Domenica 26 Settembre 2021 | 06:02

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

I volontari

Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

Numerosi sono stati anche gli scambi che nel corso del 2019 hanno portato a Matera volontari da tutta Europa

Il «bovarismo» culturale che frega Matera 2019

MATERA -  «Silvana è di Rijeka (Croazia), è in pensione da un pò e, per lei, questa è stata certamente un’occasione per dare il suo contributo alla città di Matera ma anche per conoscere e confrontarsi con altri volontari stringendo nuove amicizie. Come tutti i 'cittadini temporaneì di Matera 2019 ha ricevuto il suo 'Passaporto' e prima di partire, con un filo di commozione, ci ha salutati tutti dicendo: 'Adesso mi sento una cittadina di Materà». Così Carla Di Grazia (project manager della Fondazione Matera Basilicata 2019) racconta uno dei tanti scambi culturali di chi, come Silvana, ha deciso di unirsi al team dei volontari che ha contribuito al successo di Matera Capitale europea della Cultura 2019. E per aprire una discussione sul futuro, è in programma il 15 dicembre «Volontari - Matera 2019 in festa».

Un percorso cominciato a gennaio, quando alcuni di loro sono stati a Plovdiv, la città bulgara con cui Matera ha condiviso il titolo di Capitale europea della Cultura 2019, per supportare la cerimonia inaugurale. Altri volontari si sono aggiunti a maggio per l’"Alyak parade», mentre a giugno un altro gruppo è stato per tre settimane a Sibiu, città romena Capitale europea della Cultura nel 2007, per collaborare al Fits (Sibiu International Theatre Festival). Inoltre a ottobre due volontari hanno oltrepassato i confini europei per raggiungere il Giappone, per collaborare alle attività del Tokyo Festival 2019 - Outdoor Theatre «I am a cat», caratterizzato da 27 programmi sul tema "Incontrarsi, cambiare il mondo». Il teatro è stato «il viaggio per incontrare qualcun altro», per poi lasciarsi cambiare da questo incontro e cambiare il mondo.

Numerosi sono stati anche gli scambi che nel corso del 2019 hanno portato a Matera volontari da tutta Europa, grazie alla collaborazione con B-Link. Sino ad oggi sono oltre 50 i volontari arrivati da Bulgaria, Francia, Spagna, Grecia, Ungheria, Serbia, Russia, Turchia, Portogallo, Russia, Lettonia, Germania, Malta. A questo si aggiunge la presenza di un gruppo di volontari giapponesi arrivati a Matera grazie alla collaborazione con Eu Japan Fest, organizzazione di imprese private che da 30 anni collabora con tutte le Capitali europee della cultura. Rilevanti sono stati anche gli scambi con altre le Capitali europee della Cultura, che hanno fatto arrivare volontari da Plovdiv 2019, Rijeka e Galway 2020. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie