Giovedì 06 Ottobre 2022 | 16:22

In Puglia e Basilicata

Il caso

Yacht partito dalla Puglia affonda nel golfo di Squillace: salvo l'equipaggio

Yacht partito dalla Puglia, affonda nel golfo di Squillace: salvo l'equipaggio

Foto Ansa

Si tratta dell'imbarcazione di un oligarca russo Gennady Ayvazyan

21 Agosto 2022

Redazione online

È affondato a circa 9 miglia marine dalle coste di Catanzaro Marina, il motor yacht “SAGA”, di circa 40 metri di lunghezza, battente bandiera delle Cayman Island, ma con equipaggio italiano, in navigazione da Gallipoli a Milazzo. La Sala Operativa della Capitaneria di porto di Crotone era stata interessata nella notte dal comando di bordo, che segnalava una via d’acqua a poppa, motivo per cui veniva dirottato sul punto un pattugliatore romeno, in pattugliamento per conto dell’agenzia Frontex, ed inviata prontamente la motovedetta CP 321 da Crotone.

I primi quattro passeggeri e un membro dell’equipaggio, venivano messi in sicurezza nell’immediato sul pattugliatore romeno e successivamente trasbordati sulla motovedette CP 321 e condotti in porto a Catanzaro Marina, mentre la società armatrice contattava una ditta di rimorchio crotonese per tentare il recupero dell’unità. Alle prime luci dell’alba, il rimorchiatore Alessandro Secondo di Crotone giungeva sul punto e iniziava a rimorchiare il M/Y SAGA verso Crotone (unico porto ove la suddetta nave da diporto sarebbe potuta entrare), prendendo a bordo altri quattro membri dell’equipaggio, tra cui il comandante. Ma la situazione si presentava subito in progressivo peggioramento, a causa delle condimeteo difficili e della costante inclinazione a dritta dello yacht. Tanto che, ad un certo momento, è apparso improponibile arrivare sino a Crotone e l’unica possibilità di salvarlo è risultata essere lo spiaggiamento. Malgrado il massimo impegno profuso, l’acqua tuttavia arrivava presto sino al fly dello yacht e le stesse condizioni del rimorchio divenivano pericolose per il rimorchiatore. Si decideva pertanto di mollare l’unità che affondava in brevissimo tempo. Il personale marittimo del SAGA che si trovava a bordo del rimorchiatore, è stato trasbordato sulla motovedetta CP 321 e viene in questi istanti portato a Catanzaro Marina. Non sono note le cause della via d’acqua che ha provocato l’affondamento. Sarà avviata un’inchiesta amministrativa per verificare le circostanze a cura dell’Ufficio locale marittimo di Catanzaro Marina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725