Martedì 28 Settembre 2021 | 08:45

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

appuntamento il 13 agosto

Premio Heraclea
la Basilicata delle stelle
si ritrova a Policoro

Da sei anni si rinnova un evento sobrio, essenziale ed onesto: il premio Heraclea che con tante difficoltà porta avanti un discorso controcorrente rispetto a quel fanatismo dell’uomo moderno che è il culto di sé

premio heraclea a policoro

di ROCCO BRANCATI

«La cultura è onestà, non è furberia» diceva Leonardo Sinisgalli. Tale affermazione diventa fonte d’ispirazione in Basilicata dove assistiamo all’abbattimento di ogni valore e dove si rende necessaria una «ri-creazione» di questi valori. L’esperienza dell’inconcludenza, del pressappochismo e dell’inefficienza delle manifestazioni che si susseguono in tutta la regione (e che assorbono ingenti finanziamenti pubblici) ci pongono di fronte ad un bivio: da una parte la tentazione è quella di disinteressarsi completamente di questi pseudo-eventi culturali. Si ritornerebbe così ad una famosa intervista di Umberto Eco a Theodor Adorno sul ruolo dell’intellettuale nella società degli anni Sessanta. Dall’altra la linea lungo la quale è possibile muoversi non è quella del rifiuto, ma del riaffidamento alle possibilità umanistiche, all’onestà e all’impegno dei singoli che con il lavoro, la passione, l’ingegno proseguono un percorso apparentemente contro ogni logica quando prevale il detto «chi te lo fa fare?» dei personaggi descritti da Lina Wertmuller nel film «I Basilischi».

C’è tutto un mondo sommerso che viene ignorato e forse anche ostacolato quando non risponde ai criteri di quell’idolatria (soprattutto di chi ha in mano il potere politico- amministrativo) del mettersi in vetrina. La società contemporanea ci ha consegnato un’immagine di uomo connotata da una forte frammentarietà e da una devastante disorganicità. Una tale rottamazione fa sentire sempre più l’urgenza di cercare altrove il punto di partenza per una più ampia e armoniosa ricostruzione della cultura. Gerardo Marotta che alla cultura dedicò “ad vitam non ad horam” nel suo ultimo appello ci ha lasciato una grande eredità intellettuale quando disse «la cultura deve farsi Stato!».

Da sei anni a Policoro si rinnova un evento sobrio, essenziale ed onesto: il premio Heraclea che con tante difficoltà porta avanti un discorso controcorrente rispetto a quel fanatismo dell’uomo moderno che è il culto di sé. Un premio di riconoscenza dato a personalità che non hanno bisogno di essere premiate per vedersi confermare il loro valore. Una modesta targa non è niente. Il premio vero è dato dalla loro presenza e disponibilità. «La pulce letteraria» a Villa d’Agri, «La torre d’argento» a Cirigliano e «Heraclea» a Policoro rispondono ad un’esigenza di condividere esperienze di vita. Al di là di ogni «suggerimento» o peggio di ogni ingerenza politica o economica la scelta delle personalità che hanno avuto successo e meritevoli di segnalazione mette in evidenza dei «modelli» magari da imitare. «Un giorno vi chiederete come ha fatto questo ragazzo di Montemurro a fare tante cose…» scrisse Leonardo Sinisgalli che oggi consideriamo un’icona culturale della lucanità.

Domenica 13 agosto sul lungomare di Policoro la serata dedicata alla Sesta edizione del «Premio Heraclea». Sul palcoscenico realizzato dallo scenografo Mario Carlo Garrambone, un grande professionista che da anni con un lavoro paziente e con una modestia che lo contraddistingue, porta in tutta Italia una «genialità lucana» apprezzata più fuori-regione che in Basilicata, saliranno i premiati, gli ospiti, gli artisti. Sarà una serata importante, un evento culturale, un appuntamento tra i più importanti tra quelli che annualmente si svolgono in Basilicata. Conduttore Sabino Zaba di Rai Uno con Enzo Avitabile (reduce dai David di Donatello e Nastri d’Argento a Taormina), Dino Paradiso, Mirko Gisonte e per la moda la collaborazione con l’Accademia dei giovani Fashion Designer di Giuseppe Fata. Sarà anche proiettato il nuovo video «Heraclea» in 4K realizzato con i droni di Antonio, Fabio e Felice Calvino su storytelling di Mario Carlo Garrambone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie