitetti di Torino a curare la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva per i lavori di realizzazione della nuova sede dell’Accademia delle Belle arti all’interno dell’area dell’ex Caserma Rossani. Lo studio torinese, guidato da un vero pezzo di storia dell’architettura italiana, Aimaro Isola, e dal figlio Saverio, l’ha spuntata sulle altre 12 proposte pervenute a Palazzo di città, convincendo la commissione tecnica del Comune e aggiudicandosi così un lavoro da più di un milione di euro, messi a disposizione nell’ambito del «Patto per lo sviluppo Città Metropolitana di Bari».

Fra i lavori già realizzati dagli architetti Isola ci sono, fra gli altri, il museo egizio di Torino, il museo archeologico di Napoli, la borsa valori, sempre a Torino, la rifuzionalizzazione di una parte del complesso Fiat, divenuto poi centro design Mirafiori, il polo informatico di Milano. Per Bari, invece, il team torinese dovrà occuparsi dei servizi di architettura e ingegneria per tre edifici della Rossani, compresi fra corso Benedetto Croce, via Giulio Petroni e via Gargasole, per una superficie complessiva di quasi 8500 metri quadri, più gli spazi esterni che dovranno essere funzionali al progetto complessivo. Nelle intenzioni della direzione dell’Accademia delle Belle arti, sposate poi dall’amministrazione comunale, due dei tre edifici saranno riservati esclusivamente alla didattica, il terzo ospiterà anche gli uffici amministrativi e tutte le funzioni centrali. L’edificio più grande, di circa 20mila metri cubi, si sviluppa su due livelli, con aule e saloni di diversa metratura; il secondo edificio, che un tempo ospitava le officine a servizio della caserma Rossani, è sempre su due livelli e mette a disposizione ambienti più piccoli; il terzo edificio, che sarà destinato ad uffici, era il dormitorio della caserma.

Il progetto a cui dovrà lavorare lo studio Isolarchitetti dovrà, secondo le indicazioni del Comune, «salvaguardare l’interesse culturale del complesso degli edifici della ex Caserma, attraverso la conformità delle soluzioni progettuali al contesto esistente e le scelte, estetiche e di assetto architettonico, volte ad una chiara identificazione della futura funzione universitaria». Le altre «porzioni» della ex Rossani, come è noto, sono destinate alla realizzazione di un grande parco urbano, che si svilupperà fra via De Bellis, via Petroni e via Benedetto Croce, e di una mega biblioteca, il polo bibliotecario regionale.

«Mettiamo un altro tassello importante nel mosaico che raffigurerà la nuova immagine e la nuova dimensione di uno degli spazi più importanti della città - commenta il sindaco Antonio Decaro - la ex Caserma Rossani si sta trasformando sotto i nostri occhi nel più grande polo della formazione e della cultura regionale, racchiudendo in un unico luogo spazi per la formazione, l’arte, la cultura e il tempo libero dei cittadini. La nuova sede dell’Accademia delle Belle arti della città metropolitana ci permetterà di dismettere le attuali sedi dislocate tra Bari e Mola con enormi vantaggi per gli studenti, i docenti e il personale tecnico impiegato. All’interno della Rossani sorgerà così un polo didattico e artistico frequentato quotidianamente da centinaia di studenti, che con la loro energia contribuiranno a rendere la ex caserma un luogo vitale e creativo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie