Domenica 19 Settembre 2021 | 05:03

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

trasporti e turismo

Matera, restano al palo i bus navetta per l’aeroporto di Bari

Collegamenti con la Puglia e Ferrandina, un problema irrisolto

Matera, restano al palo i bus navetta per l’aeroporto di Bari

L'aeroporto di Bari

MATERA - La stagione turistica stenta a decollare per le note conseguenze del Covid-19 e il sistema pubblico lucano non fa molto per attenuare i disagi di un settore in crisi.
Sul banco degli imputati c’è la gestione del sistema lucano dei trasporti, in particolare il mancato servizio di bus-navetta tra l’aeroporto di Bari, Matera e la stazione ferroviaria di Ferrandina. Il consigliere regionale Enzo Acito, in suo intervento nell’assemblea del massimo ente territoriale della Basilicata, ha fatto presente che «il continuo rimpallo di responsabilità tra Regione, Provincia e Comune di Matera, relativamente alla riattivazione del servizio bus per Palese, non fa bene a nessuno e soprattutto al comparto turistico.

Non si riesce a trovare il bandolo della matassa - ha detto in Consiglio regionale - e chiedo all’assessore regionale ai trasporti della Regione di riprendere il ruolo di coordinamento in questa vicenda».
Più che al rappresentante politico della Regione, tuttavia, Acito si rivolge alla struttura tecnica dell’ente lucano in quanto «non risponde alle sollecitazioni della politica stessa, non solo in questa fase, ma anche nelle precedenti amministrazioni di centrosinistra». Insomma, secondo Enzo Acito ci sarebbe un meccanismo burocratico da rivedere per risolvere il problema delle navette per l’aeroporto di Bari, e non solo.
Tra ritardi, difficoltà nel comprendersi e meccanismo da oliare, il tempo passa e il treno del turismo, soprattutto a Matera, passa anche nel post-Covid e in pochi possono prenderlo.

I richiami pubblici del consigliere Acito non sono passati inosservati, tanto che Provincia e Comune di Matera, subito dopo, si sono affrettati a far sapere che «si è preso atto della bozza di accordo regionale sulla riprogrammazione delle linee di trasporto pubblico locale gestiti dal Consorzio Cotrab. In tale quadro di riprogrammazione sono state previste corse navette Matera-Bari Palese, finanziate con risorse Cis dal Comune di Matera. Questo quadro programmatorio ha bisogno di necessari passaggi istituzionali per una auspicabile soluzione condivisa dalla delicata questione trasportistica. In attesa della definizione del nuovo programma regionale, i rappresentanti della Provincia e del Comune di Matera proporranno il momentaneo avvio delle previste corse di navette da e per l’aeroporto di Bari-Palese e da e per la Stazione F.S. di Ferrandina».

Per i due enti locali materani, «a breve sarà convocato un tavolo di confronto per garantire i previsti percorsi con Bari-Palese e Ferrandina. Sarà così rispettato anche l’invito regionale a porre in essere i provvedimenti pergarantire il collegamento, in attesa della approvazione della riprogrammazione delle linee di trasporto locale gestite da Cotrab».
Intanto, l’Associazione Infrastrutture Servizi e Mobilità nel Materano (ISM), invita il governatore Vito Bardi «a prendere le misure necessarie per sbloccare l'empasse istituzionale relativo alle sette coppie a/r di navette Matera-Palese oltre alle due coppie Matera-Fs Ferrandina. Non si sanno più notizie, inoltre, delle tre navette storiche da Matera a Palese finanziate dalla Regione Basilicata. Occorre evitare il blocco del pubblico servizio, anche in vista, dopo il lockdown e nella fase della ripresa, dell'aumento di esigenze di spostamento per ragioni lavorative, di studio o di salute, e dei flussi turistici verso Matera».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie