Martedì 28 Giugno 2022 | 11:49

In Puglia e Basilicata

IL CASO

Sequestrò convivente e figlia, confermati sei anni di carcere a materano

Sequestrò convivente e figlia, confermati sei anni di carcere a materano

La Corte di Appello di Potenza «ricalca» la sentenza contro il 45enne Largo

25 Maggio 2022

Redazione online

POTENZA - La Corte di Appello di Potenza ha confermato la condanna, emessa il 14 dicembre 2021 dal Tribunale di Matera, a sei anni di reclusione per Antonio Largo, 45enne di Matera, riconosciuto responsabile di maltrattamenti e sequestro di persona ai danni della convivente e della figlia minorenne. Confermata anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici per l’imputato, che è stato sospeso dalla potestà genitoriale durante la pena e, una volta scontata questa, sarà sottoposto alla libertà vigilata per due anni. Largo era accusato di pesanti maltrattamenti e minacce (anche di morte) nei confronti della convivente, alla quale era stato impedito di uscire di casa: in una circostanza, aveva chiuso in bagno anche la figlia di circa due anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725